Cinque anni per aggiotaggio a Salvatore Ligresti

Ligresti condannato per il processo sulle operazioni per manipolare il valore dei titoli

Cinque anni per aggiotaggio a Salvatore Ligresti

Una condanna a cinque anni di carcere e al pagamento di una multa da 100mila euro è arrivata l'ex patron della galassia Fonsai Salvatore Ligresti, condannato per aggiotaggio sui titoli della holding Premafin.

A deciderlo è stato il tribunale di Milano, che ha anche condannato a quattro anni e 80mila euro di multa l'ex immobiliarista Giancarlo de Filippo e a 3 anni e 60mila euro di multa il fiduciario Niccolò Lucchini nell'ambito del processo per una presunta manipolazione del mercato sui titoli.

Confiscate anche le azioni Unipol Sai già sequestrate. Alla Consob andrà un risarcimento da 250mila euro. Così i giudici hanno accolto le domande dell'accusa sul processo che riguardava le operazioni effettuate da trust con sede alle Bahamas su titoli Premafin, la holding dhe controllava Fondiaria-Sai.

I fatti sono avvenuti tra il novembre del 2009 e il settembre dell'anno successivo, allo scopo di tenere alto il prezzo dei titoli della società, che all'epoca era quotata in Borsa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti