Ecco le 12 cose da sapere del vaccino di Moderna

Il nuovo vaccino di Moderna sbarca anche in Italia: come funziona, a chi si somministra, effetti collaterali e presunti pericoli per la salute. Ecco cosa svela il foglietto illustrativo del vaccino

E sono due: dopo quello Pfizer-Biontech, da oggi in Italia arriverà anche il vaccino di Moderna approvato dall'Agenzia Europea del Farmaco e dall'Aifa nei giorni scorsi. Con questo importante innesto, si spera che la campagna vaccinale possa decollare definitivamente ed accelerare il passo nella lotta contro il Covid-19.

Pochi giorni fa abbiamo descritto le cose più importanti che sono riportate sul foglietto illustrativo del vaccino Pfizer-BioNtech (clicca qui per il pezzo), il primo ad essere approvato e già in somministrazione tra gli operatori sanitari e nelle Rsa. Vediamo, adesso, quali invece le cose principali da sapere sul nuovo vaccino ad mRna di Moderna e quali sono differenze con il "collega".

1. Dove si somministra

"Il vaccino deve essere somministrato per via intramuscolare. Il sito preferito è il muscolo deltoide del braccio superiore. Non somministrare questo vaccino per via intravascolare, sottocutanea o intradermica. Il vaccino non deve essere miscelato nella stessa siringa con altri vaccini o medicinali".

2. A chi viene somministrato

Il vaccino di Moderna, si legge sul foglietto illustrativo, "è indicato per l'immunizzazione attiva per prevenire Covid-19 causato da Sars-CoV-2 in individui di età pari o superiore a 18 anni. La sicurezza e l'efficacia del vaccino Moderna nei bambini e negli adolescenti di età inferiore a 18 anni di età non sono state ancora stabilite". Quello Pfizer, invece, si può somministrare dai 16 anni in su. Inoltre, "non è richiesto alcun aggiustamento del dosaggio negli anziani di età uguale o superiore ai 65 anni".

3. Dosi e tempistiche

"Il vaccino contro il Covid-19 di Moderna viene somministrato in 2 dosi (0,5 mL ciascuna). Una dose (0,5 mL) contiene 100 microgrammi di RNA messaggero (mRNA) inserito in nanoparticelle lipidiche contenenti il lipide SM-102. Si raccomanda di somministrare la seconda dose 28 giorni dopo la prima - (per Pfizer, invece, la seconda viene somministrata 21 giorni dopo) - I soggetti che hanno ricevuto la prima dose di devono ricevere anche la seconda dose per completare il ciclo di vaccinazione".

4. Quando scatta la protezione

"I soggetti potrebbero non essere completamente protetti fino a 14 giorni dopo aver ricevuto la seconda dose. Come con tutti i vaccini, la vaccinazione con Covid-19 Vaccine Moderna potrebbe non proteggere tutti coloro che ricevono il vaccino". È chiaro che, coprendo il 95% della popolazione, un 5% sarà comunque esposto ed a rischio infezione. In ogni caso, come scritto sul foglietto illustrativo, la completa immunizzazione si raggiunge, quindi, dopo un mese e mezzo circa (vaccino, 28 giorni per la seconda dose e da quel momento 14 giorni di attesa).

5. Durata della protezione

"La durata della protezione offerta dal vaccino non è nota ed è ancora in fase di determinazione tramite studi clinici in corso".

6. Cosa accade se non si fa la seconda dose

"Se salta l’appuntamento per la seconda dose di Covid-19 Vaccine Moderna, fissi un nuovo appuntamento con il medico, l’infermiere o il farmacista non appena possibile. Se salta l’iniezione programmata, la protezione contro Covid-19 potrebbe essere incompleta".

7. Fertilità, gravidanza e allattamento

"L’esperienza relativa all’uso di Covid-19 Vaccine Moderna in donne in gravidanza è limitata. Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti relativamente a gravidanza, sviluppo embrionale/fetale, parto o sviluppo post-natale. La somministrazione di Covid-19 Vaccine Moderna durante la gravidanza deve essere presa in considerazione solo se i potenziali benefici superano gli eventuali potenziali rischi per la madre e il feto. Non è noto se COVID-19 Vaccine Moderna sia escreto nel latte materno. Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti di tossicità riproduttiva".

8. Periodo di validità

"Flaconcino chiuso: 7 mesi ad una temperatura compresa tra -25 °C e -15 °C (quello Pfizer-BioNtech tra -90 °C e -60 °C, ndr). Il vaccino nei flaconcini chiusi può essere conservato in frigorifero ad una temperatura compresa tra 2°C e 8°C, al riparo dalla luce, per un massimo di 30 giorni. Una volta scongelato, il vaccino non deve essere ricongelato. Il vaccino nei flaconcini chiusi può essere conservato a una temperatura compresa tra 8 °C e 25 °C per un massimo di 12 ore dopo che è stato tolto dal congelatore. Da un punto di vista microbiologico, il prodotto deve essere utilizzato immediatamente. Se il vaccino non è usato immediatamente, i tempi e le condizioni di conservazione durante l’utilizzo sono responsabilità dell’utilizzatore".

9. Niente luce solare

Il vaccino di Moderna "è una dispersione di colore da bianco a biancastro, fornita in flaconcino di vetro con tappo di gomma e sigillo in alluminio. Ogni confezione contiene 10 flaconcini multidose. Conservare congelato in un congelatore ad una temperatura compresa tra -25 °C e -15 °C. Conservare nella scatola originale per proteggere il medicinale dalla luce. Non conservare in ghiaccio secco o a temperature inferiori a -40°C".

10. Tracciabilità

"Al fine di migliorare la tracciabilità dei medicinali biologici, il nome e il numero di lotto del medicinale somministrato devono essere chiaramente registrati".

11. Raccomandazioni generali

"È stata segnalata anafilassi. Devono essere sempre immediatamente disponibili un trattamento medico e una supervisione adeguati nel caso di una reazione anafilattica in seguito alla somministrazione del vaccino. A seguito della vaccinazione si raccomanda un’attenta osservazione per almeno 15 minuti. Coloro che manifestano una reazione anafilattica in seguito alla prima dose di Covid-19 Vaccine Moderna non devono ricevere la seconda dose del vaccino.
Reazioni associate all’ansia. "In relazione alla vaccinazione possono verificarsi reazioni associate all’ansia, tra cui reazione vasovagale (sincope), iperventilazione o reazioni associate allo stress, come risposta psicogena all’iniezione dell’ago. È importante che vengano adottate precauzioni per evitare lesioni da svenimento".
Malattia concomitante. "In soggetti con malattia febbrile severa o infezione acuta la vaccinazione deve essere posticipata. La presenza di un’infezione minore e/o febbre di bassa entità non deve ritardare la vaccinazione".

12. Effetti indesiderati

"La sicurezza di Covid-19 Vaccine Moderna è stata valutata in uno studio clinico in corso di fase 3, randomizzato, controllato con placebo, con osservatore in cieco condotto negli Stati Uniti su 30.351 partecipanti di età pari o superiore a 18 anni. Le reazioni avverse più comunemente segnalate sono state: dolore in sede di iniezione (92%), stanchezza (70%), cefalea (64,7%), mialgia (61,5%), artralgia (46,4%), brividi (45,4%), nausea/vomito (23%), tumefazione/dolorabilità ascellare (19,8%), febbre (15,5%), tumefazione (14,7%) e arrossamento (10%) in sede di iniezione. Le reazioni avverse sono state normalmente di intensità lieve o moderata e si sono risolte entro pochi giorni. Una frequenza leggermente inferiore di eventi di reattogenicità è stata associata all’età più avanzata".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Mar, 12/01/2021 - 11:26

Insomma anche per questo vaccino non si conosce l'eventuale durata della protezione. E naturalmente una volta vaccinati dovremo indossare la mascherina a tempo indeterminato, perchè?

Calmapiatta

Mar, 12/01/2021 - 11:28

Prato: cluster di positivi in una RSA. Notizia: tutti erano stati vaccinati. Chiara indicazione che non si può puntare stolidamente, come fa il governo, solo sul vaccino.

Junger

Mar, 12/01/2021 - 11:38

Per prima cosa non si tratta di vaccini come erroneamente scritto ma di terapie sperimentali geniche. In secondo luogo perchè mai dare la priorità a terapie geniche che generano un'eventuale immunità dopo quasi due mesi dalla prima inoculazione quando esistono sul mercato vaccini efficaci (vedi sputnik) di tipo tradizionale ? Sarà un caso che un paese "arretrato" tecnologicamente e in campo medico come ISraele ha scelto il vaccino tradizionale seppure di marca russa? o forse si tratta ancora una volta di questioni politiche all'interno degli enti regolatori? (FDA E ema) .....

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 12:35

Junger, cerco di essere educato e ti dico solo che sei poco informato. Hai scritto una marea di concetti raffazzonati e incongruenti. Solo 2 punti, l' istituto Gamaleya non ha mai fornito i dati delle sperimentazioni nonostante la FDA e EMA fossero disposti a una valutazione, come puoi pretendere che si scelga un vaccino sconosciuto. Inltre, e qui si nota la tua completa disinformazione in merito, ISRAELE sta utilizzando Pfizer e non lo Sputnik, non capisco in quali giornali vi documentiate. Inoltre ti sfugge il grande passo avanti della scienza con i vaccini a RNA messaggero come Pfizer e Moderna che in caso di grosse mutazioni del virus possono essere aggiornati nel giro di poche settimane, cosa impossibile con i vaccini di tipo tradizionale.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/01/2021 - 12:38

Sunto di quanto afferma il Dott. David Martin, una delle voci più brillanti del movimento "New Earth Project", sul cosiddetto "vaccino" Covid:“.. Questo non è un vaccino. Stanno usando il termine "vaccino" per introdurre di nascosto questo mRNA confezionato in un involucro lipidico che viene consegnato in una cellula. È un dispositivo medico progettato per stimolare la cellula umana a diventare una creatrice di agenti patogeni. Non è un vaccino!! Il filamento di mRNA che entra nella cellula non è per fermare la trasmissione, ma è un trattamento.... Moderna è nata come società di chemioterapia, non come produttrice di vaccini per la SARSCOV2....Si tratta di un dispositivo meccanico sotto forma di un piccolissimo pacchetto di tecnologia, che viene inserito nel sistema umano per attivare la cellula e farla diventare un sito di produzione di agenti patogeni...1/2

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/01/2021 - 12:41

.....è: UN DISPOSITIVO CHIMICO PATOGENO che ha lo scopo di scatenare un'azione di produzione di un agente patogeno chimico all'interno della cellula.....Non è un sistema vivente, non è un sistema biologico, è una tecnologia fisica......Vi viene iniettata una sostanza chimica per indurre la malattia, non per indurre una risposta immunotrasmissiva. In altre parole, niente di tutto questo vi impedirà di trasmettere qualcosa. Si tratta di farvi ammalare e di far sì che le vostre cellule vi facciano ammalare. (tratto dal video "Focus on Fauci")2/2

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 12/01/2021 - 12:46

...Il Direttore di "REITHERA" afferma che "non ci sono sicurezze che un vaccinato non possa trasmettere il virus".....ecco...allora tutta l'insistenza per costringere tutti alla vaccinazione per "proteggere"quelli che non si "possono" vaccinare, va a ramengo!!!

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 12:48

Calmapiatta, è tutto normale che si possano verificare infezioni dopo il vaccino se non sono trascorsi almeno 7 giorni dalla seconda somministrazione, cosa impossibile in quella RSA di Prato, nessuno degli oltre 700 mila vaccinati in Italia al momento ha completato il processo vaccinale completo quindi sono tutti ancora a rischio infezione.

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 12:56

Zagovian, e secondo te EMA e FDA avrebbero rilasciato un prodotto che fa ammalare le persone invece di renderle immuni al SARScov2 ? Quindi tutta la comunità scientifica è una banda di criminali. Basta con queste tesi complottistiche che vi fanno solo danno al cervello. Finiamola una volta per tutte con queste sciocchezze e speriamo di uscirne presto da questo incubo

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 13:01

Zagovian, non ci sono certezze che il vaccino impedisca la trasmissione, per ora, ma è chiaro che piu' gente si vaccina, meno gli ospedali si affollano ed è questo lo scopo da raggiungere per poter tornare a vivere. Se tra 3 o 4 mesi buona parte delle persone anziane o a rischio sarà vaccinato frega poco se i contagi tra i giovani saranno sempre tanti, sarà una normale malattia che non impatterà sul sistema sanitario e si potranno evitare le chiusure forzate che ci stanno impedendo di vivere da 10 mesi

titina

Mar, 12/01/2021 - 13:01

Dopo il vaccino esistono delle analisi che provino che il vaccino è stato o no efficace?

jaguar

Mar, 12/01/2021 - 13:10

titina, certo che esistono ma li deve fare a sue spese.

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 13:12

titina, ci sono già gli studi che certificano l'efficacia, altrimenti non avremmo ancora un vaccino.

agosvac

Mar, 12/01/2021 - 13:27

Delle paresi meglio, ovviamente, non parlarne. O, forse , si riferivano a quello della Pfizer, che poi è praticamente lo stesso. Naturalmente neanche Moderna fornisce certificati in cui si assume ogni minima possibilità di eventuali problemi a lungo termine. Ricordiamo che gli effetti estremamente devastanti del talidomide furono scoperti dopo diversi anni dalla diffusione del farmaco, finché fu ritirato.

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 13:55

agosvac, adesso ci mancherebbe pure un certificato in cui gli istituti si assumono le responsabilità sui rischi!!! Ci sarebbero migliaia di sciacalli pronti a chiedere un risarcimento danni figuriamoci. Non c'è e non ci sarà mai obbligatorietà quindi sei libero di non fartelo. Nessun vaccino nella storia della medicina ha mai causato problemi da richiedere un risarcimento danni. La scienza è scienza, ho hai fiducia oppure te ne stai alla larga, nessun compromesso

jaguar

Mar, 12/01/2021 - 14:10

Leithevergreen, è sicuro che nessun vaccino ha causato problemi tali da richiedere un risarcimento danni?

Jon

Mar, 12/01/2021 - 14:20

NESSUNO SA QUANTO DURA LA PROTEZIONE..e neppure SE PROTEGGE..!!

Jon

Mar, 12/01/2021 - 14:36

SI legge che in Australia la sperimentazione del Vaccino Pfitzer E' STATA BLOCCATA ed HANNO RESPINTO I VACCINI..!! Poiche' sono risultati positivi all' HIV alcuni dei vaccinati..!! Erano per ora asintomatici all'HIV, ma siccome in tutto il Mondo sono RITENUTI PERICOLOSI, I CONTAGIATI, hanno fatto bene a respingere il Vaccino..!! E noi controlliamo i contagi all'HIV in Italia..??

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 14:39

Jaguar, i vaccini hanno salvato milioni di vite nella recente storia, guarda la poliomelite, il vaiolo etc etc. Semmai, ove si sia verificato un evento estremamente avverso sarebbe da imputare la poca conoscenza sullo stato clinico del paziente, magari soggetti immunodepressi o con forti allergia ma qui non è colpa dell'azienda che ha sviluppato il composto piuttosto del medico curante o del soggetto stesso

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Mar, 12/01/2021 - 14:41

È un trattamento genetico da cui stare molto lontani.

Jon

Mar, 12/01/2021 - 15:00

@Leithevergreen..Ma mi faccia il Piacere..!! Non hanno mai creato danni??? Legga quanti milioni ha pagato Pfitzer negli anni ed in quanti Paesi non possono mettere piu' piede..!! Inolttre MAI E' stato testato sull'uomo un Vaccino RNA..!! Solo sui macachi.. !! Danno gia' molte avvertenze, ma hanno chiesto a priori l'Immunita'! E lei vaccinerebbe suo figlio??

Junger

Mar, 12/01/2021 - 15:01

Leithervergreen lei è il solito virologo da bar... si inoculi il suo vaccino pfizer e poi continui a assemblarsi con la consueta massa di pecoroni italici.

Leithevergreen

Mar, 12/01/2021 - 15:04

Visto l'andazzo che ha preso questa discussione, con sciocchezze a raffica, l'Australia che ha ritirato i vaccini, balla colossale, e altre disinformazioni basate sul NULLA, tipiche no vax, caro lorenzo1961, nessuno cambia connotati stai tranquillo, il DNA è estremamente difficile da manomettere, saluto e ringrazio per l'accoglienza.

Jon

Mar, 12/01/2021 - 15:04

Io sono PRONTO PER IL VACCINO, se qualcuno firma e si assume la responsabilita' delle Conseguenze, e mi pagano per fare da Cavia. Quanto non lo dico per la Privacy..!!

Junger

Mar, 12/01/2021 - 15:30

Complimenti Leith EVERGREEN per il suo "utilissimo" contributo da promozione Pfizer...poveretto , la proporrò come informatore del farmaco con agendine in omaggio... però veda di informarsi sulla differenza tra vaccini e terapia genica ... lei è a livelli da asilo mariuccia Riguardo Israele ribadisco che stanno utilizzando il tradizionalissimo vaccino SPutnik (2 milioni di dosi). Un vaccino tradizionale garantisce una rapida risposta immunitaria ai pazienti mentre una terapia genica SPERIMENTALE assicura una eventuale risposta immunitaria dopo circa 1,5 mesi. (da documentazione Moderna e Pfizer) Se poi vogliamo parlare di EVIDENZA SCIENTIFICA stiamo parlando negli over 60 di 10 casi covid in agosto contro 2 da placebo; qui più che di evidenza siamo nel campo della cieca fede nell' industria farmaceutica. Chi ha fede cieca in certi protocolli terapeutici ( chemio, radio terapia, farmaci sperimentali) non è più informato dei poveri no vax.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/01/2021 - 15:31

Ci usano come cavie.

investigator13

Mar, 12/01/2021 - 15:52

i vaccinati con il Pfizer adesso sono tutti positivi infatti è aumentati la positività al covid. oltre le manifestazioni avverse più meno gravi. Il vaccino Moderna forse non implicherà la positività al covid ma altera il genoma del DNA che è pure peggio. Montagnier già si espresso, ci sarà la pandemia dei tumori e dell'altro pure. Valutate voi.

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 12/01/2021 - 16:08

ci iniettano un vaccino previa accettazione del consenso%%%%%%%% maaa chi lo firma il consenso? booooo

Jon

Mar, 12/01/2021 - 17:13

@Leithevergreen..Non faccia il Furbo con me..Diversi giornali hanno scritto sull'HIV in Australia causato dal vaccino..Non molti in effetti perche' sono prezzolati..Si legga il Messaggero del 12 Genn. ora 17,08..e non solo..! E ci spirghi lei quale universita' ha frequentao per parlare di RNA....Quella Dei Tonti???