Blitz nei "compro oro": sequestrati 163 milioni

Oro comprato con denaro contante in banconote di grosso taglio. Sequestrata villa ribattezzata "Fort Knox"

Blitz delle Fiamme Gialle nei "compro oro". Qiesta mattina i militari della Guardia di Finanza di Arezzo e Napoli hanno eseguito in tutta Italia oltre 250 perquisizioni e sequestrato beni per 163 milioni di euro a una associazione per delinquere, implicata nel riciclaggio, ricettazione, frode fiscale ed esercizio abusivo del commercio di oro.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, solo nell’ultimo anno l’organizzazione avrebbe gestito e scambiato 4.500 chilogrammi di oro e 11mila d’argento. L’associazione aveva il vertice in Svizzera e bracci operativi nei distretti orafi di Arezzo, Marcianise (in provincia di Caserta) e Valenza (in provin cia di Alessandria). Era proprio qui che agivano per la raccolta dell’oro gli agenti intermediari, a loro volta in contatto con una fitta rete di negozi "compro oro" e operatori del settore che erano alla base della filiera dei traffici. "Tutte le forniture del prezioso metallo - ha ricostruito la Gdf - avveniva in nero, al di fuori dei circuiti ufficiali e mediante scambi di oro contro denaro contante in banconote di grosso taglio, trasportate da corrieri insospettabili usando autovetture appositamente modificate con doppifondi". Nel corso delle indagini è stata anche sequestrata una villa a Monte San Savino (in provincia di Arezzo), che l’organizzazione utilizzava come base operativa, protetta e vigilata, tanto da essere ribattezzata "Fort Knox".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti