Charlène di Monaco non è scomparsa: è in Abruzzo

La principessa di Monaco ha inaugurato una scuola antisismica. Ospite d’onore, in qualità di presidente della Croce Rossa di Monaco

Charlène di Monaco non è scomparsa: è in Abruzzo

La Princesse Charléne de Monaco non è scomparsa, come molti avevano pensato fino a pochi giorni fa. Charléne è stata avvistata oggi in Italia, dove è giunta per presidiare all’inaugurazione di una scuola antisismica, la primaria Parrozzani, a Isola del Gran Sasso, in provincia di Teramo. Un impegno ufficiale quindi, al di fuori dei confini del Principato. Ha partecipato al taglio del nastro, con al suo fianco Rosario Valastro, vice presidente nazionale della Croce Rossa italiana, Gabriele Perfetti, presidente Regionale Cri Abruzzo, Marco Marsilio, presidente della Regione e il sindaco, Roberto di Marco. Sono stati inaugurati più di mille metri quadri di scuola, con al suo interno 10 classi e laboratori multimediali che serviranno a duecento studenti. La struttura è stata ricostruita in seguito al terremoto del 2016, grazie ai fondi pervenuti dalla Croce Rossa Italiana e Monegasca. I lavori per la costruzione dell’edificio erano iniziati a giugno e sono terminati in tempi brevissimi.

Charlène di Monaco, bellissima e discreta come sempre

Charlène Grimaldi Wittstock, moglie del Principe Alberto II e madre di due gemelli, Jacques e Gabriella, è arrivata indossando un tubino nero, un cappotto di colore grigio e delle decolleté. Bellissima e con lo stile sobrio che la contraddistingue. La principessa era atterrata questa mattina all’aeroporto di Pescara. A bordo di un elicottero aveva poi raggiunto la destinazione, dove era attesa in qualità di ospite d’onore, in quanto presidente della Croce Rossa di Monaco. Durante la cerimonia non ha rilasciato dichiarazioni, ma ha solo ricevuto una copia del gioiello abruzzese “La Presentosa”, gioiello tradizionale femminile abruzzese, generalmente in oro o in metallo placcato oro indossato dalle donne nelle occasioni di festa. A donarglielo il governatore dell’Abruzzo, Marsilio, “in segno di ringraziamento e di legame con fraterno amore agli amici monegaschi”.

Il suo sguardo triste

In onore della Princesse è stato anche preparato un buffet di pietanze tipiche abruzzesi, eseguito dai ragazzi dell’Istituto alberghiero Di Poppa, senza l’uso della plastica. Visto anche l’impegno dei Principi di Monaco in diverse iniziative volte alla salvaguardia dell’ambiente e del mare. Il prossimo appuntamento pubblico a cui parteciperà Charlène dovrebbe essere la Festa nazionale di Monaco, il 19 novembre, giorno di San Ranieri, quando si affaccerà dal balcone del Palazzo. I rumors sulla crisi del suo matrimonio e del suo sguardo sempre più triste verranno forse per un attimo messi da parte. Pochi giorni fa El Pais l’aveva definita la principessa scomparsa, accusandola di “un tradimento nei confronti di un Paese che da lei si sarebbe aspettato di rivivere il fascino di Grace Kelly “.

Commenti