Fisco, controlli su auto usate con targa straniera

Nel nuovo Dl fisco saranno messe sotto la "lente di ingrandimento"

Gli acquisti di auto usate provenienti dall'estero saranno sotto la "lente di ingrandimento" del fisco come spie di una possibile evasione.

È quanto previsto dal nuovo Dl fisco per cui i privati avranno "l'obbligo di preventiva verifica dell'Agenzia delle entrate" anche se non è previsto il versamento dell'Iva con F24. L'obiettivo è quello di verificare la sussistenza di eventuali frodi derivanti dal commercio dall'estero di autoveicoli. Difatti, questi acquisti non sarebbero assoggettati all'imposta sul valore aggiunto ma il Dl introdurrà il comma 9 bis all'articolo 1 del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262 (convertito con legge 286/2006, n. 286) che preciserà "la sussistenza delle condizioni di esclusione del versamento mediante modello F24 (…) viene verificata dall’agenzia delle Entrate. Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia sono stabiliti i termini e le modalità della verifica. Gli esiti del controllo sono trasmessi al Dipartimento per i trasporti".

La misura nasce a seguito delle analisi di rischio dell'Agenzie delle entrate e delle Fiamme gialle per aggredire gli illeciti in materia tributaria. Pertanto, con il Dl fisco per i veicoli acquistati all'estero si dovrà saldare l'Iva pena l'impossibilità di immatricolare il veicolo e la Motorizzazione civile, nella verifica delle targhe, servirà a comprendere se ci sono possibili attività di evasione dell'Iva.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Ven, 11/10/2019 - 12:42

visto che vi sono diversi 'varchi' nelle principali città, obbligate le municipalità a fornire i dati delle targhe straniere, se queste passano per oltre sei mesi consecutivi significa una cosa sola. Molto più mirato ed efficace, ma le cose semplici non vanno bene perché non aiutano a fare carriera

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 11/10/2019 - 12:56

Ma cosa volete controllare, non controllate nemmeno la cosa più semplice, chi non paga il bollo.A Napoli dai servizi in tv, ce ne sono una marea che non pagano il bollo, ne l'assicurazione, ne la revisione (e chi l'ha fatto, l'ha fatto per procura senza controllare l'auto) e nemmeno hanno la patente.

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 12:59

e' ora di debellare anche questo abuso vergognoso. Che paghiamo tutti noi!

Ritratto di fergo01

fergo01

Ven, 11/10/2019 - 12:59

secondo me il titolo è sbagliato, perché già esiste una normativa per cui se hai una macchina a te intestata e tu sei residente in italia, la macchina deve avere targa italiana (normativa tutta discutibile, a mio parere, in ambito comunitario). qui si parla di macchine usate acquistate all'estero per evadere l'iva

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 11/10/2019 - 13:07

tranquilli,continueranno a girare con targa estera anche quelle nuove di pacca!!

agosvac

Ven, 11/10/2019 - 13:22

Sembra che la lotta all'evasione fiscale di questo Governo si riduca solo all'evasione dell'IVA. Ma la "vera" evasione fiscale è ben altra : è di quelli che pur dichiarando guadagni minimi o nessun guadagno , poi circolano con automobili da 80 mila euro in su. Come se le possono permettere se non hanno redditi adeguati???

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 11/10/2019 - 13:30

Con questi controlli asfissianti, peraltro dovuti, risolveranno annosi deficit della nostra bilancia economica.. Provassero a togliere quell'obbrobbrio di sovratassa oltre i 185kwh che non ha reso un beato ....., piuttosto!

pv

Ven, 11/10/2019 - 13:54

Ottimo anche questo: finalmente un governo anti ladri e non forza.

LUCATRAMIL

Ven, 11/10/2019 - 14:12

Spero che guardino le tante targhe Bulgare e Romene un po' troppo numerose . Potrebbero essere auto usate da italiani furbetti

Ritratto di JOLLY ROGER

JOLLY ROGER

Ven, 11/10/2019 - 14:18

L’Italia e’ una repubblica fondata sulla...SANZIONE.

cabass

Ven, 11/10/2019 - 14:36

Non avete ancora capito che chi evade ha targa estera e formale residenza all'estero??? Per stanarli, l'unico metodo buono è fermare le auto straniere (in particolare svizzere, monegasche, sanmarinesi, lussemburghesi e britanniche) con un tradizionale posto di blocco (telecamere e banche dati non servono a niente) e, se si ha di fronte un italiano, chiedergli cosa ci fa in Italia e poi fargli le pulci in ufficio... Ci vuole tanto? Caspita, a Milano girano più macchine targate Ticino che non a Lugano, non è così difficile beccarli! Svegliaaaaa!!!!!!

giuseppegrasso

Ven, 11/10/2019 - 14:40

E cominciare a controllare un po' di auto di grossa cilindrata e vedere se effettivamente è stata acquistata dietro a un reddito consono, no?

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Ven, 11/10/2019 - 14:45

Siamo in Europa: ma soltanto per farci fottere!!! Sarei felice se qualcuno mi spiegasse perché in Italia, per la stessa auto, dovrei pagare 1300 euro mentre facendo l'assicurazione in Croazia ne pagherei solo 200!!! Il LIBERO commercio, in che cosa è LIBERO????

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 11/10/2019 - 14:50

Invece una donna ha preso la cittadinanza rumena per poter fare la badante in Italia.

Tommaso_ve

Ven, 11/10/2019 - 15:21

Minchiate. L'unica cosa da fare è prendere il database della motorizzazione civile e vedere quanti soggetti hanno intestato più di 3 auto. Visto che di prestanome così ce ne sono quasi tutti fiancheggiano evasori o malviventi, è evidente che un controllo su chi effettivamente usa quelle auto non può che portare a buoni frutti. Ribadisco: trovato l'evasore gli (o le) si deve dare due possibilità o pagare quanto verificato o andare in GALERA. BASTA CON I FINTI NULLATENENTI PRESTANOME!!! BASTA!!!

Duka

Ven, 11/10/2019 - 15:31

Qualcuno si rende conto che i primi EVASORI sono proprio loro i deputati? Con 15/20.000 Euro mese qualcuno saprebbe dire come li spendono o investono e, sopratutto dove vanno ad investire?

baio57

Ven, 11/10/2019 - 15:38

Ma chi scrive certi articoli lo fa con cognizione di causa o per sentito dire ? L'articolo parla di commercio dall'estero e di una FANTOMATICA NUOVA NORMATIVA che obbliga il versamento Iva mediante F24. EBBENE ,TUTTO CIO' ESISTE GIA' DA ALMENO DIECI ANNI!!!!!!!!!! Altro è l'abuso di auto con targa estera,o acquistata con Leasing esteri da parte di chi non ne ha diritto,di cui l'articolo non fa menzione. Mah!

fer 44

Ven, 11/10/2019 - 15:41

@ Marcello.508 13:30 Marcello, i kwh sono quelli dell'energia elettrica! Le automobili hanno solo i kw ( che x 1,36 diventano CV)

DRAGONI

Ven, 11/10/2019 - 15:47

I ROM, ALTRIMENTI CHIAMATI ERRONEAMENTE ZINGARI, STANNO GIA' RIDENDO!!

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 15:48

Se è possibile debellare questa vergogna,lo facciano.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 11/10/2019 - 15:52

Bene, adesso poi ci sono i "lettori di targhe" basta installarli su tutti i Valichi di frontiera e lungo le maggiori arterie stradali.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 11/10/2019 - 16:00

fer 44 - 15:4 Hai ragione, ho fatto un errore ma la sostanza non cambia circa quelle legge abbrobbriosa. Le pare?

nerinaneri

Ven, 11/10/2019 - 16:06

ammazzalupi: quindi, è colpa dell'europa?...

Italianocattolico2

Ven, 11/10/2019 - 16:41

Tutti i governi si vantano o si sono vantati di aver migliorato gli scambi di dati tra le varie agenzie. Possibile che non riesca nessuno ad incrociare i redditi dichiarati con le intestazioni di auto e moto ?? Un extracomunitario che paga con la carta del RDC esce e sale su di una Audi 6 station wagon con targa italiana FH..... Forse era del parroco ???

vinvince

Ven, 11/10/2019 - 16:53

Quello che fa andare in bestia di questi politici è che prima ti lisciano con la lusinga di abbassare le tasse e poi, una volta al governo, ti parlano soltanto della “ lotta all’evasione fiscale”.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 11/10/2019 - 17:03

non solo non pagano l'iva ma non pagano neanche le multe, perchè i concessionari estro non danno inomazioni sull'aqcuirente

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 11/10/2019 - 17:20

Articolo confusonario. Non si capisce dove sarebbe la novità, peggio sembra di capire che discrezione del fisco uno sia obbligato a versare di nuovo l'IVA. Faccio presente che su un auto usata venduta per la prima volta all'estero l'IVA è già stata pagata.La norma attuale stabilisce con precisione quale è il criterio per definire usata un auto. Io ho acquistato a Marzo un auto del 2012 in Belgio, cosa dovrei fare pagare l'Iva di nuovo ? E su che valore quello del nuovo a listino 2012 o quello dell'usato ? Questi sono solo degli incapaci allo sbaraglio.

Ritratto di fergo01

fergo01

Ven, 11/10/2019 - 17:26

e comunque rimane il fatto che è la solita presa in giro europea: l'europa di oggi prevede libero scambio di persone, merci e servizi quindi non capisco perché non posso acquistare una macchina in spagna con il mio conto corrente belga, targandola in rep. ceca ed assicurandola in croazia....altrimenti che europa libera allo scambio di persone merci e servizi è??

FrancoM

Ven, 11/10/2019 - 17:37

Bisonga mettere nel mirino gli sprechi dello stato e delle UE. Quelli si che restituirebbero fiato alle finazie pubbliche, e alla grande.

gianni59

Ven, 11/10/2019 - 17:40

@JOLLY ROGER....magari fosse fondata sulla sanzione...qui in Italia le multe non le paga nessuno...

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 11/10/2019 - 17:54

che sento questi moniti saranno almeno una dozzina di anni..mai sentiti dire che ne hanno beccato uno!!

carpa1

Ven, 11/10/2019 - 18:06

E che ne dite delle auto che circolano liberamente con targa straniera, non per turismo limitato alle settimane di vacanza, ma per mesi e anni allo scopo di evadere tasse quali tassa di proprietà, assicurazione, multe varie, corse in autostrada (tanto multe ed autostrada, anche se notificata all'estero, e chi ci crede mai???, non le pagherebbero comunque). Questo è ciò che ci ha regalato l'europa delle frontiere aperte a cani e porci.

FD06

Ven, 11/10/2019 - 18:50

Per fare ordine : Impensabile fare quello che si vuole ed è giusto cosi .... Senza domicilio niente targa e questo in qualsiasi paese del Mondo !!! Anche perché poi se arriva una multa la riscossione diventa costosa e improbabile La libertà di circolazione é regolata a livello europeo, anche se ci sono lacune che gli stati tacitamente lasciano su leggi , direttive o armonizzazioni ...

flip

Ven, 11/10/2019 - 19:26

la "spesa" alimentare nei"negozi" ha una portata economica insignificante perchè quasi tutti vanno al supermercato dove si trova tutto quello che serve e costa molo meno che dal negoziante. percio' la vostra geniale

flip

Ven, 11/10/2019 - 19:40

becca-morti. il nero e l'evasionwe fiscale viene proprio da voi politici cialtronI il cui unico scopo e quello di arraffare tutto ed il più possibile. IL POPOLO NON E' CRE-TINO, OSSERVA. VEDE, VALUTA" e,,,,,, VOTA e potrebbe anche ribellarsi! Ed allora,per voi politici, son dolori!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 12/10/2019 - 03:37

@carpa1, gurada che da Gennaio 2019 si ha solo 650 giorni per poter circolare con auto straniera se si è residenti in Italia mentre prima era 1 anno. Norma che ha portato al collasso le motorizzazioni che sono cronicamente sotto organico. A Lecco ad esempio sono solo in 8 addetti e non hanno neppure il piazzale per fare le prove e le revisione dei rimorchi, cosi' chi ha una rimorchio, TIR o roulotte non importa, deve andare a Sondrio o Bergamo come spreco di denaro e tempo.

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 12/10/2019 - 08:35

Si potrebbe verificare anche le targhe e il conseguente reddito denunciato di quelli che io chiamo "i nuovi ricchi" ovvero molti cinesi che girano con auto costosissime. Se sono a posto con il fisco,tanto di cappello, altrimenti....Infatti non capisco come mai hanno rilevato quasi tutte le attività commerciali da italiani che massacrati dal fisco hanno ceduto l'attività.

flip

Sab, 12/10/2019 - 15:49

Da quando è sorto in Russia,la mania e lo scopo del komunimo, ad opera di Lenin/Stalin è stata sempre quella di voler lavare il cervello al popolo e toglirli la facolta di pensare. Al tempo, l'antagonista del komunismo era il bolscevisto che non aveva mai accettato la dittatura. Furono uccisi tutti! QUESTA E' STORIA ( anni 192O/1922). NON VORREI CHE..........n Italia arrivè Togliatti e il cervello di tanti fu lavato e rilavato!........