Dissesto finanziario per la vecchia Alitalia, quattro condanne e tre assoluzioni

Operazioni "abnormi o ingiustificate sotto il profilo economico e gestionale" nel periodo compreso tra il 2001 e il 2007

Si è chiuso con quattro condanne e tre assoluzioni, davanti ai giudici della sesta sezione penale del tribunale di Roma, il processo legato al dissesto della vecchia Alitalia per perdite di oltre 4 miliardi di euro.

Il fallimento finanziario della compagnia aerea di bandiera è stato perpretrato attraverso una serie di operazioni "abnormi o ingiustificate sotto il profilo economico e gestionale" nel periodo compreso tra il 2001 e il 2007.

Otto anni e otto mesi di reclusione sono stati inflitti a Giancarlo Cimoli, presidente e amministratore delegato della compagnia area dal maggio 2004 al febbraio 2007, sei anni e mezzo a Pierluigi Ceschia, già responsabile del settore Finanza Straordinaria, sei anni a Gabriele Spazzadeschi, all'epoca direttore centrale del settore Amministrazione e Finanza, cinque anni a Francesco Mengozzi, amministratore delegato dal febbraio 2001 al febbraio 2004.

Assolti, per non aver commesso il fatto, gli ex funzionari Giancarlo Zeni e Leopoldo Conforti, e, perché il fatto non costituisce reato, Gennaro Tocci, già responsabile del settore Acquisti e Gestione Asset Flotta.

La bancarotta, per distrazione o dissipazione, era il reato contestato dalla procura mentre al solo Cimoli erano attribuiti due episodi di aggiotaggio per la diffusione, tra il novembre 2005 e la primavera 2006, di notizie false idonee a provocare una sensibile alterazione dei valori del titolo Alitalia quotato sui mercati finanziari.

Il tribunale ha disposto anche una serie di risarcimenti milionari.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di _alb_

_alb_

Lun, 28/09/2015 - 11:21

Immagino che le megaliquidazioni, però, se le tengano tutte...

macchiapam

Lun, 28/09/2015 - 11:30

Bene!

Solist

Lun, 28/09/2015 - 12:16

eh gia i tempi degli hotel di lusso a sbafo nella city al tempo che fu da parte dell'equipaggio son finiti! mentre le altre compagnie pernottavano nei dintorni di heatrow a prezzi modici! ma si sa italiani brava gente

marco1977

Lun, 28/09/2015 - 12:51

vediamo un po'... Cimoli è stato presidente dal 2004... chi governava il Paese a quei tempi? "XiV legislatura dal 2001 al 2006 governo Berlusconi".E' stato messo su dal vostro messia e i risultati si vedono.Non è un caso che il vostro "statista" oramai debba fare elemosina di voti.

beale

Lun, 28/09/2015 - 13:28

che liquidazione ha incassato Cimoli?

Pigi

Lun, 28/09/2015 - 14:42

marco1977 Però Mengozzi era stato messo lì da Giuliano Amato e dal suo governo di centro-sinistra. Mi ricordo, del periodo del governo di centro-sinistra, l'assunzione clientelare di centinaia di assistenti di volo, che contribuì ad affossare definitivamente Alitalia.

cgf

Lun, 28/09/2015 - 23:06

@marco1977 guardi che chi ha detto BASTA, fermi tutti, è ora di smettere di continuare a buttare via i soldi, non è stato Prodi... e lo Stato ha guadagnato molto di più del simbolico 1 euro che era disposta pagare AF.