Un'altra nave arriva in Italia: 367 migranti a Palermo

Dopo giorni di continue richieste, la nave della ong Medici senza Frontiere può festeggiare: Roma ha indicato il "Pos" tanto atteso

Un'altra nave arriva in Italia: 367 migranti a Palermo

Gli immigrati che si trovano a bordo della Geo Barents possono far festa: gli operatori della associazione Medici senza Frontiere, infatti, hanno comunicato loro di avere infine trovato un porto pronto ad accoglierne lo sbarco.

Sarà infatti lo scalo di Palermo a consentire ai 367 stranieri che si trovano sulla grande imbarcazione della ong di toccare terra dopo i numerosi appelli lanciati alle autorità italiane negli scorsi giorni. Geo Barents aveva condotto la prima operazione di recupero nell'area del Mediterraneo centrale durante lo scorso venerdì, ed è da allora che Medici senza Frontiere ha cominciato a martellare regolarmente di richieste con lo scopo di ottenere l'assegnazione di un porto sicuro, "Pos". Con il peggioramento delle condizioni meteo nell'area, i responsabili della ong a bordo dell'imbarcazione hanno quindi iniziato a diventare più insistenti, e ad inoltrare appelli anche tramite i social network."Le 367 persone ancora a bordo di #GeoBarents hanno già vissuto esperienze terribili", ha twittato Medici senza Frontiere."Ora devono affrontare anche un #uragano. Quanti ostacoli devono sopportare questi esseri umani prima di poter essere portati in salvo? Chiediamo alle autorità italiane di darci un porto sicuro!".

Dopo aver navigato per qualche ora nelle acque della costa meridionale della Sicilia, la nave battente bandiera norvegese ha ricevuto la comunicazione tanto attesa da Roma, che ha indicato come porto prescelto per lo sbarco quello di Palermo. Geo Barents, che ora si trova al largo di Trapani, è attesa nel capoluogo siciliano intorno alle ore 22 :00: a bordo ben 367 extracomunitari, raccolti in cinque distinte operazioni condotte dalla ong nel Mediterraneo centrale, per la precisione tra la zona maltese e la Sar libica. L'ultimo carico è avvenuto dopo una segnalazione di Alarm Phone, che aveva richiesto un'imbarcazione ong con lo scopo di svuotare un gommone con 71 stranieri a bordo. La prima a rispondere era stata proprio Geo Barents, già abbastanza carica quando è giunta sul luogo indicato.

"Non ci sono parole per esprimere la gioia e il sollievo a bordo. Ora ci stiamo dirigendo a Palermo per portare a terra in salvo i 367 sopravvissuti", ha comunicato Medici senza Frontiere via Twitter.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti