Cronache

Curiosity atterra su Marte

Il rover ha centrato l'obiettivo. L'atterraggio in un'area pianeggiante del cratere di Gale, esattamente dove era previsto

Curiosity è atterrato. Il rover diretto su Marte ha centrato il suo obiettivo senza problemi, poggiandosi su un terreno pianeggiante all'interno del cratere di Gale. Esattamente secondo i piani. E, dopo molti anni di silenzio, le missioni spaziali e la Nasa tornano al centro dell'attenzione mediatica mondiale.

"I dati preliminari mostrano che il rover è atterrato nel migliore dei modi che ci attendevamo. Tutto sembra nella norma - dice Adam Steltzner, responsabile delle operazione del gruppo del Jet Propulsion Laboratorym responsabile della missione di Curiosity - e il rover sembrerebbe essersi poggiato su un terreno 'buono e pianeggiante'". L'entusiasmo di Steltzner si spiega anche con la relativa novità dell'atterraggio. La sonda robotica non ha seguito la procedura adottata finora dai suoi predecessori, ma è entrata nell'atmosfera del Pianeta Rosso decelerando molto in fretta e aprendo il paracadute, poi espluso e finito a circa 150 metri da Curiosity.

"Rimarrà come uno dei momenti di orgoglio nazionale", ha commentato il presidente Usa Barack Obama poco dopo il successo della discesa di Curiosity, e aggiunto: "stasera, su Marte, gli Stati Uniti d’America hanno fatto la storia".

Grandissimo entusiamo da parte del presidente e di tutto il Paese, nelle piazze di molte città, compresa Time Square, sono stati disposti maxischermi per seguire in diretta i "sette minuti di terrore", quelli dell'atterraggio sul pianeta rosso. Un'abile mossa di propaganda (anche in vista delle imminenti elezioni presidenziali) o un vero progresso della comunità scientifica? Sicuramente, ed è un fatto positivo, l'occhio di bue dell'opinione pubblica si è nuovamente spostato sulle conquiste spaziali e la Nasa precisa che la sonda spaziale sta aprendo la strada alla prima missione umana, che dovrebbe avvenire attorno al 2030. Le comunicazioni con Curiosity riprenderanno al passaggio di Mars Odissey, la sonda in orbita intorno al pianeta, sul sito d'atterraggio. Nella giornata di domani sono previste tre finestre di comunicazione.

Commenti