Avezzano, tocca fondoschiena a minore in strada: denunciato marocchino

Lo straniero dovrà presentarsi davanti al Tribunale di Avezzano il prossimo 5 novembre per difendersi dall’accusa di violenza sessuale

Si era avvicinato ad una ragazza che passeggiava da sola in strada e, in preda ad irrefrenabili e perversi impulsi sessuali, l’aveva molestata palpeggiandola con insistenza il fondoschiena. L’uomo, un marocchino di 37 anni, non ha tenuto conto che la vittima, tra l’altro minorenne, non è rimasta in silenzio ma ha subito denunciato alla polizia quanto le era accaduto alla polizia. E così il nordafricano, dopo essere stato individuato, è stato denunciato per violenza sessuale.

Come riporta Marsica Live, il grave episodio è accaduto in una via della solitamente tranquilla città abruzzese di Avezzano. L’aggressore aveva incrociato la ragazza di 17 anni che camminava in strada e, nonostante la presenza di altre persone, le ha toccato ripetutamente il sedere.

La giovane aveva provato a respingere l’extracomunitario e, poi, spaventata era corsa a casa raccontando tutto ai genitori. L’uomo non poteva farla franca anche perché c’era il rischio che potesse commettere nuovi atti di violenza contro altre innocenti persone.

La mamma ed il papà sono, così, riusciti a convincere la figlia a recarsi in commissariato per sporgere denuncia. Agli agenti, la ragazza aveva fornito tutti gli indizi utili a individuare il molestatore.

I poliziotti del locale commissariato avevano subito avviato le indagini riuscendo a rintracciare il marocchino. Le forze dell’ordine avevano avviato ulteriori accertamenti, tra cui racconti di testimoni, fino a quando la procura di Avezzano non ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti dell’indagato.

Il nordafricano dovrà presentarsi davanti al Tribunale di Avezzano il prossimo 5 novembre. L’accusato, difeso dagli avvocati Pasquale e Luca Motta, rischia da 6 a 12 anni di reclusione, con l’aggravante di aver compiuto una violenza sessuale nei confronti di una minorenne.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

dagoleo

Ven, 20/09/2019 - 13:54

ficcatelo in galera e rispeditelo a casa sua per sempre.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 20/09/2019 - 14:12

rischia da 6 a 12 anni di reclusione, con l’aggravante di aver compiuto una violenza sessuale nei confronti di una minorenne.....uuaahhuaahhhhhhhhuaahhh se la toga gli rifila 2 anni con la condizionale è grasso che cola!!!scumettuma???