Coronavirus, i malati in Italia sono meno di 40mila. 55 morti in un giorno

Il bollettino sull'emergenza coronavirus: nessun nuovo caso in 8 Regioni. Altri 1.737 guariti (160.092 dall'inizio della diffusione del virus). Le vittime sono in totale 33.530

Coronavirus, i malati in Italia sono meno di 40mila. 55 morti in un giorno

Continua a calare il numero di vittime quotidiane legate al coronavirus: nelle ultime 24 ore infatti si contano 55 decessi per un totale di 33.530 morti (ieri +60). Nessuna vittima in Valle d'Aosta, Marche, Umbria, Molise, Basilicata, Calabria, Sardegna, nella provincia autonoma di Bolzano e in Piemonte (gli otto morti di oggi si riferiscono ai giorni scorsi).

Scende sotto la soglia delle 40mila unità il numero delle persone attualmente positive: ad oggi sono infatti 39.893 i malati in Italia con un calo di 1.474 unità (ieri erano stati 708 in meno rispetto al giorno prima). Torna a crescere il dato dei guariti: nelle ultime 24 ore si contano altre 1.737 unità per un totale di 160.092 (ieri +848). Prosegue il calo della pressione sugli ospedali: in terapia intensiva ci sono ad oggi 408 pazienti, 16 meno di ieri, mentre i ricoverati con sintomi sono 5.916 (-183). 33.569 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Dall'inizio della diffusione del coronavirus in Italia, il numero complessivo dei contagiati (comprese le vittime e i guariti) è salito a quota 233.515 (+318, ieri 178). Inoltre, non si registrano nuovi contagi in otto Regioni: Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Umbria, Molise, Basilicata, Puglia, Calabria e Sardegna. Oggi sono stati fatti 52.159 tamponi (ieri erano 31.394).

In particolare, i casi attualmente positivi sono 20.255 in Lombardia, 4.828 in Piemonte, 2.912 in Emilia-Romagna, 1.403 in Veneto, 1.011 in Toscana, 546 in Liguria, 2.847 nel Lazio, 1.326 nelle Marche, 890 in Campania, 1.051 in Puglia, 283 nella Provincia autonoma di Trento, 966 in Sicilia, 244 in Friuli Venezia Giulia, 743 in Abruzzo, 120 nella Provincia autonoma di Bolzano, 31 in Umbria, 155 in Sardegna, 13 in Valle d'Aosta, 112 in Calabria, 133 in Molise e 24 in Basilicata.

Lombardia

Dall'inizio della diffusione del coronavirus in Lombardia sono stati registrati 89.205 casi, 187 in più rispetto a ieri quando l'aumento sul giorno precedente era stato di 50. I tamponi effettuati sono stati 8.676 contro i 3.572 di ieri; il rapporto fra tamponi effettuati e numero di positivi trovati è a 2,2% (ieri 1,4%). Diminuiscono gli attualmente positivi in regione che sono 20.255 (-606). Continua il calo dei ricoverati che ora sono 3.021, 64 in meno rispetto a ieri, mentre in terapia intensiva ci sono 166 pazienti (-1). 52.807 i guariti (+781). Stabile il numero dei decessi: nelle ultime 24 ore in regione si sono registrati 12 morti (ieri +19) per un totale di 16.143 vittime.

Nella provincia di Bergamo i casi di coronavirus sono arrivati a quota 13.388. Rispetto a ieri, la crescita è di 14 unità. A Brescia invece si sono accertati 36 nuovi casi e il totale è arrivato a 14.810. Per quanto riguarda Milano, in provincia i positivi sono 23.139, 45 più di ieri quando si erano registrati 18 casi sul giorno precedente. In città invece i casi sono saliti a quota 9.808 (+12, mentre ieri l'incremento era stato di 8).

Lazio

"In Lazio registriamo un dato di cinque casi positivi nelle ultime 24 ore. A Roma città si registrano solo tre nuovi casi", ha affermato l'assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato. "I decessi sono stati due - ha continuato -, mentre il numero complessivo dei guariti è di 4.155 (+50)".