Se la Campania ora si compra gli autobus scartati della Polonia

I sindacati si oppongono alla messa in funzione degli autobus ritenuti vecchi, l'azienda trasporti assicura la perfezione delle vetture

Se la Campania ora si compra gli autobus scartati della Polonia

Autobus usati provenienti dalla Polonia, sono questi i mezzi di trasporto che viaggeranno a breve tra Napoli e Pozzuoli a fronte del potenziamento dei servizi pubblici della Campania.

Come riporta l'edizione odierna del quotidiano La Repubblica, la Polonia è Paese leader in Europa per impiego di fondi comunitari ed è avanti per potenziamento e incremento delle infrastrutture e per questa ragione in Campania arrivano i bus costati 1,2 milioni di euro più Iva, 50.000 a mezzo marca Solaris con oltre 7 anni di vita e 600.000 chilometri percorsi.

La polemica è partita dai sindacati che chiedono ora quali siano le differenze tra un cittadino di Pozzuoli e uno di Milano mentre Umberto De Gregorio, presidente di Eav (Ente Autonomo Volturno) reagisce a tono: "Sui bus usati e sicuri per me c'è una polemica insulsa. Ma scusate, cosa avete contro la Polonia, mi verrebbe da chiedere".

Le lamentele vanno avanti, anche i cittadini sono scettici riguardo l'arrivo di questi nuovi mezzi ritenuti ormai vecchi e intanto a Pozzuoli si aspetta, dopo le tradizionali foto di rito sul molo di "inaugurazione", la messa in funzione dei bus visti gli enormi tempi di attesa che avvengono tra una corsa e l'altra.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento