Entra in hotel e minaccia l'impiegato, arrestato rapinatore seriale

Si tratta di un catanese che, per la seconda volta, facendo credere di essere armato, ha rapinato un hotel, l'uomo è stato identificato dalle telecamere di videosorveglianza e fermato alla stazione degli autobus

Entra in hotel e minaccia l'impiegato, arrestato rapinatore seriale

Si era recato per la seconda volta a rapinare un hotel di Catania portando al termine il proprio obiettivo, ma non è riuscito ad andare lontano perché è stato intercettato in tempo dai carabinieri che lo hanno arrestato. Si tratta di Andrea Greco, 41enne del luogo che con il cappuccio del giubbotto in testa e, facendo credere di essere armato è entrato nella struttura alberghiera avvicinandosi all’addetto della reception.

Mettendo una mano in tasca e, facendo credere di estrapolare da un momento all’altro un’arma, ha minacciato l’impiegato per farsi consegnare i soldi della cassa. Gli diceva “… Dammi i soldi altrimenti ti finisce male! …” . L’addetto alla reception non è riuscito nemmeno ad aprire il cassetto del bancone che il ladro aveva provveduto da sé manifestando conoscenza del luogo e della disposizione delle cose. Prima di andar via Greco ha nuovamente minacciato l’impiegato “… non chiamare nessuno altrimenti ti finisce male …”. Non appena il delinquente è andato via, il dipendente ha avvertito il titolare dell’hotel che, a sua volta, ha richiesto l’intervento dei carabinieri.

Era questa la seconda rapina avvenuta nell’albergo nell’arco di pochi giorni e, secondo il malcapitato, l’autore era la stessa persona. I carabinieri hanno dunque raccolto i preziosi indizi forniti dall’impiegato e analizzato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. A questo fatto i militari aggiungevano la denuncia su una rapina compiuta con le stesse modalità in un altro esercizio commerciale un paio di giorni prima. In questo caso il rapinatore era stato poi visto fuggire in direzione del terminal degli autobus di Piazza Giovanni XXIII. A questo punto era inevitabile pensare che il rapinatore molto probabilmente viaggiasse in bus. Dunque i carabinieri si sono precipitati immediatamente alla fermata dei mezzi di trasporto pubblico controllando se tra i passeggeri dei vari bus ci fosse anche lui.

La giusta intuizione ha consentito ai militari di trovare Andrea Greco ponendo fine all’incubo dell’albergatore ma anche dei titolari delle altre attività commerciali vittime delle sue rapine. L’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale ed è stato trovato in possesso di un coltello da cucina della lunghezza di 21 centimetri. L’utensile è stato sequestrato. Dal confronto con le immagini prelevate dall’hotel è stato inoltre accertato che il rapinatore indossava ancora l’abbigliamento col quale si era recato nella struttura dalla quale era uscito con 80 euro in tasca. Greco è stato arrestato per il reato di rapina aggravata ed è stato condotto nel carcere catanese di Piazza Lanza come disposto dalla Procura.

Commenti