Coronavirus: in Nigeria uccisi in 18 per violazione di lockdown

In Nigeria le forze armate chiamate a controllare che le persone rispettino il lockdown imposto dallo stato hanno ucciso almeno 18 persone superando le vittime del Covid-19

La Commissione per i Diritti Umani ha accusato le forze armate nigeriane di uso inappropriato della forza per far rispettare il lockdown imposto dal governo per prevenire la diffusione del coronavirus. In tutto sono state uccise 18 persone nel paese, cifra che supera addirittura i morti per il Covid-19 che si attesta per ora a 13. Il governo avrebbe iniziato una brutale repressione per costringere le persone a rimanere in isolamento e quarantena e le forze armate hanno inziato ad aprire il fuoco sulla popolazione. La Commissione mercoledì sera avrebbe consegnato un fascicolo in cui elencava le 105 violazioni che le forze armate nigeriane avrebbero compiuto nel silenzioso massacro, si legge su France24.

Le restrizioni nigeriane non consentono alle persone di uscire se non per comprare cibo. Nel frattempo i video della brutale repressione di polizia ed esercito nei confronti dei cittadini stanno facendo i giri dei vari social.

Proprio grazie ai social i cittadini stanno iniziando a denunciare la brutale depressione e l'uso di forza che la polizia sta applicando sui propri cittadini. La Nigeria è il paese nel mondo dove la maggior parte della popolazione vive in estrema povertà, più di 87 milioni nel 2018, stando ai dati forniti da World Poverty Clock. Tutte queste persone vivono grazie ad una sorta di "economia" parallela a quella sviluppata nel paese, lo scarso aiuto che il governo sta fornendo non aiuta sicuramente la popolazione e gli atti di rapina e violenza sono all'ordine del giorno.

Il portavoce della polizia Frank Mba ha dichiarato che: "La Commissione per i Diritti Umani è rimasta troppo generica sulle sue accuse. Avrebbe dovuto dire nome e numero delle vittime, in maniera tale da consentirci di poter prendere chi ha agito e punirlo. Queste accuse confondono soltanto gli agenti dell'ordine".

La Banca Mondiale qualche giorno fa ha avvertito che a causa del coronavirus l'Africa avrebbe potuto ben presto cadere in una crisi di cibo da cui non si sarebbe ripresa facilmente.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 19/04/2020 - 11:39

Senza la tecnologia e medicina europee, la popolazione dell'Africa sarebbe intorno ai 30 milioni. Sarebbe anche venuto il momento di lasciare in pace il continente, dichiararlo riserva naturale e lasciare che foresta, leoni e malattie ricreino il naturale equilibrio disturbato durante il Basso Medioevo dalla colonizzazione araba ed europea.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 19/04/2020 - 11:57

Come in Cina. Non sento nessun sinistro a lamentarsi. Solo se in una nazione non guidata da loro o loro non amica?

Ritratto di FraBru

FraBru

Dom, 19/04/2020 - 12:15

Se se ne venivano (clandestinamente, of course) in Italia con un viaggio organizzato dalle "ong" pirata, sarebbero ancora in vita, ben rifocillati, avrebbero potuto girare indisturbati e fare il c**zo, che gli pareva... Eh, la demokrazia è proprio una gran bella cosa, per coloro per i quali è ancora in vigore!

Ritratto di FraBru

FraBru

Dom, 19/04/2020 - 12:18

Una domanda: ma ora i militari dell'esercito di Bingo-Bongo verranno indagati per omicidio volontario, come carabinieri e poliziotti in Italia?

manson

Dom, 19/04/2020 - 12:25

Bravo Quintus! Non solo cacciamo subito tutti i cinesi dall’Africa! Questi gialli stanno colonizzando il mondo e devono essere fermati e ricacciati in Cina. Per quanto riguarda la Nigeria basta che queste misure non diventino scuse per fare richiesta di diritto di asilo e venire a infestare qui

razzaumana

Dom, 19/04/2020 - 12:34

Quintus_Sertorius 11:39 credo che Lei abbia ragione "lasciare in pace il Continente" ma,temo che ormai sia troppo tardi e,NUOVI APPETITI si apprestano a "spolpare"quel che c'é ancora...E' proprio nella natura umana "ESSERE RAPACE" nessuno escluso...E,pensare che la Nigeria,in estrema povertà-E' RICCHISSIMA di petrolio ed altro!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 19/04/2020 - 13:11

SONO STATI UCCISI PER LA LORO SALUTE, NON C'E' DUBBIO...