La Gendarmerie è sotto accusa: "Si comporta da padrone di casa"

Il sindaco di Ventimiglia critica la gendarmeria francese. E su quanto successo a Claviere: "Mi pare di capire che l'abbiano fatto furtivamente"

Lo sconfinamento di Claviere riapre la "ferita" e lo scontro tra Francia e Italia. I rapporti tra le due nazioni da quanto la pressione migratoria si è fatta pesante non sono proprio dei migliori. Lo confermano il blitz a Bardonecchia degli agenti della gendarmerie (che provocò un duro scontro internazionale) o le accuse reciproche tra Macron e Salvini. Il furgone che scarica immigrati in territorio italiano e in modo che sembra essere "furtivo", però, innalza il livello del conflitto politico.

Il sindaco di Claviere a Repubblica ieri assicurava che mai prima d'ora i francesi avevano oltrepassato il confine per portare i migranti oltre la frontiera. Resta da capire per quale motivo Parigi decida di accompagnare i migranti al confine per poi farli entrare nel Belpaese invece di accompagnarli, come da accordi internazionali, in uno dei "Centri di cooperazione" istituiti dai due Paesi (a Ventimiglia e Mentone).

Anche il sindaco di Ventimiglia, in fondo, conferma che la gestione delle frontiere da parte della Francia è tutt'altro che specchiato. "Mi pare di capire che l'abbiano fatto furtivamente - ha detto a radio Cusano Campus -La gravità c'è tutta. Il fatto che la prefettura poi abbia chiesto immediatamente scusa, anche se parzialmente, mi pare già esplicativo". Per Enrico Ioculano il rapporto con la gendarmeria francese "non è sempre facile, ci si convive". Il motivo? "Quella è casa loro e loro si comportano come i padroni di casa. Qui a Ventimiglia questi episodi non sono ancora capitati. Nel 2015 con i minori qualche episodio ci fu, venivano lasciati lì al punto di frontiera e dicevano: questi li prendete voi. Poi ci fu una reazione molto composta da parte della polizia di frontiera italiana che gli disse che non si agisce in questo modo".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maxxena

Mar, 16/10/2018 - 12:40

... Liberté, Égalité, Fraternité...

cecco61

Mar, 16/10/2018 - 12:59

Ennesima dimostrazione, peraltro inutile, dell'attenzione verso i migranti da parte dei cosiddetti democratici, delle sinistre e di tutti i vari buonisti nonché dell'ipocrisia assurda di Bruxelles e compagni di merende. Attendiamo con ansia l'intervento di Saviano, grande amico e difensore di Macron ricordandogli che, il famigerato Salvini, ancora non abbandona migranti nel nulla, al freddo e al gelo, in piena notte.

Giorgio Colomba

Mar, 16/10/2018 - 14:59

Servirebbe il Bettino di Sigonella e invece abbiamo il Giggino 'o tarantella.

Pinozzo

Mar, 16/10/2018 - 16:12

cecco61 ecco l'ennesima dimostrazione della tua ignoranza. Macron non e' di sx, e' di centro con ammiccamenti sia a dx che a sx.

ziobeppe1951

Mar, 16/10/2018 - 16:49

Pinozzo ...anche B era del cdx (?)

carpa1

Mar, 16/10/2018 - 20:09

Si svegliano troppo tardi! La posizione dei sindaci deve essere più determinata e dura se si vogliono ottenere i risultati.