Entra con l'auto nel Parco della Reggia di Caserta e si fa il bagno

Dopo il "bagno" alla fontana di Trevi, un 37enne di Caserta lo ha rifatto alla Reggia e ha pubblicato tutto su Instagram. La reazione della direzione del Parco

Entra in auto nel Parco della Reggia di Caserta, raggiunge la fontana di Adone e Venere e si fa il bagno. Poi pubblica tutto su Instagram.

Il protagonista è un 37enne casertano, Paolo Sforza, che già a luglio scorso era assurto agli onori delle cronache perché, vestito da senatore dell’Antica Roma, si era bagnato alla fontana di Trevi per protestare a favore dei commercianti campani vittime della malavita organizzata. Suscitando, tra gli altri, l’ira del sindaco Virginia Raggi che pubblicò quel video su Twitter tuonando sulla necessità di salvaguardare e rispettare i monumenti.

A distanza di pochi mesi dall’episodio romano che gli costò una multa, Sforza è tornato a far parlare di sé. Ha attraversato i cancelli della Reggia a bordo di un’auto e quindi, giunto nei pressi della fontana monumentale del Parco, si è spogliato e immerso nelle acque gelide. Tutto, poi, è stato pubblicato tra le stories del suo profilo di Instagram. Come riporta Il Mattino, il suo gesto sarebbe stato motivato dalla volontà di dimostrare che il parco vanvitelliano e il sito della Reggia, visitato ogni giorno da centinaia di turisti, non sia abbastanza sicuro.

Intanto la polemica è partita e dalla direzione del Parco sarebbero intenzionati ad andare fino in fondo alla vicenda. "Abbiamo appreso proprio in questo momento insieme alla direttrice Tiziana Maffei di questo video che circola in rete - hanno fatto sapere all'AGI dalla direzione nella giornata di ieri- Si tratta sicuramente di un mitomane visto che tempo fa ha fatto la stessa cosa a Roma. Dal video non si riesce a capire quando è riuscito a introdursi con l'auto. Probabilmente supponiamo che possa essere successo la scorsa settimana quando c'erano le riprese di un film e un via vai di mezzi. Ora cercheremo di capirlo dalle registrazioni delle telecamere. In ogni caso domani denunceremo questa persona e vedremo se oltre ai reati amministrativi vi siano anche quelli penali”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti

ziobeppe1951

Gio, 31/10/2019 - 11:25

Tamarro

senzasperanza

Gio, 31/10/2019 - 11:35

se basta cosi"poco ,per essere contenti.un po",di cultura sociale nooo.

DRAGONI

Gio, 31/10/2019 - 11:39

APRIRE IL MANICOMINO PER INDIVIDUI COME QUESTO.

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 31/10/2019 - 14:58

Proprio così ziobeppe,un tamarro.