Cronache

Brindisi, nonna centenaria ha bisogno urgente di una tac: disponibilità tra un anno

Giovanna Cassano si è imbattuta nell'odissea delle liste d'attesa, costretta all'esame in una struttura privata ha speso oltre 500 euro

Brindisi, nonna centenaria ha bisogno urgente di una tac: disponibilità tra un anno

Ha cento anni Giovanna Cassano compiuti a marzo scorso, ma nonostante l'età ha dovuto alzare anche lei bandiera bianca di fronte ai tempi biblici, ai record (negativi) battuti dalle liste d'attesa negli ospedali. Tutto per una visita specialistica. Il fatto è accaduto all'ospedale di Brindisi.

Giovanna Cassano qualche mese fa, come si legge sul "Nuovo Quotidiano di Puglia", avrebbe dovuto fare una tac urgente al torace senza liquido di contrasto. A prescrivergliela il geriatra che aveva prescritto altre analisi per la nonnina di Brindisi. Ma la prima data disponibile per Giovanna Cassano centenaria era novembre 2019. A cento anni, però, una tac considerata "urgente" dovrebbe essere eseguita subito. Ma niente da fare e così di fronte al grottesco responso, emesso dal cup di Brindisi, si è seguita un'altra strada. La figlia della signora Giovanna ha deciso di provvedere privatamente ricorrendo alla visita specialistica presso una struttura privata. Così, al costo di 560 euro, Giovanna ha potuto effettuare in poco tempo la sua tac al torace. La salute si sa, non può attendere.

Commenti