Ecco il modulo da compilare per ricevere il vaccino anti-Covid

Dal 27 dicembre al via la prima fase della campagna vaccinale con il V-day simbolico europeo: necessario compilare un modulo per ricevere il vaccino

Ecco il modulo da compilare per ricevere il vaccino anti-Covid

Domani sarà il V-day in tutta Europa, un giorno simbolicamente scelto per iniziare la fase vaccinale in Unione Europea. Mentre il Regno Unito, forte della Brexit, ha già vaccinato numerose persone, nel nostro Paese domani alle 8 inizierà uno dei momenti più complicati di questa epidemia. Il primo furgone ha varcato la frontiera del Brennero con le prime dosi del vaccino Pfizer nella mattina di Natale e così ha dato il via alla complicata catena di somministrazione, che domani vedrà 5 professionisti sanitari, tra i quali il progessor Massimo Galli e il professor Alberto Zangrillo, ricevere le prime dosi del vaccino.

Da oggi sono disponibili sul sito dell'Aifa le istruzioni per l'uso del vaccino Pfizer, commercializzato col nome di Corminaty, nonché le faq per capire qualcosa di più di questo prodotto destinato a illuminare il tunnel nel quale siamo entrati quasi un anno fa. Non sarà un percorso facile ma la macchina organizzativa italiana sembra essersi messa in moto, anche se forse con un po' più di ritardo rispetto agli altri Paesi. Al momento, il vaccino potrà essere somministrato esclusivamente a soggetti maggiori di 16 anni. Nelle risposte alle domande più frequenti, inoltre, Pfizer specifica che il suo vaccino non contiene il virus e non è in grado di provocare la malattia.

Nei prossimi mesi, dopo la prima fornitura simbolica, l'Italia riceverà da Pfizer 1.833.975 dosi di vaccino anti Covid. Dopo verranno inviate all'Italia altre 2.507.700 dosi, che serviranno a completare la vaccinzione della doppia fiala a distanza di due settimane. La prima fase della vaccinazione è dedicata ai soggetti maggiormente esposti, quindi quelli operanti nel settore sanitario e nelle forze dell'ordine, successivamente sarà il turno della popolazione più debole. Intanto non si ferma il lavoro di ricerca sui vaccini, che proseguirà anche durante le somministrazioni, per studiare eventuali reazioni allergiche ed effetti indesiderati del prodotto.

In base a quanto stabilito nel Piano nazionale per la vaccinazione, chiunque voglia essere vaccinato dovrà leggere, stampare e compilare il consenso informato che si trova in questa pagina.

Scarica il modulo