Milano, 13enne in sedia a rotelle bloccata in cortile del liceo Parini

La ragazzina, affetta da atrofia muscolare spinale di secondo livello, non può completare il giro della scuola. E la mamma denuncia l'accaduto su Facebook

Milano, 13enne in sedia a rotelle bloccata in cortile del liceo Parini

Al liceo Parini di Milano, per l'Open Day, si è presentata con la mamma. Probabilmente piena di entusiasmo e di aspettative. Rebecca ha 13 anni, sta ancora frequentando la terza media ed è ammalata di atrofia muscolare spinale di secondo livello. A causa della sua patologia, la ragazzina non può muoversi liberamente perché da sempre, per spostarsi, ha bisogno della sedia a rotelle. Quindi, nel giorno della presentazione dei corsi del celebre istituto milanese, è costretta a interrompere il giro. Nel cortile.

E, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, non sarebbe nemmeno la prima volta. A denunciarlo, su Facebook, è stata la mamma dell'adolescente. Elena Muserra de Luca, la mamma 55enne, sceglie di utilizzare toni duri sul social network: "Rebecca super contenta, attenta durante le bellissime parole del Preside (Diritti umani, diritti civili, Martin Luther King) poi inizia il giro della scuola e Rebecca non può andare da nessuna parte se non in cortile! Alla faccia delle bellissime parole, dei diritti umani, Martin Luther King".

La donna, visibilmente irritata per l'accaduto, ha anche menzionato una frase che un'insegnante avrebbe rivolto alla figlia: "Una professoressa, responsabile dell'accoglienza, dice a Rebecca: 'Prima fanno il giro gli altri e poi mi occupo del problema!'. La chiama "mentecatta" e, successivamente, riporta anche la frase che avrebbe detto una collaboratrice scolastica: "Abbiamo avuto qui, per cinque anni, un altro studente in carrozzina e non si è mai lamentato di non poter accedere agli altri piani". La ragazzina, dispiaciuta per l'accaduto, avrebbe deciso di scrivere una lettera al sindaco Beppe Sala.

Commenti