Fedez sul testamento biologico: "Siamo schiavi dello Stato"

Dopo aver visto il servizio de Le Iene su Dj Fabo, anche Chiara Ferragni condivide le parole del fidanzato

Fedez sul testamento biologico: "Siamo schiavi dello Stato"

Dopo aver visto un servizio su Dj Fabo, Fedez e Chiara Ferragni si esprimono sui social in merito al testamento biologico.

Nella puntata andata in onda ieri sera, Le Iene ripropongono un vecchio servizio su Dj Fabo, il 40enne cieco e tetraplegico che ha fatto commuovere l'Italia con la sua scelta di andare a morire in Svizzera. Il racconto è però arricchito di alcune parti non andate in onda precedemente e l'intero girato verrà riprodotto oggi in tribunale, durante il processo a Marco Cappato, sotto accusa per aver accompagnato Fabo oltralpe. Al termine del servizio, Fedez decide di commentare sui social network quanto appena visto.

"Sono commosso e angosciato allo stesso tempo. Mi trovo d'accordo con le parole di Fabo quando dice 'siamo schiavi di uno Stato anche quando decidiamo di morire' - scrive il rapper milanese - Oggi Marco Cappato rischia 12 anni di carcere per aver aiutato Fabo ad essere libero. Provo una grande ammirazione per Marco, che sta sacrificando la sua libertà a beneficio della collettività, per cambiare finalmente le cose. Ricordiamoci che il nostro è uno Stato laico, non solo teoricamente. Grazie Marco Cappato, ma soprattutto grazie Dj Fabo". Dunque, una posizione netta a favore del testamento biologico. Posizione condivisa anche dalla fidanzata Chiara Ferragni, che ripropone sulla propria pagina le parole di Fedez.

Commenti