Mascherina obbligatoria per chi fa attività motoria all'aperto

La passeggiata rientra tra le attività motorie. In tal caso è necessario indossare una mascherina, a meno che non ci troviamo in un posto isolato

Le mascherine devono essere indossate obbligatoriamente anche da chi svolge attività motoria all'aperto. Lo ha messo nero su bianco una circolare inviata ai prefetti dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi, che ha fornito chiarimenti in merito al decreto legge approvato lo scorso 7 ottobre e contente le nuove disposizioni per frenare la diffusione del coronavirus.

L'uso della mascherine

Tra le varie misure contenute nel nuovo dpcm firmato da Giuseppe Conte aveva fatto discutere quella relativa all'obbligo di indossare le mascherine anche all'aperto, nel caso in cui non fosse possibile rispettare il distanziamento sociale di un metro con le altre persone circostanti, ad eccezione dei conviventi.

Fin da subito le disposizioni anti Covid sono apparse poco chiare. Per quanto riguarda l'utilizzo delle mascherine e dei dispositivi di protezione individuale, si legge nel dpcm, questi dovranno essere indossati non solo "nei luoghi chiusi accessibili al pubblico" ma anche "nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private" e "in tutti i luoghi all’aperto".

Le uniche eccezioni espressamente riportate? Quelle rappresentate da "particolari caratteristiche del luogo" o "per le circostanze di fatto" che garantiscano "in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi". Il problema è che anche questo dpcm contiene misure non chiare, le stesse che hanno portato a diverse interpretazioni di quanto comunicato dall'esecutivo.

Attività sportiva e motoria

Sulla disposizione che introduce l'obbligo dell'uso all'aperto di dispositivi di protezione delle vie respiratorie, la circolare precisa che, tra i soggetti esentati, rientrano solo coloro che stiano svolgendo l'attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall'obbligo in questione.

È importante mettersi d'accordo sulla definizione dei due termini. Stando al Ministero della Salute per "attività motoria" si intende l'attività fisica, cioè "qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo". L'attività sportiva, invece, comprende "situazioni competitive strutturate e sottoposte a regole ben precise". Ricordiamo che nelle bozze del decreto circolate nei giorni scorsi si parlava dell'obbligo della mascherina per tutti, tranne che per i soggetti "che stanno svolgendo attività sportiva o motoria". Alla fine l'esenzione è rimasta soltanto per chi effettua attività sportiva.

Tornando al contenuto della circolare, il documento richiama linfine l'attenzione su possibili condotte elusive in merito alla sospensione delle attività di ballo, all'aperto e al chiuso, previste dall'ordinanza del Ministero della Salute, evidenziando sul punto che l'eventuale offerta di attività danzanti da parte di esercenti di altra tipologia (ristoranti, bar, pub, e simili) è da ritenersi anch'essa interdetta e passibile di sanzioni.

Quando non indossare la mascherina

La passeggiata, ad esempio, rientra tra le attività motorie. In tal caso è necessario indossare una mascherina, a meno che non ci troviamo in un posto isolato. Se invece marciamo, e dunque facciamo sport, la mascherina non deve essere indossata. Resta esclusa la mascherina per tutti coloro chi va in bicicletta.

In generale, quando usciamo di casa, bisogna sempre avere con sé la mascherina. La dobbiamo indossare sempre, a meno che non ci troviamo in un luogo isolato, non siamo in auto da soli o con congiunti, non stiamo usando la bicicletta, non si soffra di patologie che ne impediscono l’uso o non si stia facendo attività sportiva.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Dom, 11/10/2020 - 16:25

Spero anche per le ong e tutti i clandestini che fate arrivare dopo gli accordi europei dei 209 miliardi accordati! Grazie avvocato del popolo!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 11/10/2020 - 16:28

Molto bene, d’accordo, anche perché il governo minaccia multe senza fine a chi non indossa la mascherina, però senza entrare sulla qualità molto variabile delle mascherine, tanto è vero che di molte si dice che non servano a niente. Ma la Farmacie vendono tutto, senza controlli.

cgf

Dom, 11/10/2020 - 16:35

…non si soffra di patologie che ne impediscono l’uso… Prevedo tanti certificati

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 11/10/2020 - 16:40

Fanno norme su norme,che neanche chi le promulga capisce! Sono degli incompetenti alla ennesima potenza. D' altra parte, cosa si pretende da PDioti e Grulloni?

Divoll

Dom, 11/10/2020 - 16:40

Cosi' tanta gente andra' in ipossia e i piu' vulnerabili moriranno o, quanto meno, avranno il sistema respiratorio e cardiocircolatorio rovinato. Non l'abbiamo ancora capito che la parola d'ordine e' DEPOPOLAZIONE?

Pigi

Dom, 11/10/2020 - 16:48

Quindi niente lezioni di running, niente corsetta mattutina per mantenersi in forma, perché non si può neanche camminare a passo svelto con la mascherina. Abbiamo al governo chi ci odia, rendiamocene conto.

babilonia

Dom, 11/10/2020 - 16:50

ORAMAI FANNO RIDERE ANCHE AI POLLI, HANNO SUPERATO ALLA GRANDE LA SOGLIA DEL RIDICOLO!!!

giovanni951

Dom, 11/10/2020 - 17:05

ma ci sono o ci fanno?

mariolino50

Dom, 11/10/2020 - 17:09

Dicono sempre che siamo troppo sedentari, ora con queste fesserie impediscono di muoversi, non si può fare attività fisica vera con un intoppo alla respirazione. Le passeggiatine che si possono fare mascherati non servono a nulla, ma anche le mascherine celesti sono una presa in giro, non sono mezzi di protezione, cè scritto anche sulle buste.

Nes

Dom, 11/10/2020 - 17:12

Fra l'attività sportiva non rientra l'attività motoria... Qualsiasi movimento corsa, camminata veloce e anche esercizi fisici all'aperto rientrano in una elementare attività sportiva e il corpo umano durante ha bisogno di ossigeno e indossando la mascherina per tale attività impedisce il respiro e può causare gravi danni alla salute. A tal punto o si abolisce l'attività oppure si danno delle regole di ulteriore distanziamento interpersonale.

INGVDI

Dom, 11/10/2020 - 17:21

Ridicoli! Le mascherine fanno solo male all'aperto. Ma anche al chiuso, accumulano infatti concentrazioni di virus, specialmente nel caso in cui non c'è una sufficiente aerazione del locale, tali da contagiare chi le porta. Buona respirazione (di virus) cultori e fanatici della mascherina!

jaguar

Dom, 11/10/2020 - 17:39

E perchè vengono esclusi coloro che vanno in bicicletta? Non tutti i ciclisti fanno attività sportiva, quindi la mascherina devono metterla anche loro.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/10/2020 - 11:02

Non vedo multe ai clandestini senza mascherina. Eppure sono tanti.

ulio1974

Lun, 12/10/2020 - 11:05

jaguar 17:39: sì, ma se sei in bici sei più veloce del virus e non riesce a raggiungerti...

STREGHETTA

Lun, 12/10/2020 - 11:13

" E' chiaro, ma è giusto? " - Bene, tutto chiaro. Però c'è un però, e si tratta di entrare nel merito delle regole. Mentre chi cammina all'aperto, specie se da solo, non fa particolare sforzo e dunque respira normalmente a bocca chiusa ed emette ben poche goccioline, chi va veloce in bicicletta e soprattutto chi corre procede spesso a bocca aperta, ansima ( runners )ed emette una ben altra portata di goccioline ( il famoso droplet ). Dunque ne discende che la regola esenta dal portare la mascherina proprio chi è potenzialmente più pericoloso per gli altri. Mi si ribatterà che è impensabile chiedere a chi fa sport all'aperto di portare la mascherina, perché la sua respirazione sarebbe compromessa e difficile. Giusto, vero, ma.. la domanda è un'altra : quale è il diritto prevalente? Quello degli " sportivi" di praticare liberamente le loro attività all'aperto in quanto per loro salutare ed amata,(..)

STREGHETTA

Lun, 12/10/2020 - 11:14

(..) Giusto, vero, ma.. la domanda è un'altra : quale è il diritto prevalente? Quello degli " sportivi" di praticare liberamente le loro attività all'aperto in quanto per loro salutare ed amata, oppure quello della gente che transita e li incrocia di aver tutelata la propria salute? Perché si sa che la mascherina chirurgica non protegge chi la indossa, ma gli altri da lui : dunque, anche camminando con la mascherina, non si è protetti da quelli che corrono e pedalano velocemente, che la mascherina non la portano. Prevale pertanto il loro diritto ( ??) allo sport, rispetto al diritto dei più alla propria salute. E' giusto?