Il caldo durante il giorno ma la notte cala il gelo E inverno può attendere

Solo in Sardegna previste piogge e nubifragi. Ma da domani l'alta pressione ricucirà lo strappo imponendosi su Italia e gran parte d'Europa. Il freddo vero, forse, non lo avremo nemmeno a febbraio

Le condizioni meteo stanno subendo un intenso peggioramento ma non sarà esteso a tutti. Il maltempo interesserà maggiormente la Sardegna dove sono già in atto forti piogge e venti intensi.

Maltempo in Sardegna

Un vortice di bassa pressione, come si può vedere dalle immagini del satellite, è centrato tra la Spagna, le Isole Baleari ed il Nord Africa riuscendo, così, ad inglobare pienamente la Sardegna dove acquazzoni e locali nubifragi colpiranno e stanno già interessando l'isola per tutta la giornata di oggi con nevicate oltre i 1300 metri sui rilievi e vento forte da Ovest con i mari esposti che saranno agitati.

La bassa pressione interesserà anche le regioni tirreniche e la Sicilia più che altro con nuvolosità sparsa ma con deboli fenomeni soprattutto sull'Isola. Su tutte le altre regioni le condizioni meteo si manterranno abbastanza buone con ampi spazi soleggiati ed assenza di precipitazioni.

Di nuovo alta pressione e clima primaverile

Questa fase di maltempo sarà abbastanza intensa ma molto veloce: già domani, residue piogge interesseranno soltanto la Sardegna ma saranno destinate ad esaurirsi in giornata. Il motivo? Un'altra fortissima area di alta pressione, l'ennesima di queste prime settimane del 2020, interesserà l'Italia e gran parte d'Europa nei prossimi giorni, almeno fino a venerdì.

L'aumento della pressione atmosferica regalerà altre giornate stabili e soleggiate da nord a sud con temperature che, durante il giorno, raggiungeranno valori quasi primaverili al Centro-Sud: 15-17°C sono attesi su Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, ma anche sul Lazio come ad esempio a Roma (15°C). Al Nord si toccheranno i 12-13°C sulle valli alpine e in Liguria, qualche grado in meno invece sulla Pianura Padana.

Gelo notturno al Nord Italia

Il rovescio della medaglia sarà rappresentato dall'inversione termica: se durante il giorno si toccheranno valori inusuali per il mese di Gennaio, durante la notte i cieli sereni e l'assenza di vento favoriranno una rapida diminuzione della temperature con valori sotto lo zero fino a -2/-4 gradi sulla Pianura Padana dove si avranno estese gelate. L'aria fredda, più pesante di quella calda, si depositerà così nei bassi strati e l'aria più mite salirà di quota: intorno ai 1200-1500 metri i valori termici saranno, addirittura, di 12-14 gradi sopra lo zero.

Freddo vero a febbraio?

Le proiezioni dei modelli matematici non lasciano grandi aperture a più consone condizioni invernali nemmeno per l'ultima parte del mese di gennaio. Il vortice polare è troppo forte e, difficilmente, favorirà importanti discese di aria fredda verso l'Europa centrale e meridionale. Anche febbraio potrebbe cominciare sulla falsariga delle condizioni attuali ma, trattandosi di proiezioni e non di previsioni, questa situazione andrà riaggiornata e rivista nei prossimi giorni.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

stefi84

Lun, 20/01/2020 - 12:55

Veramente qui c'è freddo tipo era glaciale, ma è l'inverno ovvio sia così.