Cronache

Bimbo senza vaccino va a scuola: lite tra dirigenza e genitori

Sono intervenute le forze dell'ordine per un presunto atto illegittimo da parte della direzione scolastica, il piccolo è poi entrato in classe

Bimbo senza vaccino va a scuola: lite tra dirigenza e genitori

Lite tra genitori vicini al movimento No Vax e dirigenza. A Torino una coppia ha accompagnato nella scuola materna il proprio bimbo senza vaccino, scatenando l'ira da parte dell'istituto che alla fine ha deciso di far entrare il piccolo regolarmente in aula. Madre e padre sono stati però avvisati: rispettare obbligatoriamente le disposizione fissate. È stato addirittura richiesto l'intervento dei carabinieri e di una pattuglia di polizia per un presunto atto illegittimo da parte della direzione scolastica.

In attesa della convocazione

Il decreto Lorenzin del 2017 sottolinea l'importanza della documentazione vaccinale in quanto "costituisce requisito di accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia". Stando a quanto riportato da La Stampa, i genitori avrebbero rassicurato di essere in attesa di "una convocazione per la vaccinazione da parte dell'Asl competente".

Bisogna però ricordare le due indicazioni operative diramate dalla Regione Piemonte relativamente a questo anno scolastico: per essere ammessi "vale la sola certificazione dell'Asl" e dunque "non deve essere accettata né considerata valida la presentazione da parte del genitore di copia di un eventuale appuntamento con il Servizio Vaccinale"; inoltre è stato stabilito che "in tutti i servizi vaccinali della Regione Piemonte è garantita la possibilità da parte delle famiglie dei minori non in regola con le vaccinazioni di ottenere la vaccinazione in accesso diretto, senza prenotazione". Il tutto con il fine di regolarizzare in maniera sempre più veloce la vaccinazione dei bambini, creando per loro una sorta di "corsia preferenziale".

Commenti