Crollo ponte a Genova, governo dà il via all'iter per la revoca della concessione ad Autostrade

Il pugno duro dopo il crollo del ponte a Genova. Toninelli: "Cambieremo tutto". E Conte: "Va garantita la sicurezza"

Luigi Di Maio aveva confermato la "volontà" politica di revocare la concessione alla società autostrade dopo il crollo del ponte di Genova. Icosti per l'erario potrebbero essere onerosi, eppure Toninelli infoprma che è stata inviata dal Mit una lettera a Autostrade per informarla dell'avvio dell'iter per la decadenza della concessione.

Toninelli revoca la concessione

"Ho una notizia importantissima da darvi - scrive il ministro su Facebook - Il mio ministero ha inviato ad Autostrade la lettera con cui prende avvio la procedura per la decadenza della concessione. Vogliamo cambiare tutto. Vogliamo farlo perché le vite umane vengono prima degli utili aziendali. Perché la sicurezza dei cittadini viene prima dei dividendi agli azionisti". Per Toninelli "il Governo va avanti per accertare le responsabilità dell’accaduto e punire i colpevoli". E mentre è stata "immediatamente costituita una commissione ispettiva presso il mio ministero" che sta facendo "gli accertamenti tecnici sul crollo del viadotto ed entro un mese mi relazionerà su cosa ha scoperto", il governo si appresta alla battaglia contro Autostrade

I risultati delle indagini della commissione ispettiva, infatti, serviranno per "valutare le inadempienze di Autostrade per l’Italia". "Il mio ministero - spiega il grillino - ha chiesto formalmente ad Autostrade per l’Italia di fornire entro 15 giorni una dettagliata relazione per dimostrarci se e come ha agito, in merito alla manutenzione del ponte Morandi, secondo gli oneri e gli obblighi che gli competono come ente gestore di quel tratto di autostrada". Per Toninelli la società, e dunque la sua controllante Atlantia (dei Benetton) dovrebbe sostenere le spese per risarcire le famiglie delle vittime. "Ci aspettiamo che Autostrade - scrive su Facebook il ministro - si mostri collaborativa su eventuali iniziative a titolo di risarcimento danni a persone e beni, naturalmente a sue spese, come peraltro previsto dalla convenzione"

Il pungo duro di Conte

La linea del governo è quella di "ribaltare" il sistema delle concessioni. Lo ha detto Toninelli e lo ha ripetuto Conte: "Questo Governo - dice il premier in una nota - farà di tutto per rivedere integralmente il sistema delle concessioni e man mano che esse scadono ne approfitterà per impostare queste operazioni sulla base di nuovi princìpi e di più soddisfacenti equilibri giuridico-economici". Il presidente del Consiglio denuncia un "processo di privatizzazioni" avviato anni fa "secondo una logica che ha favorito la gestione finanziaria delle stesse e ha oscurato la logica industriale che invece dovrebbe caratterizzarle". "Adesso - spiga il premier - ci ritroviamo con rapporti di concessione e contratti di servizio ormai in essere, alcuni dei quali scadono in un futuro non prossimo, e che contengono condizioni e clausole molto sbilanciate a favore dei concessionari".

La posizione di Conte è chiara. "Questo Governo - spiega - intende dare un segnale di svolta ben preciso: d'ora in avanti tutti i concessionari saranno vincolati a reinvestire buona parte degli utili nell'ammodernamento delle infrastrutture che hanno ricevuto in concessione, dovranno rispettare in modo più stringente gli obblighi di manutenzione a loro carico e, più in generale, dovranno comprendere che l'infrastruttura non è una rendita finanziaria, ma un bene pubblico che il Paese e, quindi, i cittadini sono disposti ad affidare alle loro cure solo a patto che il lucro che ne viene ricavato sia ampiamente compensato dalle garanzie di un'assoluta tutela e sicurezzà delle vite degli utenti e di una 'gestione realmente efficientè del servizio".

La polemica con la stampa

Non mancano alcune note polemiche. È Toninelli a attaccare qui quotidiani che avano disegnato Lega e M5S divisi sull'ipotesi di revoca di concessione ad autostrade. "È incredibile leggere la stampa che parla di Governo diviso, tra M5S e Lega, sul trattamento da riservare ad Autostrade. E invece non fa quasi cenno alle responsabilità enormi del concessionario nella tragedia - attacca il grillino - D'altronde sono decenni che i giornali reggono il gioco a certi poteri forti, mentre i partiti ottenevano fondi da quegli stessi potentati, consentendo loro in cambio di arricchirsi enormemente a scapito dello Stato e degli italiani. Il Governo andrà avanti compatto finché i diritti dei cittadini non torneranno a essere prioritari rispetto agli interessi privati di qualcuno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 17/08/2018 - 19:54

ci saranno grossi problemi nei prossimi anni ! chi verrà dopo chiederà un sacco di soldi, e sicuramente li chiederà a chi farà uso delle autostrade..... campa cavallo!!

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Ven, 17/08/2018 - 19:56

Non ne avevamo il minimo dubbio. Questa azione è solo un modo per compattare le varie anime del governo che iniziavano ad andare ognuno per sua strada. Buona fortuna non a loro, ma a noi che saremo i finanziatori di questa sciocchezza.

Ritratto di bracco

bracco

Ven, 17/08/2018 - 20:00

Mi chiedo cosa ci sta a fare Salvini in mezzo a quei ridicoli buoni a nulla

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 17/08/2018 - 20:03

Sono felicissimo di questa SAGGIA decisione:anche qui la pacchia è finita. Naturalmente i poteri forti ed i sinistrati cominceranno a sbraitare, ululare, rosicare etc etc etc. Chissenefrega....

Ritratto di jasper

jasper

Ven, 17/08/2018 - 20:05

Ciò che conta è che nessuna penale sia da pagare al concessuionario (Societ? Autostrade) da parte dello Stato. Anzi sarà il concessionario che dovrà pagare penali, multe e rimborsi per tutti gli innumerevoli danni causati a persone e a cose.

Ritratto di pinox

pinox

Ven, 17/08/2018 - 20:11

molto bene, lo stato si riprenda la gallina delle uova d'oro per rimodernare la rete e migliorare la sicurezza e non per far diventare ancora piu' ricco l'amico "imprenditore" di turno della sinistra a cui piace vincere facile. i beni dello stato sono dei cittadini e non dei partiti furbacchioni.

roberto zanella

Ven, 17/08/2018 - 20:16

DURI DURISSIMI, SPOYL SYSTEM NEL MINISTERO DEI TRASPORTI , SE NON SI RADDRIZZANO LA SCHIENA , VA SMONTATO PEZZO PER PEZZO LA MAFIA COSTRUITA DAL PD E DA RENZI , VIA TUTTI E DENTRO GENTE ONESTA ......E COSIì NEGLI ALTRI MINISTERI..INUTILE CHE SI lamenti Berlusconi , lui ha avuto dieci anni per farlo , non lo ha fatto perche' lui fa parte del giro dei Benetton italiani

blu_ing

Ven, 17/08/2018 - 20:18

se aspettavano i magistrati rossi , con questi si andava avanti per 40 anni, ma se il concessionario era berlusconi i 3 gradi di giudizio li svolgevano in meno di un anno, o scusate ma questo e' gia' successo!, riformare la costituzione, art. zero, eliminando la corte costituzionale, tutti i nostri mali partono da li.!

rokko

Ven, 17/08/2018 - 20:29

Se questa è la linea che il governo intende portare avanti, prevedo un nulla di fatto per decenni interi.

Divoll

Ven, 17/08/2018 - 20:37

Bravi! E niente pagamento di penali per rescissione del contratto. Ci sono morti, feriti e senzatetto di mezzo, lasciate Benetton in maglietta.

Cheyenne

Ven, 17/08/2018 - 20:52

Non sanno in che casino si stanno mettendo. Governo deludente, salvato solo Salvini. Stacca la spina Lega se vuoi avere consensi.

bombero76

Ven, 17/08/2018 - 20:57

è ora che lo stato ritorni a fare lo stato , viabilità energia , telecomunicazioni e linee ferroviarie ritornino al legittimo proprietario e gestore, altri NON DEVONO lucrare sulla pelle degli ITALIANI!!!!!

Mr Blonde

Ven, 17/08/2018 - 21:01

bene la revoca, poi? allora al primo incidente ferroviario revochiamo il governo? dilettanti allosbaraglio.Mi immagino uno che in vita sua ha fatto 3 esami universitari e lo steward allo stadio di Napoli che cosa ne sa di contratti concessioni monolocale ecc ecc

Jon

Ven, 17/08/2018 - 21:06

BRAVI..!! Concessioni illegali prorogate senza appalti per fare ricchi gli amici degli amici. E' FINITA..Cari Maletton..!!

Massimo Bernieri

Ven, 17/08/2018 - 21:14

Speriamo che alla fine:il conto per l'indennizzo da dare al concessionario perché non credo finisca a "tarallucci e vino" non lo pagheremo noi contribuenti con aumento pressione fiscale.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 17/08/2018 - 21:19

Onefirsttwo dice : I ponti si fanno solo sui fiumi STOP Abbattere tutti i ponti non sui fiumi STOP Fare le autostrade rispettando la natura STOP La strada deve stare on GROUND , non per aria STOP Chi è l'intelligentone che ha fatto le case sotto il ponte o il ponte sopra le case ? STOP Yeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 17/08/2018 - 21:19

vigliacchi,lodite a borsa chiusa. Lunedì altro tonfo.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 17/08/2018 - 21:28

Non si paga niente, non è che la cosa è voluta per capriccio, ma soltanto perchè è sopravvenuto dopo un disastro preannuciato che si poteva evitare. Se sbagli paghi e non ottieni pure nulla.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 17/08/2018 - 21:29

Io avrei aspettato l'esito delle perizie e delle indagini. Avrei tenuto nell'aceto Autostrade cui avrei imposto la costruzione di una nuova infrastruttura ampliata ed il pagamento di danni e spese per il ripristino dei luoghi e la risoluzione delle necessità abitative degli sfollati. Avranno le loro ragioni, che io non conosco e che non capisco. In ogni caso io vorrei vedere il contratto di concessione nella sua interezza.

Ritratto di 51m0ne

51m0ne

Ven, 17/08/2018 - 21:30

BRAVI !!!!

Gianni11

Ven, 17/08/2018 - 21:52

Bene! Avanti cosi'! E in piu' denuncie per omicidio colposo e indagare su come fu' data la concessione. La verita' viene fuori. Ci saranno tante persone pronte a testimoniare su tante cose. Avanti tutta! Altro che penali!

Una-mattina-mi-...

Ven, 17/08/2018 - 21:53

BEN FATTO! BRAVI E NON COLLUSI!

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 17/08/2018 - 21:56

BENEEEEE!!!!

Ritratto di spectrum

spectrum

Ven, 17/08/2018 - 22:14

Un amico anti-m5s, credo PD e non FI, mi dice (invece di tacere visto come il PD ha distrutto il paese) che la "revoca delle concessioni" e' una scemenza detta da un idiota, irrealizzabile, ci sono penali etc. Gli ho risposto che secondo me e' banalmente una scelta che ha un gran senso. Vedremo se avra' ragione questo mio amico o il governo. Capisco che questa decisione ha uno spirito giustizialista tutto m5s, ma resta un decisione di gran senso. Un esempio per tutti che si perseguono e puniscono i colpevoli. Un concessionario nominato "Autostrade per l'Italia" _non puo_ avere come obiettivo quello di fare rendite per i dividendi.

manente

Ven, 17/08/2018 - 22:15

Bravi !!! I servi della entità pidiota ed i loro padroni che si sono arricchiti a dismisura sul sangue degli italiani non la devono passare liscia !!!

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Ven, 17/08/2018 - 22:26

La gatta frettolosa fece i gattini ciechi. Non è meglio spettare quanto riferirà la commissione entro un mese? Dilettanti, mi sembrano.

Ritratto di Zaakli

Zaakli

Ven, 17/08/2018 - 22:31

Se qualcuno ricorda e solo la legge penale a non poter essere retroattiva, per ovvi motivi, tutto il resto può, e deve, essere modificato, annullato, integrato, abrogato, rescisso, risolto e revocato quando riguarda la sicurezza e quindi la tutela della "vita umana, animale e vegetale"!!! La logica del profitto non può mai trascendere l'assunto, oggettivo, anzidetto come di fatto avviene, e neanche troppo implicitamente, e a tutti i livelli e così, l'apoteosi, quando della meraviglia cosmica che è la Vita si dice essere "consumatore"... tragicomico!!!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 17/08/2018 - 22:42

Toninelli e` un emerito ignorante, irresponsabile e patetico. Di quelli che "prima spara e poi chiede chi va la`" come diceva Sordi. Lui prima revoca e poi accerta le responsabilita`, esponendo lo Stato (leggi: "i contribuenti"), ad un potenziale onere gigantesco. Eppure e` "laureato" in legge (anche se credo solo al triennale, visto che ci ha messo 5 anni)...Secondo me e` stato mal consigliato dai funzionari del suo Ministero, che intendono coprire le PROPRIE responsabilita` sui controlli allegri sui gestori.

asalvadore@gmail.com

Ven, 17/08/2018 - 23:47

É una cosa poco seria, vedo un processo contro un accusato senza che ci sia una prova. É una imitazione pericolosa del procedimento della Inquisizione Spagnola.

brunog

Sab, 18/08/2018 - 00:18

mortimermouse, allora continuano ad accettare le stragi come una cosa normale pur di risparmiare soldi. Sono sicuro che cambieresti idea se ti dovessi trovare su un ponte che sta per crollare. Difronte a una strage che si poteva evitare,parlare di soldi dimostra tutta la tua miseria e pochezza umana.

Popi46

Sab, 18/08/2018 - 05:52

@pravda99: per una volta sono d’accordo, mi sembra una valutazione ineccepibile

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 18/08/2018 - 06:51

In questo tema mantengo le mie perplessità. L'unico fatto che mi fa sorridere è il tentativo di molti quotidiani di evidenziare contrasti nel governo. Tempo fa fu proprio Minniti a dire che chi pensa che questo governo cadrà presto si illude. Eventuale riprova per me sarà la legge di stabilità, oltre attacchi sistematici di "soliti" mercati che vogliono fare il loro porco comodo in casa nostra. Esattamente come avvenne verso la fine del 2011 dove un certo massone, Von Rompuy, venne in casa nostra e disse "Non è tempo di elezioni ma di azioni". Il Nap ovviamente annnuì, eppure se ci fossero state elezioni il Pd le avrebbe facilmente vinte. Anche il Pd nel "cerchio magico" di chi vuole succhiar linfa all'Italia? Fate vobis

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Sab, 18/08/2018 - 07:20

La revoca della concessione deve essere fatta, costi quel che costi. La maggioranza degli Italiani lo chiede.

Italiano_medio

Sab, 18/08/2018 - 08:24

SIETE GRANDISSIMI. Benissimo, ora si inizia a fare sul serio, come mai in nessun Governo degli ultimi anni.

morello

Sab, 18/08/2018 - 12:40

Toninelli, lei è ridicolo.Ha fatto anche a gara con il suo presidente del consiglio per comunicare prima queste decisioni stupide che , qualora attuate, graverebbero moltissimo sulle tasche degli italiani . Quanto alle statalizzazioni io ho molto presente le proprietà della Reg Lombardia relativamente ai trasporti su ferro ( ferrovie nord ) - Prego chiedere efficienza agli utenti - e alle autostrade che fanno capo alla soc Milano -Serravalle ( tangenziali Milano , A7 etc ) : sono tra le piu' care e le piu' scadenti per il servizio al cittadino . Carrozzoni per le poltrone di politici e raccomandati i cui utili -quando capita ci siano- non vengono certo reinvestiti

Libertà75

Mar, 21/08/2018 - 17:12

@pravda, guarda che in via amministrativa, la responsabilità l'accerti d'ufficio. Ha il concessionario fatto i dovuti controlli? Se ci sono i report di interventi e segnalazioni di rischio crollo, la risposta è NO. Se non ci sono report, la risposta è NO. Se si sono fatti interventi, sbagliati, ma sostanziali, la risposta è SI. Se non hai fatto il tuo dovere, la revoca è legittima, a latere poi si tratterà di discutere delle clausole di compensazione.