Coronavirus, un mese di ritardo nelle forniture dei ventilatori

Secondo il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, con il governo si discuteva dell'acquisto di ventilatori aggiuntivi per le terapie intensive già i primi di febbraio. Ma gli ordini sono partiti all'inizio di marzo

Neppure l’emergenza coronavirus è riuscita ad accelerare i tempi della burocrazia. Ci è voluto un mese, secondo la ricostruzione del Fatto Quotidiano, a far partire gli ordini dei ventilatori per rafforzare le terapie intensive messe alla prova dal Covid-19. Nel frattempo negli ospedali del Nord Italia, come hanno testimoniato nelle scorse settimane numerosi medici e infermieri, il personale sanitario era costretto a scegliere chi far sopravvivere proprio per il sovraffollamento nei reparti di rianimazione.

Il quadro dei ritardi emerge dalle affermazioni del presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli, che ieri, citato dall’Ansa, ha affermato che il Comitato tecnico-scientifico aveva fatto presente "fin dall’inizio di febbraio" che sarebbe stato opportuno procedere all’acquisto "di ventilatori per le terapie intensive". "Si è cominciato a ragionare di acquisti di ventilatori, di dispositivi per la ventilazione non invasiva e di mascherine", ha detto Locatelli, come riporta l’Ansa, "da quando si è avuto dai modelli previsionali contezza di quello che avrebbe potuto essere" il livello di propagazione del Covid-19 "in funzione dell'indice di contagiosità".

Queste riunioni, ha ribadito lo stesso presidente del Consiglio Superiore di Sanità, sarebbero iniziate i primi giorni di febbraio. Gli ordini della Protezione Civile e di Consip, però, sono partiti soltanto all’inizio di marzo. Un mese dopo gli incontri a cui si riferisce Locatelli, la Protezione civile viene incaricata dell’acquisto di 2.325 ventilatori e il 6 marzo, la Consip pubblica un bando per 5mila caschi per la ventilazione assistita. Lo stesso giorno è partito anche l’avviso per assumere medici e infermieri.

Ma il 5 marzo, ricorda Il Fatto, le terapie intensive degli ospedali lombardi erano già allo stremo. Perché a Palazzo Chigi e al ministero della Salute si è aspettato così tanto, si domanda il giornalista del quotidiano diretto da Marco Travaglio. Intanto, secondo gli esperti saremo vicini al raggiungimento del picco dei contagi e quindi ad un possibile abbassamento della curva dei contagi."Questa è una settimana importante per valutare l'andamento delle curve epidemiche", ha detto lunedì il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Aldo Brusaferro, nel punto stampa quotidiano della Protezione civile.

"La scommessa", ha sottolineato, è evitare che la curva del Nord si ripeta nelle altre aree del Paese, per far sì che a livello nazionale il numero dei positivi diminuisca. Ieri, per il terzo giorno di fila il numero dei nuovi contagi si è confermato in discesa. Una contrazione lieve, che comunque fa ben sperare. Resta alto, invece, il numero dei deceduti: 734 nella giornata di ieri. Un bilancio che si avvicina a quello record di 793 morti registrato sabato.

In totale il numero dei contagiati è salito ieri a 54.030. Cresce, infine, il numero dei ricoverati in terapia intensiva, 3396, ma anche la percentuale dei guariti, arrivata ieri all’8,2 per cento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maurizio-macold

Mer, 25/03/2020 - 15:24

La giornalista autrice dell'articolo ha fatto un errore: era la regione che doveva ordinare il materiale necessario e non il ministero il quale semmai si doveva far garante dei fondi necessari.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 25/03/2020 - 15:38

siamo senza SPERANZA, purtroppo.

01Claude45

Mer, 25/03/2020 - 15:58

maurizio-macold, Specificare gli estremi legali della sua affermazione-denuncia? Sa, i poveri ignoranti del Nord non hanno dimestichezza con le leggi, non sono un popolo di avvocati, ma rappresentano "il popolo bue" che tira la carretta dove oltre il 50% MANGIA A SBAFO, e tra questi, pure lei.

maurizio-macold

Mer, 25/03/2020 - 16:21

Signor 01Claude45 (15:58), lei deve imparare a parlare per se e non per tutti, in particolare per il "popolo del nord". E se lei ha poca dimestichezza con le leggi studi, si informi. Per il resto la informo che il sottoscritto pur essendo nato a Roma e' piu' settentrionale di lei avendo entrambi i genitori di Treviso, e non ho mai mangiato a sbafo. Si calmi e sia meno aggressivo e maleducato.

Giorgio5819

Mer, 25/03/2020 - 16:26

MACOLD ! Il 31 gennaio CONTE ha firmato l'emergenza nazionale... SE FIRMI UN DOCUMENTO DEL GENERE E SEI UN UOMO TI MUOVI IMMEDIATAMENTE E TI PREOCCUPI DI PREVEDERE LE NECESSITA ' DEL CASO. Ora taci !

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 25/03/2020 - 16:29

@01Claude45-Bravo! Bella replica al sinistrato maurizio-macold!

Ritratto di HARIES

HARIES

Mer, 25/03/2020 - 16:35

@ maurizio-macold e @01Claude45 - La stessa situazione vale per le mascherine. Io ho le prove che tutti i soggetti hanno gravi responsabilità. In primis: 1° Governo 2° Regioni. Poi a scalare i servizi finali: 3° Ospedali 4° Farmacie. Alcune industrie già si erano attivate per produrre mascherine. Io da oltre un mese martello telefonicamente tutte le farmacie della mia città per avere notizie sulle mascherine. Risposte unanimi (dimostrabili): "Non sappiamo", "Le abbiamo ordinate", "Non possiamo prenotargliele", etc. Ma quindi finora cosa hanno usato negli ospedali per proteggersi? Gli scafandri? Dobbiamo ancora aspettare 100.000.000 di mascherine?

silvano45

Mer, 25/03/2020 - 16:40

Consip nato per centrale unica e diventato un poltronificio che frena gli acquisti frena il paese non sempre il prezzo al ribasso serve se si ha urgenza o se si vuole qualità ma difficile farlo capire agli incapaci tesserati burocrati

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 25/03/2020 - 16:53

Tropp solite procedure iperburocratiche ?

STREGHETTA

Mer, 25/03/2020 - 17:17

" Non faro, ma monito " - Eppure si sentono un luminoso esempio per il mondo intero... Purtroppo è tipico dei limitati sentirsi dei geni se appena fanno qualcosa. Disgraziatamente questi signori hanno si fornito un esempio importantissimo per chi voglia recepirlo : ma di come a muoversi troppo lentamente e con troppe esitazioni si condannino a morte migliaia di persone e il Paese al progressivo tracollo. Qui c'è da sperare nei miracoli, nello stellone, in non si sa bene cosa. Chiudere le stalle quando i buoi sono scappati è tutto fuorché un esempio da imitare, un faro per gli altri.

Calmapiatta

Mer, 25/03/2020 - 17:23

il 31 gennaio, il governo, in un momento di lucidità inaudita, per la media da coma etilico di questo esecutivo, ha bloccato i voli "diretti" da/per la Cina. Dopo il nulla, fino al disastro. Quel nulla è durato circa un mese. Il virus ha dato un mese di preavviso. 30 giorni sprecati in inutili e futili bagarre tra Renzi, Zingaretti, Conte e Grillini.....

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 25/03/2020 - 17:24

mettetela come vi pare, quando ci sono di mezzo tali acquisti, cè sempre la cricca politica che prima vuole la garanzia in percento e poi da l'ordine di acquisto, della salute e vita del popolo, con dimostrazione pratica non gliene frega nulla , a meno che non siano tesserati PD-IV-EU-SARDINE ; area comunista

Calmapiatta

Mer, 25/03/2020 - 17:27

@Giorgio5819 ha previsto...Ha nominato un Commissario straordinario (pertanto l'acquisto di DPI e materiale sanitario non era più esclusiva delle Regioni/MINSAL) dotandolo, addirittura, di un portafoglio di 5 mln. Nessuno, Regioni, PROCIV, MINSAL ec, ha mai pensato di comnprare q.cosa, si sono limitati ad attendere, come l'orchestrina sul ponte del Titanic.

cgf

Mer, 25/03/2020 - 17:32

per la serie speriamo che io me la cavo

maurizio50

Mer, 25/03/2020 - 17:35

Sono queste le eccellenze del governo dei compari che tanto piacciono al Sindaco di Bergamo!!

DRAGONI

Mer, 25/03/2020 - 17:45

E LA MAGISTRATURA?

sparviero51

Mer, 25/03/2020 - 17:49

L’ITALIA È CORROSA DA UNA BUROCRAZIA CHE IN 70 ANNI HA “ INFETTATO “ LE MENTI DI TUTTI I POLITICANTI . BISOGNA AZZERARE IL SISTEMA È RICOMINCIARE CON MODELLI PIÙ SNELLI !!!

anita_mueller

Mer, 25/03/2020 - 18:31

Un mese per ordinare i ventilatori (quando sarebbero stati dovuti ordinare gia da qualche anno, prima del Coronavirus, visto che sono sempre stati insufficienti) mentre pochi giorni per fare delle leggi che ci privano delle libertà personali, come quelle di andare in campagna dove non si incontra nessuno, mentre i tabacchini (dove si può concentrare il Covid-19 che riesce a vivere 3 ore nell'aria al chiuso) rimangono aperti, come se le sigarette fossero un bene essenziale per la sopravvivenza: ma che razza di governo è questo?

maurizio-macold

Mer, 25/03/2020 - 18:31

@GIORGIO 5819 (16:26), quel tono cosi' imperioso (ora taci!) lo usi con i suoi parenti o amici, ne ha ha, cosa della quale dubito. Andando al sodo, mi dice perche' mai il governo di Roma prima del 31 gennaio doveva allertarsi se il governatore Fontana dichiarava che era una SEMPLICE INFLUENZA? E mi spiega perche' mai il 19 febbraio, quindi in piena emergenza, si e' disputata a Milano a porte aperte la partita Atalanta-Valencia che sicuramente e' stato l'evento principe della diffusione del Covid-19 ? Se ha delle risposte sensate le esponga, altrimenti abbassi la voce si vergogni.

Giorgio5819

Mer, 25/03/2020 - 19:11

maurizio-macold, lei si deve solo vergognare, semplicemente per la sua supponenza e abitudine a pontificare e contorcere la realtà per renderla meno pesante per i suoi amici comunisti. SI VERGOGNI DELLA SUA SPOCCHIA. E smetta di infestare questo sito con le sue balle. Quello che hanno fatto i suoi amici "ABBRACCIA UN CINESE ", le sfugge?, Selfie con involtino primavera, spritz sul naviglio ? MA SPARISCI COMUNISTA !!

RenatoMarelli1975

Mer, 25/03/2020 - 19:11

@maurizio-macold, forse perchè il Sindaco di Bergamo invitava tutti ad uscire ed andare a mangiare cinese, come ha fatto con la sua Giunta. La verità è che il Ministero avrebbe dovuto contattare il governo cinese, chiarificare il rischio ed informare correttamente regioni e comuni. Questo non è stato fatto perchè si preferiva dare del razzista a qualcuno e si è perso tempo prezioso. Tutto il resto sono fregnacce.

cecco61

Mer, 25/03/2020 - 19:12

@ maurizio-macold: le Regioni possono scegliere se ordinare e fare richiesta in base alle disponibilità Consip. Le forniture Consip sono invece stabilite dal Governo che indice anche le relative gare di appalto. Quindi, una Regione può "ordinare" ciò che vuole ma se in Consip non c'è nessun fornitore si attacca al tram. Non scriva fesserie, per cortesia. E' lo stesso problema per cui Fontana se ne è fregato e ha provato a comprare le mascherine per conto suo, saltando Consip, che è gestita unicamente da Roma.

Giorgio5819

Mer, 25/03/2020 - 19:28

cecco61- 19:12, egregio, inutile spiegare ai muli...sono avvinghiati alla loro ideologia, non si schiodano e passano le giornate a cercare l'impossibile per nascondere una profonda ignoranza. Cordialità.

Ritratto di nestore55

nestore55

Mer, 25/03/2020 - 19:51

maurizio-macold Mer, 25/03/2020 - 15:24...Lei, come al solito, scrive senza sapere o, ipotesi che voglio escludere, é in mala fede. Pur sapendo per chi vota, le voglio dare il beneficio del dubbio.E.A.