"Calabria terra di mafia e terremoti", bufera su sito easyJet

La descrizione della Calabria come terra di mafiosi e terremoti ha scatenato le reazioni di tutto il mondo politico. In tanti hanno chiesto la rimozione della frase incriminata e le scuse da parte della compagnia britannica. Che sono arrivate

La bellissima regione Calabria non è proprio trattata benissimo sul sito della compagnia aerea easyJet. Se infatti si va a dare un’occhiata, alla voce Lamezia, sede del principale aeroporto regionale, appare una frase a dir poco infelice. “Per un assaggio autentico della vivace vita italiana niente di meglio della Calabria. Questa regione soffre di un'evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti e la mancanza di città iconiche come Roma e Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram". Non proprio lusinghiera come descrizione per una terra che di storia e di cultura ne ha eccome, e di bellissime città anche. Subito dopo che il link ha iniziato a girare per internet, non si sono certo fatte attendere le proteste.

Le reazioni in difesa della Calabria

Immediata la reazione di Wanda Ferro, parlamentare di FdI, che ha parlato di una gravità senza precedenti. " Una cartolina del tutto falsa e piena di assurdi pregiudizi, che ha l'effetto di danneggiare l'immagine di una regione che non solo può offrire ai visitatori un immenso patrimonio di tesori naturalistici, culturali e identitari, quanto oggi è una terra completamene libera dal Covid, ed è pronta ad accogliere in sicurezza turisti e viaggiatori grazie anche all'ottimo lavoro messo in campo dalla presidente Jole Santelli e dall'assessore al Turismo Fausto Orsomarso”.

Ferro ha inoltre aggiunto che la Calabria è capace di offrire esperienze di viaggio rare e inimitabili. Ha sottolineato anche che la descrizione fatta dalla compagnia aerea britannica è totalmente lontana dalla realtà, offensiva e che non può “essere semplicemente frutto della superficialità, dell'ignoranza o degli incubi di chi ha redatto il testo. Il danno all'immagine della Calabria da parte di Easyjet è evidente, e rischia di avere ingiuste ripercussioni sulle attività turistiche. Per questo andrebbe sospeso immediatamente ogni eventuale rapporto della Regione con la compagnia aerea e andrebbero valutate possibili azioni risarcitorie".

Su Twitter anche Ernesto Magorno, senatore di Italia Viva, ha voluto rincarare la dose usando “una sola parola per EasyJet: Vergogna! La Calabria è una terra meravigliosa con persone eccezionali. La Calabria è una terra che accoglie e, con buona pace di chi scrive il contrario, è una regione che non soffre di assenza di turisti. EasyJet deve chiedere scusa e, prima di scrivere di Calabria, dovrebbe documentarsi meglio".

Reazioni anche da parte di Laura Ferrara, europarlamentare del M5s che, in qualità di membro della Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento europeo ha promesso di scrivere ai vertici di EasyJet per chiedere che la descrizione della sua Regione venga cambiata immediatamente. Oltre a chiedere la rimozione della frase incriminata, Pina Picierno, europarlamentare del Pd, ha chiesto che easyJet porga subito le sue scuse ai calabresi, aggiungendo che “chi si è occupato della promozione di questo sito di sicuro non l'ha mai visitata e non ha mai potuto apprezzare l'accoglienza dei calabresi e le bellezze paesaggistiche di questa terra. È incredibile come una compagnia aerea così importante abbia affidato la sua comunicazione a persone con così tanti pregiudizi e luoghi comuni. Vergogna". Parole di amore verso la sua terra anche da parte dello scrittore calabrese Antonio Modaffari, che ha descritto la regione come una terra che deve essere vissuta, e non solo raccontata sui social. La frase sul sito ha dimostrato solo di ignorare cosa sia davvero la Calabria.

L'ira del presidente della Regione e le scuse del CEO

Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, ha definito la pubblicità della compagnia aerea offensiva, miope e con un chiaro sapore razzista. Ha però preso atto che le scuse pubbliche sono arrivate e che la pagina sul sito è stata modificata prima della pausa pranzo. Infatti, una lettera di scuse firmata dal ceo britannico Johan Lundgren non si è fatta attendere. Lundgren ha annunciato la rimozione del testo e l'avvio di un'indagine interna. Oltre alla richiesta di un incontro "per lavorare allo scopo di sostenere il rilancio del turismo nella vostra regione e continuare a portare i turisti in Calabria". Nel quale incontro, la Santelli potrebbe proporre di incrementare notevolmente il numero di voli per la Calabria, così da rendere possibile alle migliaia di passeggeri di EasyJet di scoprire le infinite meraviglie della Regione.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

antipifferaio

Mar, 23/06/2020 - 13:35

Ad easyjet questa cosetta gli costerà cara e amara...la Regione Calabria li ha già querelati con un pesantissimo risarcimento danni... Gli inglesi non si smentiscono mai. Sono un popolo violento, guerrafondaio e sostanzialmente ignorante ...al di là delle chiacchiere non sanno niente della Calabria. Non sanno nemmeno che era la Magna Grecia e che ha dato il nome Italia alla penisola. La mafia è un fenomeno mondiale...anche i cinesi e i giapponesi ce l'hanno. Per non parlare di quei gentiluomini chiamati Hooligans...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/06/2020 - 14:00

e di maio invece si gira dall'altra parte... per lui non è successo niente :-)

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 23/06/2020 - 14:02

Quando un campo viene abbandonato dal contadino, lo sanno anche i sassi che viene aggredito dalla malerba. Lo stesso avviene nella società. Lo stato, dalle nostre parti (e per nostre parti intendo gran parte del sud), non si è quasi mai visto o, peggio, si è assuefatto. E quindi il malaffare ha avuto gioco facile. Detto questo, la vendetta è un piatto che si gusta freddo. In futuro organizzerò i miei viaggi evitando scrupolosamente di servirmi di quella compagnia...

cabass

Mar, 23/06/2020 - 14:04

@antipifferaio: non gli costerà niente, perché non hanno detto né falsità né calunnie. Purtroppo la Calabria è davvero la culla della ndrangheta ed è veramente colpita da terremoti di una certa intensità. Easyjet ha peccato di cafonaggine, ma la cafonaggine non è reato.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Mar, 23/06/2020 - 14:28

Forse sarà sfuggito, ma la cosa più grave è che (vedi parte iniziale del messaggio incriminato) si vuol fare credere che la Calabria rappresenti la summa, la sintesi dello stile di vita italiano. Non conosco Paese al mondo in cui sia presente una così profonda e diffusa diversità di stili di vita, di culture, di mentalità come l'Italia. Se per Easyjet nulla è MEGLIO della Calabria (descritta come abbiamo visto) per rappresentare l'Italia, allora spero che si guadagni una bella denuncia e sia condannata a un risarcimento milionario.

Brutio63

Mar, 23/06/2020 - 14:46

Fuori Easy Jet dalla Calabria, senza se e senza ma! Compagnia di avvoltoi!

Brutio63

Mar, 23/06/2020 - 14:47

Avete visto il bibitaro che per gentile omaggio del comico fa il ministro degli esteri?

Zaraffo

Mar, 23/06/2020 - 14:47

cabass la mafia è ovunque, ad esempio al nord ed in altre parti d'Italia si chiama in altri modi (politica, alta finanza, appalti)... Per non parlare dei terremoti, non solo di tipo geologico...

omaha

Mar, 23/06/2020 - 15:11

Easy jet ha sbagliato, perché i terremoti sono rari e in Calabria c'è l'ndrangheta, che ora comanda anche in Lombardia Bisognerebbe investire diversi miliardi per debellare le tre sorelle della mala, ne avremmo enormi benefici economici e sociali Purtroppo per troppo senso di appartenenza di molte persone di origini del sud, che in parte comprendo, fanno fatica ad ammettere che la malavita è un prodotto quasi esclusivo del sud e per questo anche chi è onesto è lavoratore, passa per delinquente Easy jet ha scritto in malo modo quello che si percepisce in Italia, delinquenza e malaffare in tutta la penisola

cgf

Mar, 23/06/2020 - 15:57

@omaha Mar, 23/06/2020 - 15:11 a) pochi terremoti? si faccia curare la labirintite b) è risaputo che l'ndrangheta gestisce direttamente una buona parte del traffico di droga nel mondo e non lo fa da Milano.

Ritratto di ohm

ohm

Mar, 23/06/2020 - 16:12

Preciso che sono meridionale forse più di molti altri. Bisogna essere obiettivi....se qualcuno pensa e afferma un assunto in fondo in fondo c'è una parte di verità....è vero che la mafia c'è in tutto il mondo e ogni nazione ha la sua ( Cina, Nigeria, America )...ma è anche vero che ci sono zone dove è nata e dove è radicata per cui è ovvio che queste zone vengono prese come riferimento...

quarantena

Mar, 23/06/2020 - 16:40

ANTIPIFFERAIO ma tu credi davvero che qualche tribunale possa condannare un soggetto giuridico PER AVER DETTO VERITÀ NOTE AL MONDO INTERO (ASILI NIDO COMPRESI)? Tu con la scusa gella magna Grecia vorresti insinuare che quanto detto da easy jet, SONO MISERABILI OFFENSIVE E LESIVE BUFALE? Per favore amico! Apri gli occhi e guardati UNA VOLTA PER TUTTE, intorno! E soprattutto NON CREDERE NEMMENO PER UN ATTIMO, CHE NEL MONDO CHE NON VIVE NEL SUD ITALIA SIANO TUTTI DEMENTI, CIECHI, SORDI ED ANALFABETI! Casomai gli ignoranti NON SONO GLI INGLESI ma coloro che fingono di non sapere di questa tragica realtà e la accettano e difendono , come se fosse una preziosa risorsa naturale!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 23/06/2020 - 16:47

ohm, diciamo che è solo "un riferimento paesaggistico folkloristico" tu dimentichi che le mafie si trasferiscono dove ci sono più soldi(un po come hai fatto tu per sopravvivere)e oggi le "sedi operative delle 4 mafie italiane si sono trasferite tutte al nord, la ndrangheta in piemonte, la mafia in lombardia, la camorra nel lazio e i casalesi in emilia romagna! solo la sacra corona unita che non è "dinamica" si è radicata in puglia!

sukram

Mar, 23/06/2020 - 16:52

Non trovo niente di scandaloso, in quanto si tratta di una cartolina veritiera e del tutto esatta. Easyjet ha solo descritto la situazione esatta, magari senza giri di parole, così il lettore capisce meglio. Condivido pienamente.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 23/06/2020 - 16:57

a me sembra che i patani siano impauriti della "forte attrazione turistica" del sud italia, e la buttano in ndrangheta che ormai si è trasferita a nord italia, germania e olanda!

Happy1937

Mar, 23/06/2020 - 17:00

Infatti mi sembra che Easyjet sia di proprietà di un Greco, certamente interessato a spostare il turismo verso il suo Paese.

altanam48

Mar, 23/06/2020 - 17:07

Terremoti a parte, ma è vero che la nostra Calabria è terra di mafia? Se no scendiamo tutti in piazza per condannare aspramente quei lazzaroni per i quali ogni occasione è buona per insultarci e disprezzarci e bene farebbero a guardare gli angoli sporchi della loro casa. ma se si, se davvero Calabria uguale a mafia, non sarebbe il caso di indignarci di meno e vergognarsi di più incominciando a spiegare ai ragazzi in età scolare che la mafia è il male assoluto, non un valore da proteggere ma da combattere iniziando dalle scuole, dalle parrocchie (altro che inchini al mafioso del santo in processione!!), dalla protezione dei collaboratori, senza farseli assassinare , come è successo. Quindi, difendiamo quella terra meravigliosa, ma con atti concreti, per non vergognarci di fronte al mondo intero.

maurizio-macold

Mar, 23/06/2020 - 17:09

Purtroppo in Calabria e non solo la mafia e' molto radicata nel territorio. Quasi non ci sono attivita' industriali, artigianali e commerciali che non debbano pagare il pizzo, e questo e' il motivo principale per il quale l'imprenditoria non investe in questa regione. E non serve a nulla fare rimostranze quando qualcuno, in questo caso Easy jet, evidenzia questo stato di cose: l'unico modo per uscire da questa situazione e' scegliere politici onesti e capaci, oppure scegliere il commissariamento.

Papilla47

Mar, 23/06/2020 - 17:26

La ndrangheta di un certo livello si è spostata da tempo al nord dove girano mazzette e malaffari. Basta seguire la pista dei soldi.

giovanni951

Mar, 23/06/2020 - 17:35

giovinap.....era un po’ che non si sentivano le tue baggianate....Un giorno 9 l’altro devi spiegarci che problemi hai.

giovanni951

Mar, 23/06/2020 - 17:38

@cabass...la vedo come te. Col mare che si ritrovano potrebbero avere tutisti su turisti invece.....niente. A differenza della Puglia ch3 ha fatto grandi passi in tal senso.

RTRTRTRT

Mar, 23/06/2020 - 18:00

Easyjet e Ryanair sono due compagnie aeree nazionaliste britanniche e suprematiste wasp(white anglo-saxon protestant).Non sono low cost transnazionali ma nazionaliste.Dalla livrea degli aerei,alle divise, all'organizzazione,allo stile british,sono una costante propaganda della superiorità razziale e morale della razza anglo-sassone.Pensate un pò che anche a Malpensa hanno sempre voluto volare dal fatiscente terminal 2,perchè non hanno mai voluto far vedere ai passeggeri la modernità del terminal 1.E' un pò come i film di James Bond,se ci fate caso l'Italia è sempre rappresentata dai paesini con i primi piani sui tetti con le mattonelle in cotto, perchè questa è l'immagine arretrata che la razza "superiore" wasp (invidiosa degli italiani)vuole dare dell'Italia al mondo.E' chiaro che nel mondo di oggi tutta questa "superiorità" è anti-evolutiva,quindi queste compagnie,a cominciare dalle livree(più colori),andrebbero un pò imbuffonite come alitalia.

cgf

Mar, 23/06/2020 - 18:39

T1 costa più del T2 indipendentemente dalla nazionalità della Compagnia, chi si accontenta cerca sempre di spendere meno

Brutio63

Mar, 23/06/2020 - 19:32

Maurizio-Macold hai perso l’ennesima occasione per stare in silenzio e fare migliore figura, da nulla mischiato con niente. La Calabria è la terra di Zaleuco, Italo e Tommaso Campanella tra i più recenti Altiero Spinelli e Gianni Versace. È la terra delle decima legio Romana Invicta, certo i mediocri pusillanimi rancorosi antitaliani Orfanelli del muro di Berlino tifano sempre per gli stranieri!