Buoni a nulla e capaci di tutto

Il mio medico me lo ha consigliato vivamente, direi ordinato. Medici virologi ce lo ripetono tutti i giorni in ogni dove

Il mio medico me lo ha consigliato vivamente, direi ordinato. Medici virologi ce lo ripetono tutti i giorni in ogni dove: cari italiani, vaccinatevi contro l'influenza stagionale, è importante sopra una certa età ma anche sotto. Bene, uno normale che fa? Va in farmacia per comperare, o quantomeno prenotare il vaccino. E con sorpresa scopre che quest'anno dico quest'anno, l'anno del Covid le farmacie non avranno a disposizione il vaccino, se non (forse) in quantità assai limitate. Motivo? Mistero, anche gli addetti ai lavori medici e farmacisti a pochi giorni dall'ora X non sanno che fare né cosa succederà.

Ora, che a ottobre arrivi l'influenza è noto fin dalla notte dei tempi. Che l'influenza la si possa debellare con il vaccino è certo da circa ottant'anni. Che quest'anno bisognasse organizzare una grande e facilmente accessibile campagna di vaccinazione era chiaro fin da febbraio, ai primi segnali di Coronavirus. Eppure arriviamo al dunque nel caos e nella disorganizzazione totale, come del resto è nello stile di questo governo.

Il quale governo, interpellato, nega sdegnato ogni accusa: abbiamo dicono ordinato sedici milioni di dosi. Detto che quindi ce ne sarà a sufficienza solo per un quarto degli italiani (e allora perché dire «vaccinatevi tutti»?) questo mi sembra come tanti altri annunci farlocchi di Conte e soci. Tipo quello di febbraio sui «milioni di mascherine in arrivo» ma introvabili per mesi, quello sui «due milioni di banchi anticovid pronti per l'apertura delle scuole» ma che in realtà stanno arrivando con il contagocce, tipo la cassa integrazione «subito e per tutti da marzo» che mezzo milione di lavoratori stanno ancora aspettando.

Qualcuno è in grado di spiegarci perché praticamente nessuno di noi lunedì potrà andare in farmacia a comperare, giovane o anziano, sano o malato che sia il suo vaccino, ovviamente pagando? O per esempio perché i medici di base sostengono che sicuramente non ne avranno a sufficienza per tutti i loro pazienti, aventi diritto o no alla dose gratuita?

Se questo governo sta pensando a come gestire i duecento e passa miliardi del Recovery fund come ha pensato a tamponi, banchi e vaccini, c'è davvero poco da stare tranquilli.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ilrompiballe

Gio, 01/10/2020 - 17:11

Ma cosa si pretende da un partito fondato da un comico e da personaggi che vi si associano (Salvini e Zingaretti)?

dagoleo

Gio, 01/10/2020 - 17:14

buoni a nulla e capaci di niente.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 01/10/2020 - 17:17

ma proprio per questo bisognava votare compatti per il no e per il centrodestra! se non si comprende questo, per l'italia e tutti gli italiani il futuro sarà sempre quello del "franza o spagna, basta che se magna".... e andremo avanti cosi per i secoli nei secoli, e amen.... contenti voi!!! che razza di italiani siamo..... da far vergogna!!!!

Ritratto di adl

adl

Gio, 01/10/2020 - 17:22

Direttore, lei davvero si meraviglia ??? Io mi sarei meravigliato del contrario, ovvero che il vaccino fosse stato disponibile in abbondanza ed in anticipo, cioè da oggi per tutti. La coerenza farloccona però ha i suoi diktat. Comunque non disperiamo, la speranza è l'ultima a morire e Mr. RU 486 lo "speranzo abortristo", folgorato sul lungotevere Ripa, potrebbe sempre decidere in tempi di Covid e di statistiche orarie di contagiati-intubati e morti, di investire di più sul vaccino antiinfluenzale e di meno sulla 486. Mai dire mai.

ExOccidenteLux

Gio, 01/10/2020 - 17:29

Articolo pubblicitario. I vaccini influenzali sono efficaci, quando è grassa, nel 50%, più spesso nel 30% dei casi.

Darth

Gio, 01/10/2020 - 17:34

Non vorrà mica che uccidano la loro gallina dalle uova d'oro? Con l'influenza dilagante, i cui sintomi sono perlopiù indistinguibili da quelli del covid (anzi, per la maggior parte dei soggetti sono più pesanti), avranno una scusa per mantenere lo stato d'emergenza fino al 2050.

scurzone

Gio, 01/10/2020 - 17:50

Cavolo: l'influenza è abbattibile tramite vaccino e lo si sa da ben ottant'anni? Ammazzate! Ma prima di scrivere questi giornalisti si informano???????? Lasciamo perdere. Comunque in quasi tutte le Regioni la copertura esiste.

scurzone

Gio, 01/10/2020 - 17:52

Un altro cosa: si devono vaccinare solo quelli a rischio, non tutti e questo l'hanno detto pure i componenti dell'attuale Governo.

zen39

Gio, 01/10/2020 - 18:14

Quasi me lo aspettavo. A volte mi sorprendo a pensare se non avessi contratto il "virus" del complottista visto che da qualche anno di fronte a certi accadimenti sempre più spesso i miei pensieri vanno in quella direzione. La colpa è dell'età o degli eventi ? Sta di fatto che sulle disgrazie qualcuno cerca sempre di guadagarci. Dai terremoti,alle alluvioni il furbo c'è sempre ma c'è anche qualcuno che ci guadagna senza alcuna furbizia solamente perchè certi settori sono più favoriti proprio dagli eventi. Fortuna e sfortuna si alternano continuamente. Nel caso in esame non centra la "fortuna" quanto, invece, l'azione di centri di potere il cui scopo è produrre il maggior danno possibile in vista del più ampio obbiettivo del dominio economico mondiale. Gli eventi di questi mesi ne hanno dato un cenno. Le nuove armi sono invisibili,lente ma micidiali, bisogna ridurre la popolazione di alcuni paesi a favore di altri, non siamo ancora pronti per abitare su Marte.

citano39

Gio, 01/10/2020 - 18:35

Il mio medico di base mi ha detto che il vaccino anti influenzale arriverà il 12 ottobre. Spero ce ne sia per tutti. Le farmacie avranno a disposizione 12 vaccini. Ma cosa fa l'opposizione? Dorme?

Korgek

Gio, 01/10/2020 - 19:37

Egr. Direttore, è sotto gli occhi di (quasi) tutti l'incapacità di questo governo. E la prova sono le fantastorie di Zinga messe in atto proprio per nascondere l'inutilità e l'incapacità, o meglio, per dare questo messaggio "ma che vi lamentate, se ci fossero stati gli altri sarebbe stato peggio". Un politico con gli attributi avrebbe detto "Stiamo per mettere in atto queste strategie che ci consentiranno di risolvere le problematiche riscontrate". Invece no, meglio le fantastorie. E i loro fan vanno in visibilio. L'apoteosi del ridicolo.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 01/10/2020 - 19:44

Io ero rimasto che i vaccinati contro l'influenza avevano il 30% in più di possibilità di contagiarsi di Covid. E non mi vaccinerò neppure se diventa obbligatorio con buona pace della Lorenzin, l'amica del big pharma.

adal46

Ven, 02/10/2020 - 17:21

Caro Direttore, quale provocazione l'articolo è interessante... ma io a 74 anni NON HO mai fatto un vaccino antinfluenzale e tantomeno intendo pensarci ora. Se all'articolo aggiungiamo il contesto per cui rischiavamo anche la vaccinazione obbligatoria, speriamo mai, si capisce dovo sono finiti tutti gli scappati di casa italiani.

giovanni951

Ven, 02/10/2020 - 17:41

col vaccino non c’é certezza che di debelli l’influenza. Io mi vaccino da tre anni e l’influenza l’ho sempre beccata. Quindi non sarei cosí sicuro....

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 02/10/2020 - 18:16

Mi associo a giovanni951, anche per fare statistica. Io mediamente ogni anno prendo un'influenza, e così qualche anno fa ho pensato di vaccinarmi. Bene, quell'anno ho preso 2 influenze e un raffreddore. Ovviamente da allora non mi sono più vaccinato, e sono tornato alla media di una influenza all'anno (al massimo un'influenza e un raffreddore). Di recente ho scoperto (Gioia Locati) che esistono studi secondo i quali non conviene vaccinarsi, non solo perché ci si vaccina solo per alcuni ceppi virali, rimanendo potenzialmente in balìa degli altri, ma anche perché col vaccino il sistema immunitario si "stressa" e resta più facilmente soggetto ad attacchi da parte degli altri virus, che esistono in grande numero. Vorrei che anche altri raccontassero la loro esperienza.

ilrompiballe

Ven, 02/10/2020 - 19:40

adal46 : ha ragioni da vendere! Di più, dirò che dato che le dosi di antinfluenzale sono limitate, lascio volentieri la mia a qualche giovane. Ho 80 anni e la mia parte l'ho fatta (senza aver mai avuto l'influenza).

Duca8491

Sab, 03/10/2020 - 17:54

scurzone Gio, 01/10/2020 - 17:50 - Io vivo in provincia di Vicenza, sono ultra settantenne e ho chiesto al mio medico la vaccinazione anti influenzale, alla mia richiesta mi son sentito dire che il vaccino non era disponibile. Ma possibile che ci sia gente come lei che difende questa banda di ciarlatani mettendo in dubbio anche l'evidenza? Immagino che lei abbia dati certi per affermare che il vaccino ci sarà per tutti coloro che ne faranno richiesta... Che bello vivere nella... "Speranza"