Bologna, famiglia ospita profugo e lui stupra la bambina di sei anni

L’uomo, un senegalese di 27 anni, era a giorni a casa degli amici provenienti dallo stesso Paese

Bologna, famiglia ospita profugo e lui stupra la bambina di sei anni

Violenza sessuale su minore. Questa l’accusa con cui i carabinieri hanno arrestato un 27enne senegalese, in Italia dal 2011 con lo status di profugo, che era stato ospitato a Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, da una famiglia di amici connazionali. La vittima dell’abuso sessuale è la figlia, 6 anni, della coppia che aveva aperto le porte al 27enne. Il fatto è accaduto domenica pomeriggio, quando il ragazzo si è chiuso in una stanza con la piccola. I genitori si sono però insospettiti e sono intervenuti. È stata la stessa bambina a raccontare, tra le lacrime, di essere stata palpeggiata nelle parti intime.

Non solo, il giovane si sarebbe quindi masturbato di fronte a lei. Ad incastrare il pedofilo anche i rilievi scientifici che hanno confermato la versione della vittima.

Commenti