Il giallo nei dati del governo: morti spariti dal monitoraggio

Sono 1.390 le vittime "sparite" dal monitoraggio del governo. Modificata la tabella del 21 maggio: i dati del ministero e della Protezione civile non combaciano

Un medico visita un paziente (Fotogramma)

"Sparite". Scomparse nel nulla e soprattutto fuori dalle tabelle ufficiali. Parliamo delle 1.390 vittime non conteggiate nel monitoraggio del ministero della Salute sull'epidemia da coronavirus. Oltre mille persone in meno rispetto a quelle reali. Una mancanza che non è passata inosservata: confrontando le tabelle allegate al report settimanale del ministero con quelle pubblicate dalla Protezione civile (sulla base dei dati forniti dallo stesso ministero) è evidente lo scostamento per quanto riguarda le vittime.

Come riporta il Corriere, nella tabella del monitoraggio aggiornata al 21 maggio il numero dei morti è di 31.096. In quella diramata lo stesso giorno dalla Protezione civile il dato sale invece a 32.486. Una differenza non da poco: ben 1.390 vittime in più. E ora sono molte le domande alle quali bisogna trovare una risposta quanto prima.

Negli ultimi giorni, ci sono state diverse segnalazioni di anomalie nei report inviati dalle Regioni. I dati trasmessi, elaborati dai tecnici per tenere sotto controllo l'andamento del coronavirus, vanno a formare il monitoraggio diramato ogni venerdì dal ministero. In particolare, ogni Regione deve comunicare la tenuta delle strutture sanitarie, il numero dei tamponi effettuati, quello dei malati e degli asintomatici. Su questi e altri parametri viene fatta una valutazione di rischio che sta alla base delle scelte del governo per il ritorno alla normalità: i dati sono infatti essenziali per decidere ulteriori aperture, eventuali chiusure e spostamenti tra le diverse Regioni. "Non abbiamo dati attendibili. E li usiamo con parametri sbagliati", ha dichiarato il biologo Enrico Bucci. Il governo ha quindi invitato le Regioni a fornire i numeri con "più accuratezza". Ma tra errori, omissioni e incapacità, sui numeri ora regna un gran caos che mette a rischio tutto il sistema.

E adesso spunta anche l'errore sulle vittime. Se nella tabella del ministero al 21 maggio si parla di 31.096, ecco che il numero aumenta nel report della Portezione civile che segnala 32.486 decessi. La prima domanda che ci si pone è quindi come sia possibile una tale differenza. Si parla di ben 1.390 morti. Il monitoraggio non sembra poi così tanto attendibile dunque e tutto ciò potrebbe portare a gravi conseguenze.

Pochi giorni fa, l'Inps aveva contestato i dati sulle vittime forniti dalla Protezione civile definendoli "poco attendibili". Ora le tabelle che non tornano. Numeri sui quali il governo basa tutte le sue scelte.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Sab, 23/05/2020 - 15:01

A parte che gran parte dei morti non sono neanche morti per causa del corona virus ma per patologie proprie precedenti al contagio, secondo me sarebbe più importante verificare quanti siano stati gli effettivi contagi. Se, come sembra certo, sono stati e sono molti di più di quanto dichiarato, la mortalità in percentuale scende e di molto. In pratica questa pandemia non sarebbe così terribile come si vuole fare credere ai poveri italiani per terrorizzarli. Certo c'è stata e, forse, c'è ancora, ma non è così devastante come vorrebbero Conte ed alcuni virologhi d'assalto. Usare dati, spesso falsificati, è delinquenziale.

SemprePiùBasito

Sab, 23/05/2020 - 15:05

Diffido del Governo, visto che il sig Conte vorrebbe continuare in questo modo di gestire il Paese. A suo temp tutto quello che veniva detto dalla Protezione civile sono BALLE ora diffido da queste affermazioni.

Jon

Sab, 23/05/2020 - 15:10

Perche' l'INPS impiega 2 ANNI a comunicare i decessi dei virus influenzali?? Anche il numero dei CONTAGI non ha nessun senso, in quanto riferito solo ai tamponi effettuati. SI dica che in media i decessi sono 1780 al gg. ed oggi quanti sono riferiti al Covid, e quanti i restanti??? Cari PROFESSIONISTI DELL'INFORMAZIONE, quando lo diventate veramente e ci comunicate i DATI REAli ??

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 23/05/2020 - 15:16

non solo! ma trovo fin troppo sospettosi i numeri cinesi! come è possibile che a fronte di oltre 1 miliardo di popolazione vi siano stati 88.400 casi, e recentemente ridotti a 82.000? :-) certo qualcosa non va!

baio57

Sab, 23/05/2020 - 15:22

Volete una buona volta fare un'inchiesta seria sul numero dei morti classificando le diverse patologie ,ed il confronto con gli anni precedenti ? Buttare lì ogni giorno dati incomprensibili a mo' di numeri del lotto SINCERAMENTE AVETE STUFATO !

detto-fra-noi

Sab, 23/05/2020 - 15:28

sono spariti o NON ci sono mai stati?

Ritratto di tf73ap01

tf73ap01

Sab, 23/05/2020 - 15:29

Questo governo una sola cosa non conosce: La Vergogna

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Sab, 23/05/2020 - 15:38

L'unica fonte attendibile della mortalità dovuta al covid-19 è la statistica; per esempio, se in un paese negli ultimi 5 anni a marzo morivano fra 100 e 110 persone e in questo marzo sono morte 130 persone, allora i morti per covid sono fra 20 e 30; queste persone plausibilmente avevano patologie pregresse, quindi sono morte "in anticipo", e anche questo si deve evincere dalla mortalità dei mesi successivi, che dovrà essere inferiore rispetto alla media; fidarsi dei comunicati del signor Conte è al di là delle mie possibilità.

DRAGONI

Sab, 23/05/2020 - 15:40

AVRANNO RESO MENO PESANTI LE PERRDITE DELLE REGIONI ROSSE.

Jon

Sab, 23/05/2020 - 15:44

il problema e' inverso..ERANO PREVISTI 60 Mil di morti, e non siamo ancora a 300.000, cioe' un TERZO DELL'INFLUENZA NORMALE.. Inoltre l'ordinanza del 28 Febb. OBBLIGAVA a documentare TUTTI I DECESSI come causati dal COVID..E che statistiche si possono fare?? Solo FALULLE e mai considerate tali dall'IMPUdENTE Kontrollore di Verita'.

Una-mattina-mi-...

Sab, 23/05/2020 - 15:46

MI PIACEREBBE CONOSCERE ANCHE I DATI SUI SUICIDI: CONOSCO GENTE CHE SI E' SUICIDATA E NESSUNO NE HA PARLATO, MAGARI A LIVELLO NAZIONALE UNA INDAGINE POTREBBE ESSERE INTERESSANTE...

ST6

Sab, 23/05/2020 - 15:48

Tra 31.096 e 32.486 esiste ben poca differenza in termini di scelte da fare sul piano nazionale, come voi dite. Altrimenti citatele

ST6

Sab, 23/05/2020 - 15:50

agosvac: "A parte che gran parte dei morti non sono neanche morti per causa del corona virus ma per patologie proprie precedenti al contagio". L'hai letto sul certificato di morte di ognuno di essi?

steluc

Sab, 23/05/2020 - 16:08

Di certo è che si stanno scatenando le procure, ovvio che errori sono stati compiuti, ma allora bisognerebbe indagare il mondo, dal presidente della Cina al nostro appulo ,che si è grattato per settimane, fino ai parenti dei degenti Rsa, che invece di riportarsi il...congiunto a casa l’hanno piantato la’ e ora chiedono il risarcimento.Concordo con BAIO, nel 2015 68000 decessi più del dovuto,non un fiato neuno studio da nessuno.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 23/05/2020 - 16:23

Ora aggiungeranno l'ennesima task force formata di esperti matematici per la contata dei morti!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Sab, 23/05/2020 - 16:59

Coronavirus, Crisanti: "Piano Veneto sui tamponi era una baggianata". Ma Zaia non ci sta E' di nuovo scontro tra il virologo coordinatore della ricerca scientifica condotta sulla popolazione di Vo' Euganeo e il governatore, che ribatte: "Si fa confusione, dovrò mettere a posto i cocci" Mi raccomando questo non scrivetelo, magari qualcuno si sveglia...

agosvac

Sab, 23/05/2020 - 17:04

Egregio st6(h.15,50) ma lei sa leggere e capisce ciò che legge? Quello che ho detto è riportato da molti articoli e non solo tra quelli di questo giornale. Tra i morti la maggior parte aveva diverse patologie pregresse prima di contrarre il virus. E, no, non ho letto i certificati di morte.

Giorgio5819

Sab, 23/05/2020 - 17:30

L'attendibilità di un governo di dilettanti... autoreferenziati e indifendibili nella loro pochezza.

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 23/05/2020 - 17:42

Macabramente Vi meravigliate? E perchè? si tratta sempre di "scomparsi", dipende poi dal soggetto , in quale casella vadano collocati , se sono soggetti, oggetti, animali, ...dati.... ecc. ecc.Con un governo abusivo specialista delle tre tavolette, cosa volete ancora? Vincere? Dimenticavo l'inquilino del Colle inseribile tra i piu scomparsi, però lo stipendio ogni mese lo percepisce: tipico caso di scomparso , ricomparso.........

RolfSteiner

Sab, 23/05/2020 - 17:45

Nel dubbio...basta non credere ai numeri dati da nessuno. Se uno non e' ST6, che prende per buono tutto quello che propina la sinistra.