Droga: chiusa centrale di spaccio a Firenze, 5 arresti

Avevano creato una centrale di spaccio in un appartamento, per far sembrare la casa disabitata non avevano il contratto della luce e confezionavano la droga usando le torce.

Droga: chiusa centrale di spaccio a Firenze, 5 arresti

Nelle prime ore della giornata di ieri i Carabinieri di Firenze hanno arrestato 5 marocchini, già noti alle forze dell'ordine, per spaccio droga. I Nordafricani avevano allestito una vera e propria centrale di spaccio all'interno di un appartamento di via Pilati, nella zona sud della città, dove confezionavano le dosi al buio per far sembrare l'immobile disabitato.

Come riportato da un quotidiano locale, le indagini che hanno portato all'arresto dei marocchini sono partite a seguito di un controllo su uno degli arrestati. L'uomo era stato notato nei pressi di via del Gignoro mentre si muoveva guardingo senza mai perdere di vista uno scooter parcheggiato poco distante.

Non appena notati gli uomini dell'Arma, il nordafricano ha tentato la fuga gettando un involucro sospetto. Una volta fermato è stato trovato in possesso di 1600 euro in contanti oltre a sei dosi di droga nascoste all'interno di un calzino dentro lo scooter.

Successivamente i Carabinieri hanno fermato un altro marocchino, con precedenti, all'uscita di un appartamento. L'uomo aveva con se 11 grammi di cocaina, questo ha permesso ai militari di procedere con la perquisizione dell'immobile, portando alla luce la centrale di spaccio.

Nella casa sono stati trovati circa 44 grammi di cocaina da tagliare e confezionare e quasi un chilo e mezzo di hashish diviso tra ovuli e panetti, oltre a materiali per il confezionamento delle dosi.

L'immobile usato come centrale operativa era sprovvisto di allaccio energetico, in modo da risultare disabitato. I nordafricani per confezionare le dosi infatti usavano delle torce.

Commenti