Colonia, fermati centinaia di nordafricani per evitare stupri

La decisione della polizia tedesca arriva dopo che lo scorso anno decine di donne hanno presentato denunce di stupro durante la notte di Capodanno

Colonia, fermati centinaia di nordafricani per evitare stupri

La polizia di Colonia, in Germania, ha fatto sapere che ieri ha fermato centinaia di nordafricani che intendevano partecipare ai festeggiamenti di Capodanno nella città, per impedire eventuali abusi sessuali o furti come quelli avvenuti lo scorso anno.

Le autorità avevano disposto squadre operative speciali vicino al Duomo e alla stazione ferroviaria centrale, rafforzate anche a seguito dell'attentato avvenuto lo scorso 19 dicembre al mercatino di Natale a Berlino.

Le forze di sicurezza hanno arrestato 96 persone, di cui 16 tedeschi e altri di nazionalità varie, in maggioranza nordafricani. Fermati, invece, centinaia di nordafricani che secondo le autorità mostravano "attitudini e intenzioni simili" a quelle dello scorso capodanno. In totale, sono stati identificati circa 650 immigrati a cui è stato impedito l'accesso vicino alla stazione centrale, mentre sono stati bloccati altri 300 che erano diretti in treno a Colonia e la cui presenza è stata considerata "sospetta". Le autorità avevano inoltre ordinato l'installazione di centinaia di telecamere in tutta l'area della stazione e del Duomo, vietando l'uso di fuochi artificiali, e le immagini erano visionate in diretta dalla polizia. Intanto, proseguono le indagini su "denunce isolate" di abusi sessuali nella notte di Capodanno.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti