Coronavirus

Ecco "Immuni", l'app per tracciare i contatti

Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha firmato l’ordinanza. L'app è stata ideata dalla Bending Spoons S.p.a.

Ecco "Immuni", l'app per tracciare i contatti

Si chiama "Immuni" ed è stata vista come la "più idonea per la sua capacità di contribuire tempestivamente all'azione di contrasto del virus". È l'app scelta dal governo per tracciare i contatti, tenendo sotto controllo la diffusione del Covid-19. È un altro passo verso la "fase 2" dell'emergenza e consentirà al Paese di ripartire.

L'app è stata proposta dalla società Bending Spoons S.p.a. ed è stata scelta perché "ritenuta più idonea per la sua capacità di contribuire tempestivamente all'azione di contrasto del virus, per la conformità al modello europeo delineato dal Consorzio PEPP-PT e per le garanzie che offre per il rispetto della privacy". È quanto si legge nell'ordinanza firmata dal commissario straordinario per l'emergenza Domenico Arcuri, che ha disposto di "procedere alla stipula del contratto di concessione gratuita della licenza d'uso sul software di contact tracing e di appalto di servizio gratuito con la società Bending Spoons S.p.a".

La società ha deciso di dare il suo contributo a titolo volontario, concedendo "in licenza d'uso aperta, gratuita e perpetua, al Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19 e alla Presidenza del Consiglio dei ministri" il codice e le componenti applicative del sistema che intende tracciare i contatti. Inoltre, la Bending Spoons S.p.a ha acconsentito anche all'eventuale completamento di sviluppi informatici successivi, che potranno essere necessari per introdurre la nuova app nel "sistema nazionale di contact tracing digitale".

Domenico Arcuri ha dichiarato che "verrà avviata una sperimentazione in alcune regioni pilota per progressivamente estendere la facoltà volontaria, ma speriamo massiccia dei nostri cittadini a sopportare e supportare questo sistema che ci serve a evitare che si possa replicare la drammatica fase precedente". I cittadini, quindi, scaricheranno l'app volontariamente ma, per essere efficace, dovrebbe coinvolgere il 60% degli italiani.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, chi scaricherà "Immuni" avrà accesso a due sezioni: "Un diario clinico per tenere nota del suo stato di salute" e il tracciamento dei contatti.

Il tracciamento avverrà tramite la tecnologia bluetooth, che permette di rintracciare gli smartphone a cui ci si è avvicinati. Nel caso in cui un cittadino risulti positivo al Covid-19, potrà scegliere volontariamente se sbloccare la lista dei contatti che ha incrociato, per informarli del rischio contagio.

Commenti