Diramata l’allerta meteo: ecco le zone che verranno colpite

Forte instabilità su molte regioni. Temporali da Nord a Sud. Codice arancione su Milano

Ancora tempo instabile sulla nostra Penisola causato da una vasta depressione presente sull’Europa. Attesi nelle prossime ore rovesci e fenomeni temporaleschi su tutte le regioni peninsulari. Maggiormente colpiti il nord ovest e l’Emilia-Romagna. Dalla serata di oggi, martedì 16 giugno, gli esperti del Dipartimento della protezione civile prevedono "precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento".

Allerta arancione in Lombardia

Per la giornata di Martedì 16 Giugno, una nuova allerta gialla per rischio idrogeologico e temporali su Piemonte, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia. Sempre per oggi, allerta arancione per temporali in Lombardia, mentre per la giornata di domani, mercoledì 17 giugno, l’allerta gialla interesserà l’Emilia Romagna, la Lombardia, il Piemonte e l’Umbria. Colpa del lungo ponte ciclonico che dalla Francia si sta avvicinando all’Italia, per poi dirigersi verso i Balcani. I temporali verranno accompagnati anche da forti grandinate.

Come annunciato da il meteo.it, sotto stretta osservazione saranno tutta la regione alpina e prealpina, le alte pianure della Lombardia e del Piemonte, la Liguria, la Toscana ma soprattutto il resto del Centro e del Sud peninsulare, dove i temporali potranno assumere anche carattere di forte intensità con improvvisi colpi di vento e grandinate.

Forte maltempo a Milano, rischio grandinate

Milano in particolare dovrà fare i conti con una nuova fase di maltempo. Dalle 22 di questa notte, e per le prossime 24 ore, è infatti in vigore un'allerta meteo di criticità moderata, codice arancione, con livello di pericolo 3 su 4. In vigore fino alla mezzanotte del 18 giugno, la protezione civile della Lombardia ha stabilito una criticità ordinaria, codice giallo, per rischio idrogeologico.

Nel bollettino diffuso dalla Regione si legge che “per il 16/06 si conferma l'attivazione temporalesca dalle ore centrali su gran parte dei rilievi, con possibili locali precipitazioni intense e abbondanti. Sulla pianura nel pomeriggio saranno possibili veloci rovesci sparsi o temporali tendenti a scemare entro la prima serata a partire da est, un po' più persistenti e potenzialmente forti a ovest. In serata nuovi flussi umidi meridionali incominceranno ad interessare le zone occidentali di pianura e prealpi, con possibili inneschi di nuovi fenomeni convettivi che via via si intensificheranno ed estenderanno verso Alta Pianura e zone prealpine centrali".

La giornata di mercoledì

Poi, nel corso della mattinata di domani, mercoledì 17 giugno, le precipitazioni andranno a interessare anche le zone prealpine orientali e le pianure prospicienti. Nel corso del pomeriggio i fenomeni convettivi diventeranno più intensi e diffusi sulle zone orientali. Per vedere un miglioramento si dovrà attendere la sera, quando i fenomeni inizieranno a scemare ma senza esaurirsi del tutto. Le zone maggiormente interessate da passaggi perturbati e precipitazioni intense saranno quindi la pianura e la fascia prealpina, con possibili locali grandinate. Sul resto della regione rimane invece una probabilità medio-alta, a eccezione delle zone più settentrionali, di forti temporali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.