Curano l'otite del figlio con l'omeopatia: bimbo di 7 anni in coma

Non curata adeguatamente, l'infenzione alle orecchie del piccolo è arrivata in pochi giorni al cervello

Un bambino di sette anni è in coma dopo che i suoi genitori hanno tentato di curare l'otite con l'omeopatia.

Il piccolo, dopo le prime cure all'ospedale di Urbino, è arrivato al Salesi di Ancona con la febbre altissima causata dall'infenzione alle orecchio ormai arrivata al cervello. La madre e il padre hanno infatti preferito curarlo con l'omeopatia. Come riporta Fanpage.it, gli studi scientifici del settore hanno provato l'assoluta mancanza di effetti curativi dei farmaci omeopatici, mentre non esisterebbero prove sufficienti per sostenere che tali farmaci siano innocui.

Bambino in condizioni disperate

Stando a quanto riferito dai coniugi, il bimbo di sette anni soffriva di otite da due settimane. Non curata adeguatamente, l'infezione si è diffusa velocemente arrivando fino al cervello, circostanza che lo ha portato al coma. Arrivato ad Urbino, il piccolo è stato sottoposto a una tac che ha evidenziato come il pus si fosse esteso fino alle pareti celebrali. I medici hanno quindi predisposto il traferimento ad Ancona dopo il bambino è stato operato per cercare di limitare i danni. Ma le sue condizioni sono disperate e, ricoverato nel reparto di rianimazione in prognosi riservata, lotta tra la vita e la morte.

Commenti

karpi

Gio, 25/05/2017 - 16:57

Forza piccolo, auguri! Purtroppo questa notizia è la conferma del clima antiscientifico e irrazionalistico che si va creando. La capacità di riflettere, di guardare oggettivamente i risultati, vengono sostituiti da atteggiamenti fideistici che con la Scienza nulla hanno a che fare.

i-taglianibravagente

Gio, 25/05/2017 - 17:34

Perche' scrivete "non curato ADEGUATAMENTE"?? Dovevate scrivere semplicemente "NON CURATO" e stop. Perche' le caramelline bianche o similari dei cosiddetti prodotti omeopatici non sono altro che il nulla, lo ZERO assoluto, non contengono NESSUN principio attivo in nessuna percentuale ma pagato come se fosse un medicinale....misteri dell'ignoranza umana. Delinquenti loro e peggio ancora coloro che li hanno lasciati proliferare e che di fatto lasciandoli in vita inducono ancora i piu' ingenui a credere che i prodotti omeopatici una seppur minima utilita' ce l'abbiano. Per capire che l'omeopatia e' una COLOSSALE TRUFFA non e' neanche richiesto saper fare 2+2, basta 1+1.

Mizar00

Gio, 25/05/2017 - 18:00

la Scienza non esiste più. Esistono gli interessi, si guardi attorno.

Anonimo (non verificato)

tormalinaner

Gio, 25/05/2017 - 19:26

L'omeopatia è una bufala per allocchi creduloni, cura solo le malattie immaginarie,quelle vere no! Provate a curarvi un ascesso in un dente con l'omeopatia o il morbillo e poi morite.

Menkalinan

Gio, 25/05/2017 - 22:26

Questo non è giornalismo è spazzatura ! mi dispiace leggere questa roba su Il Giornale ! cosa significa questo articolo miserabile ? se è vero che il bambino è andato in coma non è colpa dell'omeopatia ma della stupidaggine di chi lo ha curato , o meglio NON curato : se c'è una infezione importante ci vogliono gli antibiotici , punto e basta ! ma dare la colpa all'omeopatia è solo una scusa per dirne male : se il bambino è andato in coma per colpa della cura omeopatica , che quindi è inefficace , per la proprietà transitiva tutti i pazienti che vanno in coma in ospedale è per colpa delle terapie allopatiche che sono ungualmente inefficaci !!! ma quelli non fanno notizia... mi vi rendete conto di cosa scrivete ? evitiamo questa spazzatura per favore !

chebarba

Ven, 26/05/2017 - 08:34

io non capisco perchè la stupidità dei genitori debba essere pagata dai figli,l'omeopatia non è altro che un placebo, cura i fastidi lievi e i malanni immaginari... troppa fatica ricorrere ad un medico vero, se mio figlio ha un lieve fastidio alla gola per un raffreddore do miele e limone ma se ha mal di gola vado dal pediatra che se riscontra infezione da antibiotico, non è stato necessario fino a 6 anni quando ha preso placche alla gola, nessun medico ha mai insistito perchè dessi medicine che non servivano ma ormai abbiamo i tuttologi... poveri bimbi in mano ai guru salutisti che xò di salute e corretta alimentazione non capiscono nulla, meglio le nostre nonne

Maver

Ven, 26/05/2017 - 09:32

Auguro al bimbo di riprendersi e viste le sue condizioni non è certo con animo sereno che mi accingo a tentare necessarie precisazioni. Bisognerebbe almeno sapere come è stato curato il ragazzino e a quale stadio e stata approcciata l'otite. Il guaio è che troppo spesso la cura omeopatica è improvvisata da chi si reca in farmacia ad acquistare i prodotti su sue personalissime quanto arbitrarie convinzioni. La cura necessita sempre di un omeopata esperto (che segua il paziente) e la cui preparazione preveda necessariamente gli studi classici in Medicina cui faccia seguito la specializzazione. In Italia (e non solo) questi professionisti sono molto rari e personalmente per trovarne uno valido ho dovuto attraversare mezza Italia ma poi ho visto risolvere casi molto difficili come eczemi resistenti persino al cortisone. Per queste ragioni oggi l'Omeopatia non è alla portata di tutti, ma l'improvvisazione e il fai da tè non potrà che screditarla.