Coronavirus, Briatore: “Conte fuori controllo, governo incapace"

Il noto manager ha attaccato il premier Giuseppe Conte per alcune sue frasi usate contro chi sta lavorando per circoscrivere l’epidemia di coronavirus

Coronavirus, Briatore: “Conte fuori controllo, governo incapace"

Si sa, Flavio Briatore è uno che non le manda a dire. Il noto manager non ha paura di esprimere il proprio pensiero su temi di attualità, usando anche parole pesanti o provocatorie. Un po’ come ha fatto ieri quando su Instagram ha pubblicato un post nel quale critica fortemente il comportamento del premier Giuseppe Conte in merito all’emergenza coronavirus nel nostro Paese."Le parole di Piero Angela suonano come un mantra: 'Fidiamoci degli esperti' e di chi ha l’esperienza guadagnata sul campo aggiungerei io. Ecco perché trovo allucinanti e totalmente fuori controllo le parole del Presidente del Consiglio Giuseppi (Giuseppe Conte). In un momento delicato come questo non sono sicuramente necessarie le polemiche e le drammatizzazioni tantomeno le facili isterie. C’è bisogno di certezze, di infondere fiducia attraverso buona informazione e regole certe per tutelare i cittadini", ha scritto il manager sul popolare social.

Briatore sottolinea l’importantissimo lavoro svolto in questi difficili giorni da medici ed operatori sanitari che si stano sacrificando per fermare il diffondersi dell’epidemia. Ma, ed ecco l’altro affondo contro il premier, il loro impegno è stato calpestato da chi non è competente in materia. "Nella locomotiva italiana, quella che produce quasi il 70% del pil dell’intera nazione, sono stati isolati i casi ed i focolai- ha scritto il manager- si è lavorato risalendo a tutti i contatti di ogni individuo infetto, sono stati fatti tanti tamponi per studiare e allo stesso tempo tranquillizzare la popolazione. Il lavoro incessante di medici, operatori sanitari, e tutti coloro che si sono messi a disposizione delle autorità è stato calpestato da un’affermazione fuori tempo e non giustificata tipica di coloro che ignorano i protocolli".

Lo stesso imprenditore afferma che "le soluzioni proposte dai Governatori del Paese sono state collaborative e al di sopra dell’appartenenza politica e sicuramente di indirizzo per l’intero Governo" e spiega che al nord, dove si sono fatti più tamponi per circoscrivere il coronavirus, "si convive con la preoccupazione in un quadro quasi sospeso che ricorda molto le settimane di fine luglio o di inizio agosto".

Per il manager la politica ancora una volta si è dimostrata "pronta nel farsi scattare una nuova foto per i media al tavolo delle decisioni ma incapace di gestire una situazione complessa". Poi l’attacco più duro non solo contro Conte ma nei confronti di tutto l’esecutivo arriva nella parte finale del post. "Immaginate il disastro che sarebbe successo se il Governo che ha sempre dimostrato di essere incapace- ha affermato Briatore- si fosse sostituito ai governatori delle regioni". Parole inequivocabili che testimoniano l’assoluta mancanza di fiducia del manager verso Conte e i ministri.

Ma l’imprenditore ne ha anche per la Ue che "ha perso una buona occasione per farsi trovare preparata e sulla strada di quel cambiamento tanto annunciato nel suo discorso di insediamento da Ursula von der Leyen". Anche di fronte all’emergenza coronavirus, l’Europa "si è dimostrata lontana e poco unita nelle scelte importanti, infatti, se le frontiere europee avessero funzionato insieme e coordinate, saremmo stati tutti più protetti e invece ogni Nazione ha agito per sé generando una separazione ulteriore".

Commenti

Grazie per il tuo commento