"Il vaccino c'è già e funziona". Vogliono distribuirlo senza sperimentarlo

L’idea è distribuirlo senza sperimentarlo. Autorizzazione speciale dall’Europa. E da noi arriva alle Camere il nuovo Dpcm che tanto nuovo poi non è

Il vaccino per contrastare il coronavirus c’è e funziona. Quello migliore sarebbe di AstraZeneca in collaborazione con l’Università di Oxford. Il quale però sembra non fermare il contagio ma bensì ridurre l’infezione a tosse e mal di gola. Per avere un risultato maggiore ci vorrebbe una doppia dose di vaccino. Ma questo aumenterebbe sia i tempi che i costi.

L'autorizzazione speciale

Secondo quanto riportato da La Stampa, sembrerebbe che l’Europa stia cercando di ottenere un’autorizzazione speciale affinché l’agenzia europea del farmaco possa iniziare già a fine anno la somministrazione del vaccino alle categorie più a rischio, come per esempio gli anziani. Nonostante non sarà allora ancora terminata la fase 3 di sperimentazione, quella che coinvolge decine di migliaia di volontari sani. Questa procedura speciale sembra che non andrebbe a mettere a rischio la popolazione. Questo perché il vaccino in questione avrebbe comunque già passato i test accertanti la non tossicità e la sicurezza. Qualora non venga autorizzata questa procedura, il rischio è quello di andare troppo lunghi sui tempi. La fine della fase di sperimentazione potrebbe arrivare la prossima primavera e intanto tutto il mondo sarebbe ancora sotto scacco del coronavirus per circa un anno. Il pericolo è che usare un vaccino ancora in corso di sperimentazione potrebbe portare a richieste di risarcimenti. Anche se sono esclusi effetti collaterali gravi.

Gli altri vaccini contro il coronavirus

Per evitare guai legali, Europa e Italia stanno cercando una soluzione per impedire che ciò avvenga. In corso di sperimentazione la responsabilità sarebbe completamente degli Stati, in seguito, durante una fase intermedia, al 50% anche sulle aziende e, dopo un determinato lasso di tempo esclusivamente su queste. Ovviamente i no-vax saranno pronti a dare battaglia. Intanto però la ricerca continuerebbe. Per quanto riguarda gli altri vaccini, britannico, americano (Johnson&Johnson), e francese (Sanofi), la somministrazione e lo scudo andranno avanti solo se i test in fase di sperimentazione avanzata saranno soddisfacenti. Secondo uno studio del King’s college di Londra, su più di 90 ex pazienti che hanno contratto il coronavirus, solo il 17% avrebbe anticorpi con la stessa potenza immunitaria iniziale contro il virus. Mentre negli altri addirittura gli anticorpi non verrebbero neanche più individuati.

Intanto è atteso per oggi, martedì 14 luglio, il nuovo Dpcm che dovrebbe confermare fino al prossimo 31 luglio le disposizioni in vigore fino a oggi. Sarà il ministro Speranza a illustrare alle Camere il nuovo Dpcm. Anche se il nuovo decreto scadrà a fine mese, già si sa che verrà prorogato di pari passo con lo stato d’emergenza, quindi fino al 31 ottobre. I divieti ci sono, salvo poi essere cambiati dalle varie regioni che hanno carta bianca e che, sotto la loro responsabilità, possono decidere diversamente guardando l’andamento della loro curva epidemiologica. Per chi prenderà l’aereo una novità importante: saranno riammessi i trolley in cabina.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 14/07/2020 - 10:55

Se il vaccino c'è e non è sperimentato fatelo prima a conte ed al suo governo,poi alle persone perbene.Fessi qualche volta,ma scemi no.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 14/07/2020 - 10:58

....ecco è arrivato il VACCINO SALVIFICO,elargito dal "sistema"!!Tutti a ringraziare,a fare la fila,e premiare l'"esecutivo",con qualche "like" in più, alle prossime "intenzioni di voto"!!!

amecred

Mar, 14/07/2020 - 10:58

il No-Vax e' colui che ha letto il foglietto informativo, preso visione delle possibili controindicazioni e rischi, e semplicemente ha deciso di optare per un bel No GRAZIE. perche' dovete offenderlo appiccicandogli l'etichetta No Vax? no potete essere piu' rispettosi e superficiali?

Tommaso_ve

Mar, 14/07/2020 - 11:09

AstraZeneca (coach: Oxford Univesity) batte Cina 1-0 netto. Cina retrocessa a para-farmacia. "Senza sperimentarlo" è una frase che starebbe bene in bocca a qualche NoVax5S. In realtà il vaccino è "ampiamente testato" nella sua versione "precendente" dal quale differisce pochissimo (ed è già stato testato su un piccolo gruppo). Come ho sempre detto la Cina non riesce a produrre progresso tecnologico in nessun campo: vedi vaccino. Sono partiti con mesi di anticipo, sicuramente con il mal celato intento di far saltar fuori il vaccino nel picco della pandemia. Ma non ci sono riusciti. Si diano una mossa a contenere: N1H1, peste nera, peste dei topi ed altre non pervenute.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 14/07/2020 - 11:16

#amecred - 10:58 Non facciamola così semplice. Il no vax è quello che nega l'utilità di ogni vaccino, compresi quelli di provata efficacia come quello antitetanico e antipolio(per citare solo i più noti). Chi, come me, ha avuto il triste privilegio di conoscere come compagni di scuola soggetti claudicanti con arti atrofici e flaccidi non può che provare disprezzo, come uomo e come medico, per le mode negazioniste del momento. Ma, forse, questo passato (peraltro recente) non è a conoscenza dei salotti raglianti assurdità pseudoscientifiche.

Oss59

Mar, 14/07/2020 - 11:42

A cosa serve il vaccino per un virus che muta e sparirà per lasciare spazio in autunno ad uno nuovo ? Facciamo 10 vaccini all'anno per precauzione magari ??? L'unico vaccino che abbiamo a disposizione per ogni caso è la mascherina e niente assembramenti. Imparate ad usare la mascherina al bisogno e non avrete più bisogno di vaccini.

HappyFuture

Mar, 14/07/2020 - 11:53

"Il vaccino c'è già e funziona". Vogliono distribuirlo senza sperimentarlo"! Avete superato voi stessi in... ignoranza: Come fanno a sapere se il vaccino funziona se non l'hanno sperimentato? NON VI FATE LEGGERE!

Dordolio

Mar, 14/07/2020 - 11:57

C’è vaccino e vaccino. Alcuni storicamente sicuri, altri... beh.... mah... Nel silenzio più assordante il presidente nazionale dell’Ordine dei Biologi (quindi non uno sciamano africano) disse recentemente a chiare lettere che in molti dei vaccini in circolazione nemmeno vi era il principio attivo. Più che su un vaccino salvifico totipotente (il coronavirus sembra mutare) mi butterei a testa bassa nella ricerca farmacologica. Che potrebbe essere più duttile ed efficace nonchè meno costosa se Big Pharma viene tenuta Al guinzaglio. Ma richiederebbe anche medici competenti nell’uso. Col vaccino “punturina e ciao” la fai molto più facile, certo. Come quando ti prendi l’influenza dopo la vaccinazione: “ehhhhh...era un virus PARAINFLUENZALE, sa, in questo caso la vaccinazione non serve...”

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 14/07/2020 - 11:57

"Il vaccino per contrastare il coronavirus c’è e funziona". Se questo è vero chi lo produce, chi lo commercializza e chi pratica le vaccinaioni dovrebbero ASSUMERSI LA RESPONSABILITÀ CIVILE E PENALE per qualsivoglia conseguenza possa derivare alla propria salute a causa della somministrazione dei vaccini stessi.

amicomuffo

Mar, 14/07/2020 - 12:44

i vaccini sono ormai come i videogiochi...te li danno in beta, li compri e poi in base alle tue segnalazioni, gli sviluppatori li migliorano! Purtroppo, qua in gioco c'è la pellaccia!

Malacappa

Mar, 14/07/2020 - 12:46

Elvisso 10:55 buona idea

jaguar

Mar, 14/07/2020 - 12:54

E chi si inietta un vaccino non sperimentato che può avere effetti collaterali nefasti?

HappyFuture

Mar, 14/07/2020 - 13:02

@Flex. Ho seguito la discussione sui vaccini. E non so se proprio Dott. Fauci o qualcuno vicino a lui ha detto che TUTTI i vaccini funzionano al 60% massimo. Il vaccino che verrà fuori dalla ricerca sul Coronavirus è atteso che funzioni al 50%! Penso che al 50% c'è anche la scommessa: me lo piglio, o non me lo piglio il Coronavirus?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 14/07/2020 - 13:16

Vogliono vaccinare coattivamente? Lo facciano prima con Conte e tutta la compagine di "Bella ciao",poi ne riparleremo quando ci saranno gli esiti.

Darth

Mar, 14/07/2020 - 13:23

@HappyFuture 11:53 Ahem... Un conto è vedere se una cosa funziona, un conto è vedere se presenta effetti collaterali che possono anche non essere immediati; sa com'è, serve a poco, per esempio, se una pastiglia le fa passare il mal di testa, ma poi le provoca ictus o trombosi... Per questo la fase di sperimentazione è molto più lunga del semplice vedere se una cosa "funziona", e dura normalmente anni. Dal modo in cui lei dà dell'ignorante agli altri riguardo a questioni su cui dimostra di non aver capito nulla, vien quasi da supporre che sia un piddino...

Gattagrigia

Mar, 14/07/2020 - 13:27

Tommaso-ve, ho letto che in Cina un vaccino lo hanno già trovato e somministrato ai militari. Questo circa un mese fa. Non ricordo la fonte, ma era autorevole.

agosvac

Mar, 14/07/2020 - 13:34

Probabilmente i virologhi non hanno le idee troppo chiare. Alcuni dicono che non esiste l'immunità acquisita dopo la guarigione. Ma, se fosse così, a maggior ragione non ci potrebbe essere un'immunità dovuta ad un vaccino. Il vaccino, infatti , non fa che inoculare un virus leggero per ottenere l'immunità. Forse alcuni virologhi dovrebbero tornare a scuola e studiare un po' meglio i virus.

audionova

Mar, 14/07/2020 - 13:57

Se siete ignoranti come me è meglio tacere, se volete parlare togliete ogni dubbio

simonemoro

Mar, 14/07/2020 - 14:23

Quello migliore è quello italiano come immaginavo AHHHHHHHHHHHH

lorenzovan

Mar, 14/07/2020 - 14:29

AMECRED..no...tutti i vaccini hanno ..come le medicine salvavita ..controindicazioni...i retrovirali che bloccano l'AIDS..possono provocare gravi problremi ..tu rinunceresti ai reytrovirali e moriresti alla Fred Mercury ..ridotto a 30 kg di peso ???

ruggerobarretti

Mar, 14/07/2020 - 14:40

e III (evviva la democrazia e la liberta' di pensiero). Intanto complimenti a Dordolio che si contraddistingue sempre per la puntualita' dei suoi interventi. Eppoi dicevo (sara' offensivo???) che sicuramente questa pozione da' un ottimo risultato, ti da' tosse e mal di gola quando la stragrande maggioranza dei contagiati e' risultata completaamente asintomatica. Davvero un ottimo risultato

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 14/07/2020 - 14:46

agosvac 13:34...già,come se l'immunità "naturale",valesse meno di quella di un "vaccino"(che oltretutto inserisce un sacco di schifezze,con danni collaterali,da evitare).

Dordolio

Mar, 14/07/2020 - 15:36

Agosvac, interessante è poi il fatto - scientificamente provato, non una fantasia da no-vax- che l’immunità conseguente a vaccinazione contro il morbillo NON è duratura. Mentre invece quella che si acquisisce dopo malattia (come è il caso per la maggior parte di noi “di età”), invece lo è.

ruggerobarretti

Mar, 14/07/2020 - 15:40

Zagovia/agosvac: infatti, leggevo proprio ora, le risultanze di uno studio italiano che evidenziando il possibile scarso effetto protettivo degli anticorpi nei soggetti contagiati a maggior ragione chiude le porte alla formulazione di un vaccino realisticamente e scientificamente efficace. I ricercatori, dell'Universita' di Trieste (se non sbaglio), evidenziano anche l'impossibilita' di creare vaccini per i CORONAVIRUS. Lorenzovan: io rinuncerei agli antivirali per l'HIV in maniera piu' che semplice: non aassumendo atteggiamenti a rischio contagio. Credo che il tuo accostamento ai vaccini, a questo tipo di vaccini per questo tipo di affezioni (coronavirus) non ci azzecchi proprio nulla. e se e' per questo, come Dordolio ha fatto giustamente notare, neanche per quelli antiflu.

Dordolio

Mar, 14/07/2020 - 15:42

Quel che poi ti dà da pensare è il fatto che sulla faccenda girano cifre assolutamente folli. E tutto può quindi accadere nel mondo del Big Pharma. Io sopravvivo grazie ad un farmaco costosissimo, che mi passa la mutua per fortuna, del costo di diecimila euro al mese... In realtà il suo costo sarebbe vicino allo zero, essendo una semplice variante di uno che qualche decennio fa era venduto come FARMACO DA BANCO. Ma questa variante è BREVETTATA... e allora il prezzo lo fa il produttore.... E quindi “o mangi questa minestra o salti dalla finestra”. Chiaro, no?

Dordolio

Mar, 14/07/2020 - 15:54

Grazie delle belle parole, ruggerobarretti.... Che volete, poi, se esco di casa incontro col cane un mio amico da mezzo secolo. Suo figlio - a seguito di un ciclo vaccinale “sicuro” per l’infanzia - ebbe febbri altissime... e dopo ne risultò un deficit intellettivo del 50%... E’ ora un ragazzone adulto col cervello di un bambino. E lo vedi, e parli con lui e il padre e ti rifiuteresti a quel punto di farti anche una sicurissima antitetanica. Non so se mi spiego. Ah.... risarcimento niente. Il nesso temporale preciso (vaccinazione>febbri altissime>deficit neurologico) non è stato preso in considerazione. E credo che una azione legale sarebbe stata economicamente proibitiva, meglio contentarsi al dunque di quanto lo Stato elargisce ai portatori di handicap...

ruggerobarretti

Mar, 14/07/2020 - 16:11

Dordolio: io personalmente, con mia figlia, ho vissuto una esperienza simile a quella che descrivi. Per fortuna senza quel tipo di conseguenze, ma l'abbiamo ripresa per i capelli, a quattro mesi. Ma poi con il cavolo che il medico sanitario si e' preso la responsabilita' di farle il richiamo (esavalente). Quindi le categorizzazioni (no-vax/si vax; Juve/Inter) le lascio volentieri ai .retini.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 14/07/2020 - 16:18

Dordolio 15:54...Concordo!Stendendo un velo pietoso,sul fatto di come questo sfortunato "ragazzo",concluderà i suoi giorni,in assenza dei suoi sfortunati genitori...meglio non pensarci!

leone006

Mar, 14/07/2020 - 16:57

E' una truffa, perchè non esiste alcuna prova scientifica certa che i vaccini funzionino, anzi danneggiano il sistema immunologico, e fanno tanto male, specie ai bambini ed alle persone anziane. 3 anni fa, tante persone anziane sono morte dopo essere vaccinate contro l'influenza. E persino il padre dei vaccini, Pasteur, prima di morire rinnegò tutti i suoi studi affermando che virus e batteri non sono responsabili delle malattie.

Dordolio

Mar, 14/07/2020 - 17:09

Io - per i “piccoli” di casa - scelsi con attenzione le vaccinazioni. E a quelle che non gradivo (e sulle quali mi pressionavano) dissi che avrei dato l’assenso solo se invece della “liberatoria” a mia firma mi fosse stato consegnato un documento che prevedeva la LORO responsabilità... E tutti tacquero. Ebbi comunque momenti di panico quando in una occasione la piccola siringa monouso si rivelò difettosa. Perdeva. E la dottoressa tranquilla provava e riprovava con delle altre (tutte difettose): MA QUANTE DOSI DI VACCINO SIA PURE FRAZIONATE ERANO STATE INIETTATE??? L’oscena sagra si interruppe solo quando telefonino in mano minacciai di chiamare i carabinieri e far arrestare tutti sul posto. Sbalordimento e paura... evidentemente per loro QUESTO era lo standard operativo.... Potenza del camice, esatto?

DonatellaLp59

Mar, 14/07/2020 - 17:15

Un vaccino senza abbastanza sperimentazione? Utilizziamo gli anziani? E se qualcosa va storta? Anche se quasi in età a rischio avrei qualche paura a fare da cavia!

Ritratto di navajo

navajo

Mar, 14/07/2020 - 17:25

Il vaccino antipolio ha eliminato del tutto questa patologia, così come quello per il vaiolo e la tubercolosi, patologie sparite a livello mondiale. Ma qui non si capisce se la sperimentazione c'è o manca, e se ci sono particolari controindicazioni ad esempio per i soggetti allergici, che il Covid potrebbero non contrarlo mai e invece morire di shock anafilattico da allergia.

agosvac

Mar, 14/07/2020 - 18:13

Egregio ruggerobarretti(h.15,40), anch'io ho letto questo articolo che mi ha lasciato piuttosto dubbioso. Infatti il prof, Tarro in articoli precedenti parlava di un'immunizzazione duratura. Questa storia di un'immunità che , addirittura, a detta di questi strani scienziati, si rivolge contro lo stesso organismo che l'ha creata mi sembra ben al di là della logica. Il corpo umano è una macchia perfetta, se crea qualcosa per protezione la crea in modo che duri. Il fatto è che ogni tanto spunta qualcuno in cerca di notorietà, ma il prof Tarro è talmente noto che non cerca per niente di farsi notare.

Tommaso_ve

Mar, 14/07/2020 - 18:20

@Gattagrigia Per la cronaca il vaccino AstraZeneca-Oxford è entrato nella prima fase di sperimentazione il 22 Maggio (fonte Sky tg24) che riposta un tweet di Jenner Institute. Detto questo il vaccino su brevetto si basa su un'altro vaccino per ebola, anch'esso corona virus. E' difficile commentare mettendo tutti i riferimenti. Basta informarsi.

morello

Mar, 14/07/2020 - 18:22

Se il vaccino ha già superato l'esame di tossicità che venga messo subito a disposizione di coloro che ,come il sottoscritto , se lo farebbero somministrare assumendosene formalmente la responsabilità ed escludendo la possibilità di richiedere qualsivoglia risarcimento

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 14/07/2020 - 19:34

agosvac Mar, 14/07/2020 - 13:34 Esattamente egregio agosvac. Non c'è nulla di assoluto,tutto relativo!Bisogna distinguere tra immunità aspecifica,immunità specifica,a sua volta distinta in umorale e cellulo-mediata.Bisogna valutare la variabilità genetica del virus se muta annualmente come tutti i virus influenzali(vaccini annuali e non duraturi nel tempo come l'antipolio o l'anti epatite B). Inoltre l'Europa tra cui l'italia prospetta di iniettare il vaccino a breve senza essere testato(follia pura).SEGUE....

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 14/07/2020 - 19:35

PROSEGUE.... Bisogna valutare l'immunità di gregge,ricercare eventuali anticorpi in circolo(quindi soggetti non vaccinabili) e quanto durano le immunoglobuline (immunità umorale linfociti B) e se un soggetto venuto la prima volta a contatto col covid sviluppi l'immunità cellulo mediata(linfociti T),le cosiddette cellule memoria specifiche per i virus.Non essendoci molti dati immunologici non sappiamo se il corpo reagisce ad un secondo attacco e sviluppare la difesa nell'immediato(cellule memoria). Il vaccino va prima testato e gli eventuali effetti collaterali(ci saranno indubbiamente)devono essere indicati e controindicati,altro che vaccinare alla cieca.

Lucio_61

Mer, 15/07/2020 - 11:40

@leone006: il modo migliore per sbugiardare le sue tesi sarebbe chiederle quali studi scientifici dimostrano che i vaccini danneggiano il sistema immunologico, e fanno tanto male... ma tanto è inutile: Lei non è in grado di rispondere a questa richiesta

ruggerobarretti

Mer, 15/07/2020 - 12:32

Agosvac: di dubbi ve se sono, sicuramente. L'unica cosa sensata che questi ricercatori affermano, in base a questo loro studio, e' che se gli anticorpi "naturali" hanno durata limitata e/o comunque non sono in grado di scongiurare una recidiva, a maggior ragione la possibilita' di funzionamento di un vaccino la considerano estremamente remota se non impossibile. E ribadiscono che mai e' stato possibile elaborare un vaccino contro i coronavirus, in quanto estremamente mutanti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 15/07/2020 - 14:39

Lucio_61 Mer, 15/07/2020 - 11:40 Lei invece da dove evince che l'uso dei vaccino non abbia effetti collaterali? Ci illumini(non sono un No wax, a prescindere).

Lucio_61

Mer, 15/07/2020 - 16:12

@giùalnord: vede, io non evinco niente: vado a curiosare su siti quali ISS, APEL-PEDIATRI, Ministero della Salute, American Academy of Pediatrics dove trovo riferimenti a decine di studi relativi all'impatto dei vaccini... curiosità che invece non vedo nei no-vax, che infatti non riescono a fornire riferimenti a studi relativi ai danni da vaccino

ruggerobarretti

Mer, 15/07/2020 - 16:22

giùalnord: eh, misa' che non e' in grado di rispondere. Magari e' anche medico, di quelli che ricevono un bonus per ogni vaccino somministrato.