Due ciclisti travolti e uccisi da automobilista ubriaco a Brescia

Un 35enne in stato di ebbrezza, alla guida di una Volvo, ha travolto e ucciso due ciclisti anziani. L'uomo dovrà rispondere del reato di omicidio stradale

Due ciclisti travolti e uccisi da automobilista ubriaco a Brescia

Sono stati travolti e uccisi da un'automobilista. Così, due ciclisti hanno perso la vita nel bresciano, scaraventati all'aria da un 35enne alla guida di un'auto di grossa cilindrata in stato di ebbrezza. Il pirata, residente a Verolanuova è accusato di omicidio stradale.

"Non ho visto i ciclisti, ero accecato dal riflesso del sole". Si è giustificato così l'investitore alle forze dell'ordine che sono intervenute sul luogo dell'incidente per accertarne i fatti. Ma l'alcol-test a cui è stato sottoposto l'uomo, ha smentito prontamente le dichiarazioni riferite alle autorità qualche attimo prima. Il 35enne, le cui iniziali sono M.G., aveva in circolo nel sangue un tasso alcolico di 1,80, ovvero, di ben tre volte superiore da quello consentito dalla legge. Inoltre, l'auto era sprovvista di copertura assicurativa. L'arresto è stato inevitabile.

Il sinistro, rivelatosi letale per due ciclisti, è accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 14 dicembre, nel bresciano, lungo la strada che da Pontevico conduce a Verolanuona, in prossimità del cimitero cittadino. Le vittime sono un uomo di 67 anni e un altro di 70, entrambi pensionati ed amici. Si tratta, nello specifico, di Francesco Bianchi, classe 1949 e Gianfranco Vicardi del '52, ambedue residenti nella città di Cremona. Non sono ancora state dettagliate le dinamiche dell'accaduto ma, da un prima ricostruzione, sembrerebbe che il 35enne - ubriaco e alla guida di una Volvo - abbia spazzato via con un colpo sordo i ciclisti. Dopo l'impatto con la vettura di grossa cilindrata, gli anziani sarebbero stati sbalzati all'aria salvo poi precipitare in un campo al lato della strada.

Sono in corso ulteriori accertamenti da parte delle autorità. Per ora, il guidatore è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, omicidio stradale con conseguente ritiro della patente.

Commenti