Cronache

"Cercasi giovane ingegnere super qualificato" Lo stipendio? 600 euro al mese

Un annuncio di lavoro del Gruppo Dimensione è finito al centro delle polemiche: cercano un giovane ingegnere super qualificato da pagare solo 600 euro al mese

"Cercasi giovane ingegnere super qualificato" Lo stipendio? 600 euro al mese

Cercasi giovane laureato a pieni voti in ingegneria civile oppure edile con un background tecnico, che parli benissimo il francese, abbia fatto esperienze all'estero e sia disponibile a trasferte a Ginevra, in Svizzera: il tutto per uno stipendio di 600 euro al mese.

L'annuncio di lavoro è stato pubblicato l'11 aprile 2017 sul sito del Gruppo Dimensione di Grugliasco ma è diventato virale in queste ore dopo essere stato condiviso tramite i social da parecchi utenti indignati.

Il candidato oggetto delle ricerche del general contractor specializzato nel settore dei servizi deve avere una laurea magistrale in Ingegneria Edile o Civile, un’età compresa tra i 24 e i 30 anni, saper parlare e scrivere correttamente francese (B2 o superiore, gradite esperienze all’estero), avere un’ottima conoscenza di programmi di progettazione e dimensionamento (Autocad 2D/3D, Edilclima, ecc.), mentre la conoscenza di MS Project è considerata un plus.

Il candidato inoltre deve essere disponibile per trasferte in Svizzera (Ginevra), avere un background tecnico e predisposizione al lavoro di gruppo e gli è richiesta anche la capacità di interagire con autonomia nei confronti dei progettisti, dei capi- tecnici e dei clienti/fornitori.

Lo stipendio? "600€ netti/mese + ticket restaurant per ogni giorno effettivamente lavorato. In caso di trasferta all’estero, il pernottamento sarà a carico dell’azienda, il vitto indennizzato in busta", viene specificato nell'annuncio. A suscitare le polemiche è stato proprio il compenso offerto, del tutto inadeguato rispetto alle alte competenze e alle mansioni richieste (GUARDA L'ANNUNCIO).

Annuncio Gruppo Dimensione

L'annuncio di lavoro specifica anche la descrizione dell'attività: supporto alla partecipazione di gare internazionali, analisi costi (preventivazione), collaborazione nella progettazione (studio tecnico), sopralluoghi e visite di cantiere, affiancamento nella fase di realizzazione (assistente di cantiere). La risorsa dovrà occuparsi degli stati avanzamento lavori, predisporre i GANTT e la reportistica, seguendo la produzione nei diversi ambiti (impianti meccanici, elettrici, forniture,…) e in tutte le fasi di progetto (preventivazione, progetto esecutivo, coordinamento delle squadre operative,…).

In risposta alla bufera social scatenatasi stamattina, l'azienda si è scusata e ha spiegato che si tratta di un errore: "Cerchiamo un ingegnere con quelle caratteristiche ma solo per uno stage post-laurea". Nel frattempo ha anche modificato l'annuncio chiarendo che si tratta di uno stage, ora alla voce "Retribuzione", l'annuncio recita: "In linea con la retribuzione prevista dalla normativa regionale".

Ma le polemiche non si placano. Anche se si tratta di un tirocinio, infatti, fanno notare molti utenti, il compenso proposto è del tutto inadeguato alle competenze richieste e alle mansioni da svolgere, oltre alla disponibilità per trasferte all'estero. "Ho mandato una mail al loro ufficio per spiegare che all’estero, per quelle mansioni, pagano almeno il doppio", ha scritto una ragazza. Dalla ditta fanno sapere di essere sommersi da chiamate che chiedono spiegazioni da questa mattina.

Commenti