"Covid provoca embolie polmonari". Facebook censura il medico dell'eparina

Il post del professore Salvatore Spagnolo viene oscurato: "Le sue teorie non sono riconosciute dall'Oms". Ma lui rilancia: "Con l'eparina possiamo uscire da questa tragedia"

Ieri ha riproposto la sua teoria, dopo che i più recenti studi compiuti negli Usa avrebbero dimostrato che aveva ragione, ma Facebook non ha perso tempo per oscurarlo. La posizione del professore Salvatore Spagnolo è stata così censurata: la sua "colpa" è quella di sostenere che il Coronavirus sia la causa - oltre che di gravi polmoniti - anche di embolie polmonari. E che per evitare di intasare le terapie intensive si potrebbe ricorrere a un farmaco molto comune che al momento viene utilizzato solo per le persone allettate: l'eparina. Una tesi esplicitata sei mesi sulle riviste scientifiche.

Il suo post è stato improvvisamente rimosso dal social network, il quale si è giustificato dicendo che i pensieri dell'esperto non sarebbero riconosciute dall'Oms, l'Organizzazione mondiale della sanità. Questa mattina il primario di cardiochirurgia all'Iclass, l'Istituto Clinico Ligure di Alta Specialità, è tornato sulla questione e ha scritto una lettera aperta alla direzione di Facebook e ai suoi collaboratori: "Io penso che prima di oscurare il pensiero di una qualsiasi persona, sarebbe molto semplice andare su Google e ricercare le ultime notizie su quell'argomento per cui loro si sentono autorizzati ad oscurare il pensiero di una qualsiasi persona. Altrimenti rischiano di prendere colossali cantonate", ha dichiarato all'Agi dicendosi consapevole della difficoltà nel controllare e giudicare ciò che quotidianamente viene scritto sui social.

"Covid? Con l'eparina ne usciremo"

Nel lungo post non ha usato mezzi termini per sfogarsi contro i gestori di Facebook: "Prima di fornirvi un lunghissimo numero di articoli che trattano di questo argomento, vi consiglierei di dotarvi di esperti delle varie materie per non fare l'errore di oscurare notizie che potrebbero essere delle novità nel campo dello scibile umano". Ha inoltre sottolineato che se ieri avessero cercato "Covid-19 and pulmonary microtrombosis" avrebbero trovato una serie di articoli scientifici in cui si comincia ad affermare proprio quanto aveva scritto sei mesi fa sul Journal of Cardiology.

Il professor Spagnolo aveva inoltre sostenuto che a causare la formazione dei trombi nei polmoni non sarebbe soltanto l'infiammazione tardiva ma soprattutto il Coronavirus che - dopo aver raggiunto gli alveoli polmonari - porterebbe alla distruzione della parte alveolocapillare, all'infiammazione nei polmoni e alle trombosi nei vasi capillari. Continua dunque a pensare che il Covid-19 uccide perché causerebbe embolia polmonare periferica. "Ma questo non è ancora scritto nelle linee guida nazionali ed internazionali e voi, giustamente secondo i vostri parametri, mi censurate e mi oscurate", ha tuonato. Il cardiochirurgo è comunque convinto che a stretto giro in molti si accorgeranno di quanto sia necessario utilizzare l'eparina: "Sarò felice lo stesso perché l'utilizzo della eparina eviterà la principale causa di morte del Covid e usciremo da questa tragedia".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 24/11/2020 - 15:00

Io non ho "feissbuc" (voluto),ma se l'avessi,dopo questa notizia,chiuderei subito l'account

justic2015

Mar, 24/11/2020 - 15:09

Organizzazione mondiale di parassiti, non accettano il parere di altri loro decidono come quando e dove una accozzaglia di ipocriti altamente pagati.

euge_m

Mar, 24/11/2020 - 15:32

ma perché un medico deve pubblicare risultati scientifici su facebook? non ci sono canali migliori?

ELZEVIRO47

Mar, 24/11/2020 - 15:38

A me risulta che uno dei protocolli di cura utilizzato nei reparti Covid sia proprio l'abbinamento di cortisonici e di Eparina.

cgf

Mar, 24/11/2020 - 15:40

Quali sono le "teorie" riconosciute dall'OMS? Che figura barbina stanno facendo

Beaufou

Mar, 24/11/2020 - 15:54

L'OMS è uno dei tanti carrozzoni costosissimi ed inutili, e per di più al soldo delle multinazionali dei farmaci:se Facebook (anch'esso venduto) non trova altri pretesti per censurare, farebbe meglio a soprassedere. Ma evidentemente qualcuno paga "anche" per censurare.

rudyger

Mar, 24/11/2020 - 15:56

Non sono medico ma dall'alto dei miei 83 anni posso dire che forse con EPARINA, IDROSSICLOROCHINA e CORTISONE qualche vita in più poteva essere risparmiata. questi farmaci li ho utilizzati tutti per moltissimi anni.

Ritratto di giannibarbieri

giannibarbieri

Mar, 24/11/2020 - 16:00

Mai, dopo l'avvento di Internet e della TV multicanale , vi era stata una pandemia. Mai dunque vi era stata tanta fame di notizie. E dove troppi rispondono a questo bisogno si crea confusione. Nel passato le diagnosi e le terapie le facevano gli scienziati. Gli ammalati assumevano le medicine e ,guarendo, li ringraziavano. Che oggi anche la massaia di Voghera può esternare la sua abissale ignoranza come verità assoluta sui social. Nessun problema. Chi la segue è come lei. L'errore è stato l'uso smodato della TV e talora dei social da parte dei medici. Quello che una volta discutevano tra loro ,con tutti i dubbi e certezze, restava in un ambiente idoneo. Oggi crea confusione . E allora, cari scienziati, riprendete a discutere tra voi solo nei symposium scientifici ed esternate la vostra verità e la vostra cura solo quando sarete d'accordo . O tutte le massaie di Voghera diventeranno medici specialisti su Google e F.B.

rudyger

Mar, 24/11/2020 - 16:01

Tutti questi organismi internazionali, l'OMS compresa, sono emanazione del superorganismo ONU creato dalla MASSONERIA per imbrigliare tutta l'umanità al comando di un gruppo di plutocrati che si ritengono al di sopra di tutti gli altri esseri umani.

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 24/11/2020 - 16:06

siiiii: vogliono il male della popolazione mondiale. aperto l'account di facebook per il tempo di un mese...immediatamente chiuso.

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 24/11/2020 - 16:07

a cosa serve l'oms...a magnà senza lavorà.

ilrompiballe

Mar, 24/11/2020 - 16:56

Premesso che nella vita capita anche di morire, cosa che ormai non si accetta più, nel 2017 in Italia sono morte 231.000 persone per malattie cardiovascolari e 179.000 per tumore. Il coronavirus, ad oggi, ha ucciso 50.000 persone. A me pare che qualcosa non torni nella valutazione della pericolosità di questo virus. Ma certamente passerò per negazionista : tanto è diventato un termine di moda.

Ritratto di HARIES

HARIES

Mar, 24/11/2020 - 16:59

E allora si muova qualche procura e giudice per tenere sotto controllo la veridicità delle affermazioni e delle eventuali negligenze commesse dai soggetti in questa vicenda: OMS, Social Network, Aziende Farmaceutiche e vari dottori specialisti. Chi sbaglia deve pagare e salato! Con la salute del Popolo non si scherza.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mar, 24/11/2020 - 17:11

A parte il fatto che l'eparina viene già usata nei reparti covid ed abbondantemente,così come l'uso di cortisone nei casi ove bisogna usarlo, mi chiedo le motivazione di tale censura e che rumore possa provocare nelle istituzioni. Sembra che a qualcuno dia proprio fastidio.

maxmado

Mar, 24/11/2020 - 17:15

Mio suocero cardiopatico (un infarto alle spalle), 80enne, con problemi di pressione, diversi episodi di TIA (in pratica dei piccoli ictus cerebrali) è stato ricoverato in ospedale per coronavirus, con difficoltà respiratorie, è stato dimesso in una decina di giorni, non del tutto guarito, ma gestibile a casa. Curato con somministrazione d'ossigeno, eparina, cortisone ed un antivirale specifico per l'aids e poi insulina perchè il cortisone gli ha sballato la glicemia, ma ora sta benino, un po' provato, ma l'ha passato. Perchè mai quei buffoni di Facebook dovrebbero censurare un medico, non un aspirante stregone, che dice la terapia che usa per curare il coronavirus?

DRAGONI

Mar, 24/11/2020 - 17:34

NON E' IN SINTONIA CON IL MERCATO CHE SI E' SVILUPPATO GRAZIE AL VIRUS DELLA CINA COMUNISTA.

Ritratto di llull

llull

Mar, 24/11/2020 - 17:49

Io resto dell'idea che non si deve perdere tempo con FB.

ruggerobarretti

Mar, 24/11/2020 - 18:02

facebook fa parte della strategia del terrore. Maledetto J.

mariolino50

Mar, 24/11/2020 - 18:10

Niente deve essere censurato, o solo minacce esplicite di morte.

Nicola48ino

Mar, 24/11/2020 - 18:43

Prof lei ha toccato il portafoglio dell'elite , figurarsi cosa succederebbe se lei avesse ragione e credo che l'abbia :l'elite si troverebbe spiazzata e dovranno trovare un nuovo virus o qualcosa di simile x decimare la popolazione mondiale.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/11/2020 - 19:46

Se litigano fra loro medici e scienziati, a chi dovremmo credere? Fate male a dire tutto e il contrario di tutto senza serietà e certezza.

roberto67

Mar, 24/11/2020 - 20:01

Facebook, come l'OMS, non ha la minima parvenza di autorevolezza. Tra notizie vere che vengono censurate per motivi ideologici o comunque pretestuosi e informazioni fuorvianti che invece girano liberamente e senza possibilità di verificare o di controbattere (pena la solita censura), qualsiasi cosa appaia su Facebook o venga pronunciata dall'OMS vale quanto la carta igienica.