Ecco tutti gli errori da evitare se usiamo le mascherine

Un esperto del Cnr ci spiega gli errori più frequenti da evitare nell'uso delle mascherine antivirus

Non senza difficoltà molti avranno trovato le mascherine da indossare in questo difficile momento di emergenza da coronavirus. Ora dai ricercatori del Cnr arrivano alcune indicazioni importanti (valide per chi utilizza tutti i tipi di mascherine). Si tratta essenzialmente di maneggiarle con estrema cura, evitando di commettere errori che andrebbero a comprometterne l'efficacia e, anzi, ci potrebbero far correre gravi rischi di salute. Sono consigli che riguardano le modalità con cui si toglie la mascherina e il luogo in cui viene depositata.

Matteo Guidotti, dell'Istituto di scienze e tecnologie chimiche Giulio Natta del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Scitec) di Milano, spiega che esistono due tipologie di mascherine: "Quella di tipo chirurgico, ideale nel caso in cui, chi la indossi, potenzialmente infetto, contaminato o positivo, possa disporre di un filtro per non diffondere il germe patogeno nell'ambiente". E quelle di diversa forma che, secondo l'esperto, sarebbe necessario, ai fini della loro efficacia, abbinare anche ad appositi occhiali protettivi di tipo professionale. "Tra le porte di ingresso del virus - spiega Guidotti - oltre le vie aeree vi sono anche le mucose degli occhi".

"Ma è soprattutto quando andiamo a togliere la mascherina che tipicamente commettiamo degli errori", sottolinea l'esperto. La mascherina va maneggiata soltanto toccandola dagli elastici e mai dalla parte anteriore. "Bisogna poi pensare che quando la togliamo in casa, questo possa essere un oggetto contaminato. È quindi assolutamente sconsigliabile - prosegue - lasciarlo ad esempio su un tavolo della cucina, sul mobile in bagno o comunque su parti sempre sensibili. Piuttosto è consigliabile avere una zona filtro all'ingresso della casa, eventualmente un antiporta, un corridoio, un angolo dietro la porta di ingresso o, se nel caso più fortunato una parte all'esterno della casa per chi avesse il giardino in cui lasciare questo tipo di dispositivo. Altrimenti andiamo a portare nel nostro ambiente protetto in casa l'eventuale patogeno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Ven, 27/03/2020 - 12:33

Ottimi consigli, grazie, QUANDO QUESTO GOVERNO DI TRASTULLATORI SI DEGNERA' DI METTERMI IN CONDIZIONE DI ACQUISTARLE... NE FARO' TESORO.

Ritratto di Skapestrato

Skapestrato

Ven, 27/03/2020 - 12:40

La cosa + importante è che le mascherine sono monouso, cioè andrebbero buttate via ogni giorno e nn riutilizzate

Raffaello13

Ven, 27/03/2020 - 12:51

Ogni giorno dicono che "Ne sono arrivate Milioni" , peccato che la Gente NON ne veda Nessuna! Ne avevo qualcuna in casa x i lavori di falegnameria hobby, ma adesso che sono CHIUSI TUTTI i Negozi, non si trova NIENTE! Le Farmacie di Paese NON ne hanno, nè hanno intenzione di ordinarle, in Città qualcuna SI, ma noi NON POSSIAMO andarci. E' tutto uno SCHIFO la Organizzazione sanitaria. Ai Supermercati si può andare (ma solo vicino a casa) e una serie di oggetti sono preclusi tipo la cartuccia x stampare l'Autocertificazione. Ma anche i disinfettanti scarseggiano.

jaguar

Ven, 27/03/2020 - 13:16

Personalmente non commetto nessun errore con la mascherina, non ce l'ho, in Lombardia non si trovano nemmeno pagandole a peso d'oro. Il problema è che continuano a propagandarne la fabbricazione di milioni al giorno.

giancristi

Ven, 27/03/2020 - 13:20

Le mascherine sono introvabili nelle farmacie. Circolano mascherine autoprodotte di scarsa efficacia. Molte imprese stanno riconvertendo la produzione. possibile che non ci si potesse pensare prima?

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 27/03/2020 - 13:36

In veneto le mascherine sono arrivare al domicilio degli over 65. Un paio a testa, gentilmente regalate da Grafica Veneta in associazione con la Regione Veneto. Comunque finora personalmente ho usato quella che ho fatto da me con due pezzi di camicia. Fatela anche voi che e' sempre meglio di niente. Meglio non aspettare la manna dal cielo o del Governo che soprattutto al nord non arriverà mai.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 27/03/2020 - 13:38

Utili informazioni da seguire bene. Anche gli organi informativi dovrebbero iniziare a dare il buon esempio evitando di toglierla sempre durante i collegamenti e toccandola di seguito costantemente..... con l'esempio si possono dare le migliori istruzioni.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Ven, 27/03/2020 - 13:42

Per gli IMBECILLI che continuano andare al supermercato per tre cose e senza mascherina e guanti spero non dobbiate piangere presto per portarvi a casa un nemico indesiderato. C'e' da pregare per i cassiere/i e commessi/e che grazie a questi arroganti incivili rischiano molto e con loro le loro famiglie. Molti di loro non posso neanche abbracciare i loro piccoli al rientro a casa da settimane per evitare problemi. Pensateci!!!! e non criticate e basta. Fatevi la mascherina se non la trovate.

Ritratto di woman

woman

Ven, 27/03/2020 - 15:14

Per poter usare sempre la stessa mascherina (che mi è avanzata da quelle utilizzate per l'aviaria a Los Angeles 12 anni fa!!!) introduco tra la mascherina e il viso un fazzoletto di carta ripiegato, che getto via quando rientro in casa, così la mascherina resta pulita all'interno.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 27/03/2020 - 15:59

Mascherine chi?

Giorgio Rubiu

Ven, 27/03/2020 - 17:27

@ woman 15:14-Io faccio la stessa cosa.Non ho mascherine rimaste da precedenti epidemie ma ne ho alcune come quelle di *Raffaello13* (cioè di tipo industriale per proteggersi dalle polveri esterne nei lavori di levigatura con abrasivi) e le uso come mezzo per poter sostenere in posizione i fazzoletti di carta che ci metto dentro e poi scarto.Non so quanto efficace questo sia,però so che sto facendo del mio meglio per adeguarmi alla situazione.Prima di tutto uscire meno che posso ed evitare contatti umani a distanza ravvicinata ma,se debbo uscire,lo faccio con la mascherina industriale sperando che a qualcosa possa servire.