Il cardinale Müller ha pubblicato un manifesto contro il papa?

Il cardinale Mueller ha pubblicato un testo, diviso in cinque punti, per ribadire quale sia la verità sulla dottrina cattolica

Il cardinale Müller ha pubblicato un manifesto contro il papa?

Il cardinale Gerhard Ludwig Müller ha pubblicato un "manifesto della fede" che, nelle sue intenzioni, è utile a ribadire quale sia l'unica, vera, dottrina cattolica. Ma è davvero solo questo lo scopo del porporato?

Il teutonico, che non fa parte dell'opposizione a papa Francesco, almeno non di quella manifesta, per quanto tempo fa abbia svelato come alcuni ecclesiastici lo avrebbero voluto a capo di una fronda anti - Bergoglio, è stato il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede durante il pontificato di Joseph Ratzinger. Un incarico che non gli è stato rinnovato dal pontefice argentino, nonostante la prassi prevedesse una sorta di riconferma automatica. Rimane, tra gli ecclesiastici, uno di quelli maggiormente deputati a occuparsi di tradizione e catechesi. Ma perché pubblicare un testo che, punto per punto, cinque per l'esattezza, sembra voler ripristinare la verità del catechismo? Chi potrebbe averla messa in discussione?

Il riferimento nel manifesto non è rintracciabile, ma pare abbastanza deducibile. Anche se nessuno, a oggi, ha scritto che il documento di Mueller è stato pubblicato a mo' di critica diretta nei confronti del pontefice della Chiesa cattolica. Il cardinale ha giustificato la pubblicazione di questo testo, sottolineando che a chiederglieli d'intervenire sono stati dei vescovi. E il "fronte tradizionalista". stando ai commenti che comparsi sui social network, ha già interpretato questa mossa come finalizzata a sgombrare il campo dalla "confusione dottrinale" che impererebbe di questi tempi.

Lo stesso cardinale, all'interno della presentazione, ha scritto, come si legge su Aci Stampa, che: "...è con chiara determinazione che occorre affrontare la ricomparsa di antiche eresie che in Gesù Cristo vedevano solo una brava persona, un fratello e un amico, un profeta e un esempio di vita morale". La verità della fede, in sintesi, sarebbe in pericolo. Il porporato, di recente, si è in parte sganciato dal papa per quanto riguarda gli scandali legati agli abusi. Bergoglio ha individuato nel "clericalismo" la causa scatenante, mentre per Mueller, come per altri, bisognerebbe porre l'accento sul presunto legame esistente tra quanto emerso, in negativo, nel corso di questi anni, e l'omosessualità.

Autore

Commenti

Caricamento...