Il cioccolato stimola i neuroni

Il cioccolato stimola i neuroni

Egregio ministro Salvini, non sono particolarmente appassionato al suo regime alimentare, ma mangi tranquillamente pane e Nutella tutte le mattine e chi se ne frega dei giudizi scandalizzati di quelli che fanno gli amici del popolo pasteggiando a caviale, tartufo e champagne. Personalmente, potendo, preferirei la seconda dieta, ma è questione di gusti e non gliene faccio colpa. Sono uno che si adegua facilmente, a volte con beneficio come ora. Mentre scrivo sto infatti addentando un salamino prodotto dall'amico Pasini, un imprenditore milanese un po' matto ma di prima categoria (le consiglio di provare per credere). Le confesso che sono combattuto tra due tesi: la gratitudine per aver tolto l'immaginario della Nutella dal monopolio della sinistra di Nanni Moretti e il sospetto che se lei e Moretti avete qualcosa in comune, uno dei due sta sbagliando.

Dico questo perché non le contesto il dolce, bensì l'amaro che lei ci ha regalato in questo Natale, figlio dello scellerato patto con il suo amico (si fa per dire, penso che ogni secondo lui si auguri la sua fine) Di Maio. In una diretta Facebook fatta ieri sera, lei ha spiegato la storia della Nutella, e fin qui ci siamo, ma ha poi ripetuto come un disco rotto una serie di cazzate autocelebrative che si può permettere di dire solo perché in quella modalità non c'è alcun contraddittorio, cioè lei può sostenere quello che vuole e siccome lo dice bene - o meglio alla buona, che è più convincente - la gente le crede.

Conoscendola, mi rifiuto di pensare che lei non sappia che in conseguenza della sua manovra le imprese italiane pagheranno nel 2019 otto miliardi di tasse in più rispetto allo scorso anno, che i pensionati - esclusi quelli sotto al minimo - saranno più poveri perché lei ha bloccato gli adeguamenti ai meno ricchi e tagliato le ali ai meno poveri. Lei ben sa che state buttando via un mucchio di soldi per un progetto sociale - il reddito di cittadinanza - che non potrà mai funzionare. Lei sa tutto, ne sono certo, ma siccome le conviene fa una diretta Facebook e si mette a fare il venditore di pentole. Non sprechi, signor ministro, la sua non poca intelligenza in operazioni di respiro corto. Dicono che il cioccolato stimoli il cervello, per cui il mio augurio è che lei si faccia di Nutella anche a pranzo e a cena, i salamini del mio amico Pasini possono aspettare e addirittura migliorare col tempo.

Commenti