Cagliari, getta un cane fuori dall'autobus e lo investe

L'autista di uno scuolabus della provincia di Cagliari avrebbe ucciso un cane, scagliandolo dal finestrino e investendolo

Cagliari, getta un cane fuori dall'autobus e lo investe

Afferra un cucciolo per il collo e lo lancia fuori dall'autobus di cui è alla guida, finendo per investirlo. È accaduto a Rio San Girolamo, vicino a Capoterra (Cagliari), dove un cane era salito da poco sul mezzo pubblico, quando l'autista ha deciso di "farlo scendere" con modi che nulla hanno di civile.

Autore del gesto, al quale avrebbero assistito tutti i passeggeri, alunni della scuola media di Frutti d'oro, l'autista di uno scuolabus della Sumb, Servizi Urbani di Mario Baire. I carabinieri, intervenuti insieme a un veterinario dopo la segnalazione, non hanno potuto fare altro che constatare la morte del cane. Sono in corso verifiche per determinare la dinamica dei fatti e se l'autista abbia davvero ucciso l'animale volontariamente.

Intanto, la Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente ha reso noto di avere dato mandato ai propri legali di procedere secondo gli articoli 544 bis e ter (maltrattamento e uccisione di animale) nei confronti dell'autista dello scuolabus di Capoterra. "Si tratta di un episodio di estrema gravità, che denota crudeltà ed arretratezza morale da parte di chi lo ha compiuto, oltre al disprezzo delle normative vigenti. Si aggiunge poi l'aggravante che i reati sono stati commessi davanti a minori, per giunta affidati alla responsabilità di questo individuo", ha spiegato l'on. Michela Vittoria Brambilla, aggiungendo che la Federazione potrà costituirsi parte civile in un eventuale procedimento penale.

Commenti