Bolzano, gli chiede i documenti: vigilessa ferita da immigrato

Per evitare un controllo, un immigrato gambiano ha ferito una vigilessa al ginocchio. Il sindaco di Bolzano chiede l’espulsione per gli stranieri violenti

Lo scorso lunedì, anche la solitamente tranquilla Bolzano è stata scossa da un grave episodio di violenza che ha come protagonisti due immigrati, poi arrestati. L’aggressione si è verificata nella zona tra piazza Stazione e piazza Verdi quando due agenti della polizia municipale si sono imbattuti in un gruppo di persone che frequenta abitualmente l’area nei pressi del Teatro Comunale.

Alla richiesta di mostrare i propri documenti, due cittadini del Gambia si sono opposti. Uno di essi, in modo particolare, dopo essersi rifiutato di fornire le proprie generalità è andato in escandescenze e, preso da terra un cubetto di porfido, lo ha scagliato contro una vigilessa colpendola ad un ginocchio.

Dopo forti momenti di tensione, i due stranieri sono stati finalmente fermati e portati in Questura per l’identificazione. Uno degli aggressori, di 23 anni, è stato denunciato a piede libero per resistenza, violenza e lesioni. Il secondo gambiano, un 21enne risultato essere in possesso di una carta d’identità rilasciata dal Comune di Trento, è stato invece denunciato per minacce. Per l’agente ferito si è reso necessario il trasporto al pronto soccorso dove è stata medicata con una prognosi di 25 giorni.

In merito al grave episodio di violenza, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi ha usato parole dure: “Noi continuiamo in maniera costante e silenziosa a presidiare il territorio con controlli continui da parte degli uomini della nostra polizia municipale e delle altre forze dell'ordine che ringrazio. Un lavoro che a volte purtroppo presenta anche dei rischi, come nel caso di quanto accaduto questa mattina in presenza di due balordi. Persone che non hanno nulla da perdere e che non temono le conseguenze di comportamenti che sconfinano nell'illegalità”.

Il primo cittadino ha, infine, concluso affermando che “costoro, che sono fortunatamente una minoranza, andrebbero espulsi senza indugio dal territorio nazionale”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Martinico

Ven, 19/10/2018 - 09:30

...per quanto ancora?

pastello

Ven, 19/10/2018 - 09:42

Denunciato a piede libero. In quale altro Paese?

Massimom

Ven, 19/10/2018 - 10:17

Attendiamo commenti dalle prefiche femministe.

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 19/10/2018 - 11:43

Huuu!Ora si prende una bella denuncia con pena sospesa...

Macrone

Ven, 19/10/2018 - 12:16

Sindaco del PD folgorato sulla via di.......Salvini! Meglio tardi che mai! Cosa fa perdere 6 milioni di voti!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 19/10/2018 - 12:46

Si espulsione per i violenti. Peccato che quelli del suo partito e alleati lavorano assiduamente perché non ne venga espulso nemmeno uno, anzi per portarne dentro di più.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 19/10/2018 - 13:01

eppure ormai siamo negli anni della tecnologia e dell'informazione. come si è permesso il vigile a chiedere i documenti ad un portatore di sviluppo e cultura!?!?!?!? indagate questo vigile subito