Cronache

Berlusconi accelera i tempi: uscirà dal San Raffaele martedì

La data delle dimissioni oscillava tra il 10 e 14 luglio, ma i tempi sono stati anticipati. Già ieri Berlusconi si è alzato dal letto e ha passeggiato per il reparto

Berlusconi accelera i tempi: uscirà dal San Raffaele martedì

Silvio Berlusconi vince su tutte le previsioni. Martedì prossimo uscirà già dall'ospedale San Raffaele i Milano dove lo scorso 14 giugno ha subito un intervento a cuore aperto. La data delle dimissioni dall'ospedale oscillava tra il 10 e 14 luglio, ma il leader azzurro ha anticipato i tempi. "Già ieri - viene riferito - Berlusconi si è alzato dal letto e ha passeggiato per il reparto".

L'intervento si era reso necessario per risolvere quella grave insufficienza che, come aveva spiegato il professor Alberto Zangrillo, primario dell'Uo di Anestesia e Rianimazione generale e di Anestesia e Rianimazione cardio-toraco-vascolare, aveva fatto rischiare la vita all'ex premier. Il 58enne medico di fiducia del Cavaliere aveva coadiuvato l'equipe, ma a eseguire l'intervento di quattro ore e mezza era stato il professor Ottavio Alfieri, 69enne primario di cardiochirurgia la cui esperienza il cui curriculum è riconosciuto in tutto il mondo. Che l'intervento al cuore fosse andato bene Zangrillo lo aveva detto sin da subito. Ma il Cavaliere è riuscito addirittura ad anticipare le dimissioni dall'ospedale che potrebbero avvenire già martedì 5 luglio.

La condizione fisica di Berlusconi ha convinto il professor Zangrillo a permettergli di tornare a casa. Ovviamente resterà sotto il suo stretto controllo. Berlusconi tornerà, quindi, ad Arcore e lì proseguirà la riabilitazione. Non è, però, detto che per qualche giorno si possa spostare in Sardegna a Villa Certosa, occasione per festeggiare il compleanno di Marina il 10 agosto.

Commenti