Giallo sul ritrovamento di una 17enne morta in mare. Il fidanzato è scomparso

Resta ancora un giallo il ritrovamento del cadavere di una donna in mare a San Benedetto del Tronto. Il fidanzato, con cui era in vacanza in Italia, risulta attualmente scomparso

Giallo sul ritrovamento di una 17enne morta in mare. Il fidanzato è scomparso

È un giallo a tinte scure il misterioso ritrovamento in mare del cadavere di una donna straniera. Soltanto nelle prime ore del pomeriggio di mercoledì 2 settembre, a distanza di 3 giorni dalla macabra scoperta, la procura di Ascoli Piceno ha rivelato l'identità della giovane. Si tratterebbe di Markéta Adamkova, 17 anni, di nazionalità Ceca, in vacanza in Italia da qualche settimana. Si cerca anche il suo fidanzato, , connazionale di anni 40, di cui si sono perse le tracce da giorni. "Chi abbia visto qualcosa, si faccia avanti'', è l'appello degli investigatori.

Il ritrovamento

Il corpo senza vita della giovane è stato rinvenuto all'alba di domenica 30 agosto tra le onde del mare che bagna la Riserva Naturale della Sentina, a Nord della foce del Tronto, a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. A lanciare l'allarme della scomparsa alla polizia di Ascoli sarebbero stati i genitori della giovane che, per l'intero weekend, hanno provato a telefonarle invano. Successivamente alla segnalazione, la Guardia Costiera si è mobilitata nelle ricerche riuscendo a recuperare il cadavere nel giro di poche ore. L'identità della ragazza non è stata ancora confermata prefendo gli investigatori mantenere stretto riserbo sulla vicenda. Ma dalle indiscrezioni trapelate da fonti a vario titolo pare si tratti di Markéta Adamkova, 17 anni, di nazionalità Ceca, in vacanza col fidanzato a Martinsicuro, in provincia di Teramo. Quando è stata estratta dalle acque indossava un costume nero e un paio di orecchini in oro.

La morte

Sono ancora da accertare le dinamiche del decesso. Stando a quanto si apprende dal quotidiano La Stampa, proprio in queste ore, sono in corso all'ospedale di Ascoli Piceno gli esami autoptici sul cadavere della giovane. Difficile, al momento, stabilire se sia trattata di una morte accidentale oppure concertata da qualcuno. Destano non poche perplessità, suggerendo uno scenario criminoso, le ferite rivenute sul corpo della 17enne. Al momento del ritrovamento, la ragazza presentava abrasioni notevoli al volto e ferite profonde a una gamba, tagli presumibilmente compatibili con l'elica di un'imbarcazione. Dalle prime evidenze osservate, l'ipotesi più accreditata è quella di un bagno in mare finito in tragedia ma non si escludono alte piste.

Si cerca il fidanzato

Insieme alla 17enne, ci sarebbe stato presumibilmente anche il fidanzato, Tomas Cerveny, fotografo di 40 anni, originario della Repubblica Ceca: al momento è considerato disperso. La guardia costiera e finanzieri lo stanno cercando in mare, con un raggio d'azione molto ampio visto che nella notte tra sabato e domenica, quando i due sarebbero scomparsi, il mare era molto agitato. Ma, al momento, non vi è traccia del 40enne.

Le indagini

Le indagini vanno avanti nel più stretto riserbo. La procura di Ascoli Piceno, in attesa di avere certezza sul nome della vittima e di conoscere le conclusioni dell'anatomopatologo, tiene aperte tutte le piste. Quella più accreditata, al momento, è di un bagno in mare finito tragicamente o di un fuoribordo. Gli inquirenti stanno altresì cercando di ricostruire gli ultimi spostamenti della coppia che aveva preso un appartamento in affitto a Martinsicuro per qualche settimana.

"Se qualcuno ha visto si faccia avanti''

In attesa dell'esito degli esami autoptici, la procura ha diffuso l'appello a chiunque abbia visto la coppia - i loro nomi sono Markéta Adamkova, 17 anni, e Tomas Cerveny, 40 anni - nella serata-notte di sabato scorso, di domenica o ''anche successivamente, nella ipotesi che il corpo rinvenuto alla Riserva Sentina non sia della 17enne e che l'uomo sia solo scomparso ma vivo''. Chiunque possa fornire informazioni, chiede la Procura, ''si faccia avanti'' con i magistrati, la polizia di Ascoli o San benedetto o comunque in qualsiasi comando di Polizia o dei carabinieri. Nell'appartamento affittato a Martinsicuro non sono state trovate tracce di colluttazione. Ma il giallo rimane: cosa è accaduto sul serio?