Usa, ok definitivo a Pfizer. Il vaccino non è più "emergenziale": che significa

Con l'approvazione in via definitiva del vaccino Pfizer da parte della Fda si apre la stagione dell'obbligo vaccinale in Usa per alcune categorie

Dagli Usa l'ok definitivo a Pfizer. Il vaccino non è più "emergenziale"

Fda ha approvato in via definitiva il vaccino BioNTech/Pfizer per tutte le persone dai 16 in su. Un passaggio miliare nella lotta contro il coronavirus, che segna il termine della fase emergenziale, che non è mai stata sperimentale, come invece sostiene qualche corrente novax. Resta in via emergenziale la somministrazione per i giovani fino a 16 anni. L'approvazione della Food and drug administration americana comporta l'ingresso nel normale processo di commercializzazione e di somministrazione.

Nei fatti, nella campagna vaccinale non incide dal lato della popolazione, visto che come ha assicurato Pfizer sarà solo il Governo federale a centralizzare la distribuzione dei vaccini dei singoli Stati. La decisione assunta in America avrà ripercussioni a breve termine anche in Europa, dove l'Ema si prepara a seguire lo stesso iter della Fda per l'approvazione del vaccino BioNTech/Pfizer. Il che comporterà anche l'approvazione delle agenzie del farmaco nazionali, tra le quali anche l'Aifa.

L'America, così come l'Europa, sta affrontando l'ennesima ondata dell'epidemia di coronavirus e l'approvazione in via definitiva di uno dei vaccini contro il virus può dare un ulteriore slancio alla campagna vaccinale. E, infatti, gli Usa non hanno perso tempo. Grazie a questo passaggio della Fda, l'obbligo vaccinale negli Stati Uniti è entrato nel pieno del dibattito per contrastare i contagi nel Paese, dove ogni giorno si contano più di 150mila casi. I primi ad agire sono stati i funzionari del Pentagono, che a stretto giro hanno annunciato entro i prossimi giorni l'obbligo vaccinale per tutti i militari americani in servizio attivo.

Lo stesso passo compirà la compagnia aerea United Airlines, che dà ancora 5 settimane ai suoi dipendenti per avere l'obbligo vaccinale. Un passo ancora più deciso lo ha compiuto lo Stato dell'Oregon, che subito dopo l'annuncio dell'approvazione definitiva del vaccino Pfizer ha dichiarato che tutti i dipendenti statali dovranno essere vaccinati. In Louisiana e Minnesota, invece l'obbligo vaccinale arriva nelle università.

Un obbligo simile l'ha introdotto anche il sindaco di New York, Bill de Blasio, che ha invitato tutti gli insegnanti della città, che sono quasi 150mila, a vaccinarsi. Ha dato loro tempo fino al prossimo 27 settembre per ricevere almeno la prima dose di Pfizer. In realtà, oltre la metà (63%) hanno già completato il ciclo vaccinale. "Oggi abbiamo raggiunto un'altra pietra miliare nella lotta al Covid-19, l'Fda ha dato l'ok definitivo al vaccino Pfizer", ha annunciato Joe Biden nel corso della conferenza stampa di ufficializzazione, sottolineando che il vaccino Pfizer è "sicuro ed efficace". Quindi, il presidente degli Stati Uniti ha concluso: "Permettetemi di dirlo forte e chiaro: se siete uno dei milioni di americani che hanno affermato che non si sarebbero vaccinati finché non ci sarebbe stata la piena approvazione della Fda, ora è successo. Il momento che stavate aspettando è arrivato e il momento di vaccinarvi è oggi".

Commenti