Brindisi, donna aggredita con spray al volto. Ma non era acido

Ricoverata d'urgenza, ma per fortuna nessuna lesione. Indaga la polizia

Brindisi, donna aggredita con spray al volto. Ma non era acido

Un'aggressione in piena regola, con lo spray spruzzato sul volto. Per questo una donna è finita in ospedale a Brindisi. Ricovero d'urgenza, si temeva le fosse stato spruzzato dell'acido. Invece era lacca per i capelli.

È accaduto ad una giovane donna di vent'anni di origini rumene. Il fatto pare sia accaduto nei pressi di una stazione di servizio in disuso situata lungo la strada provinciale che conduce a San Vito dei Normanni, sempre in provincia di Brindisi.

Subito dopo l’aggressione la donna è stata soccorsa e condotta in ospedale dal personale del 118 dove è arrivata la polizia. In base al racconto della vittima, ad aggredirla sarebbe stata una donna che le si sarebbe avvicinata a bordo di un’automobile scura. La donna le avrebbe spruzzato in faccia del liquido dileguandosi subito dopo. Fortunatamente non c'erano né ustioni né lesioni da acido sul volto. Pertanto, secondo quanto emerso dal controllo medico, il liquido che è stato spruzzato sul volto della malcapitata, sarebbe stata più semplicemente lacca.

Alla giovane vittima sono stati diagnosticati sette giorni di prognosi. Non si conoscono ancora le motivazioni dell'aggressione. Non si sa neanche se l'altra donna fosse una prostituta e che l'aggressione non fosse altro che un regolamento di conti.

Commenti