Contro albero con il bob, morto bimbo di 4 anni

Il bimbo si era schiantato, insieme al fratellino di 2 anni, contro un albero, mentre scendeva da un pendio con il bob

Contro albero con il bob, morto bimbo di 4 anni

Stava giocando con il fratellino più piccolo e stavano scendendo lungo un pendio innevato con il bob. Ma, il piccolo avrebbe perso il controllo dello slittino e i fratellini si sono schiantati contro un albero. Il bambino più grande, di 4 anni, è morto ieri, ma le sue condizioni erano apparse gravi, da subito dopo l'impatto, che sarebbe stato molto violento.

Lo scorso 4 gennaio, i due bambini si trovavano insieme ai genitori in Val Viola, Valdidentro, in provincia di Sondrio. Secondo le testimonianza raccolte dai militari del Soccorso alpino della Guardia di finanza di Bormio, che indaga sull'incidente, i fratellini stavano giocando in un'area al di fuori delle piste da sci, con pendii in cui si trovano boschi e piccole baite. A un certo punto, il bob avrebbe raggiunto un'eccessiva velocità e i bimbi ne avrebbero perso il controllo, schiantandosi contro un albero. L'impatto, a detta dei testimoni, sarebbe stato molto violento e i fratellini sono stati sbalzati fuori dal bob. Il bimbo di 4 anni, che sedeva davanti, aveva riportato lesioni gravissime, mentre il più piccolo, che era seduto nella parte posteriore, è rimasto maggiormente protetto.

Sul posto era subito intervenuto l'elisoccorso, che aveva trasportato il bimbo più grande all'ospedale di Bergamo, in codice rosso. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime e, dopo una notte in coma, il cuoricino di Diego Lanfranchi, il fratellino più grande, di 4 anni, ha smesso di battere, nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo. Il fratello più piccolo, di un anno, che sedeva nella parte posteriore del bob, era in condizioni meno gravi ed è stato invece dimesso. La procura ha aperto un fascicolo sull'incidente, per fare chiarezza sulle cause.

Lo stesso giorno, un bambino di 9 anni era precipitato, mentre si trovava vicino al Rifugio Mirtillo, in Valbondione, in provincia di Bergamo. Intorno alle 14.15 di sabato 4 gennaio, il piccolo è caduto vicino al Rifugio, riportando un grave trauma cranico. Il bambino aveva perso conoscenza ed era stato trasportato in codice rosso all'ospedale pediatrico di Brescia. Anche in questo caso era intervenuto l'elisoccorso, che aveva intubato e portato il piccolo all'ospedale. Le condizioni sono ancora preoccupanti e la prognosi sarebbe ancora riservata. La dinamica dell'incidente è ancora poco chiara e sarà compito degli investigatori capire cosa abbia portato alla caduta del bambino di 9 anni.

Commenti