Giorno della Memoria, niente 'Bella Ciao' a scuola

La protesta di alcuni genitori ferma la strumentalizzazione politica del Giorno della Memoria da parte della scuola Franchetti dove si voleva far cantare 'Bella Ciao' ai bambini

Niente "Bella ciao" per la Giornata della Memoria. A Roma, nella scuola Franchetti dello storico quartiere di San Saba, i bambini avrebbero dovuto cantare la storica canzone partigiana per onorare la memoria di Bruno Fantera, "Giusto tra le nazioni" che salvò dalle deportazioni una famiglia di ebrei e a cui è stata dedicata una targa.

Durante una riunione del consiglio d'istituto, però, si legge su la Repubblica, alcuni genitori si sono lamentati per la scelta della canzone che, secondo loro, darebbe ai bambini una visione unilaterale degli avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale. Al momento, secondo quanto affermano alcuni consiglieri d'istituto, "sono in corso trattative" e, a quanto pare, il coro è stato sospeso. Raffaella Cordeschi, una dei genitori membri del consiglio, spiega:"I genitori che si oppongono sostengono che "Bella ciao" è il simbolo di una parte politica e che la politica non deve entrare in questa celebrazione. Abbiamo cercato di spiegare che, al contrario, si tratta di un testo ormai patrimonio storico comune, calzante visto che il tutto si tiene in uno dei quartieri simbolo della resistenza al nazi-fascismo". Un'altra consigliera, Camilla Buitoni, si dice stupita "proprio perché la stragrande maggioranza della comunità dei genitori è a favore della canzone e la scuola Franchetti è una splendida comunità aperta, plurale, progressista e libera".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

chiara 2

Ven, 26/01/2018 - 21:22

guai ad opporsi al pensiero unico

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 26/01/2018 - 21:31

Basta strumentalizzare i bambini,lasciateli in pace e lasciate la politica fuori,almeno dalle scuole elementari e medie.

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 26/01/2018 - 21:54

Gli italiani si stanno togliendo il prosciutto dagli occhi finalmente.

Ritratto di Lissa

Lissa

Ven, 26/01/2018 - 23:35

Smettetela di parlare di democrazia, voi volete solo imporre.

Garombo

Ven, 26/01/2018 - 23:44

Si cantiamo faccetta nera il giorno della memoria!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Sab, 27/01/2018 - 00:12

Bella ciao se beccano poi

ziobeppe1951

Sab, 27/01/2018 - 00:51

Garombo....o meglio Hiroo Onoda

manfredog

Sab, 27/01/2018 - 01:31

..'comunità aperta, plurale, progressista e libera'..!!!!..PATETICI. mg.

Popi46

Sab, 27/01/2018 - 06:19

Faccetta nera non è possibile, siamo in un paese saldamente democratico,progressista,con un patrimonio storico comune da tutti riconosciuto.....(parole scritte nell'articolo)........

VittorioMar

Sab, 27/01/2018 - 08:14

..LA "BRUTTA" SCUOLA IDEOLOGIZZATA CHE NON ISTRUISCE...NEANCHE IL CIVISMO !!

killkoms

Sab, 27/01/2018 - 08:20

splendida comunità aperta non vuol dire per forza di sinistra!

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 27/01/2018 - 08:24

le priorieta' della sinistra!! canti sui gulac??giamai!! la storia a senso unico

Giacinto49

Sab, 27/01/2018 - 08:29

Ai bambini, anche se non vi piace, dovreste far cantare l'Inno di Mameli. Strofe relative ad unità di intenti e amor di Patria sarebbero utili alla loro formazione e crescita.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 27/01/2018 - 08:59

Anni fa ad una signora che insegnava nella scuola primaria, la sua direttrice di plesso le disse che sarebbe stato opportuno insegnbare ai bambini, appunto, bella ciao. La signora rispose che, si, lo avrebbe fatto ma che, per par condicio, avrebbe anche insegnato Faccetta Nera. La direttrice capì l'antifona e non insistette.

MOSTARDELLIS

Sab, 27/01/2018 - 09:00

ma quale patrimonio storico comune?....

inventocolori

Sab, 27/01/2018 - 09:24

Se tu dall’altipiano guardi il mare, moretta che sei schiava fra gli schiavi, vedrai come in un sogno tante navi e un tricolore sventolar per te…

Holmert

Sab, 27/01/2018 - 09:25

Le scuole italiane sono diventate a tutti gli effetti delle "Madras comuniste". Salvini salvaci tu.

baronemanfredri...

Sab, 27/01/2018 - 09:28

FORSE L'ONU HA DECRETATO CHE E' UNA CANZONE STORICA? CERTO TRA POCO LO SARA' GRAZIE ALLE AMICIZIE CHE LEGA CERTA POLITICA ITALIANA ALL'ONU. I PARTIGIANI NON ERANO TUTTI COMUNISTI, ANZI ERANO PIU' COLORO CHE ERANO BIANCHI O ALTRI PARTITI. FINIAMOLA DI DIRE PARTIGIANI UGUALE ROSSI. SI DEVE DAR CREDITO ALLA VERA STORIA. DOTT.SSA FEDELI STAVOLTA HA TOPPATO

c'eraunavoltal'Uomo

Sab, 27/01/2018 - 09:30

QUANDO IO ERO BAMBINO, ALLE ELEMENTARI SI STUDIAVA A MEMORIA E SI CANTAVA L'INNO DI MAMELI O IL VA' PENSIERO DI VERDI.....DUBITO CHE OGGI, ANCHE LA MAGGIOR PARTE DEGLI ADULTI NR CONOSCA ANCHE SOLO LA PRIMA STROFA.....W L'ITALIA (QUELLA FONDATA SUL LAVORO E L'UGUAGLIANZA, NON SULLA RESISTENZA....)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 27/01/2018 - 09:34

Se obbligate a togliere presepi, crocifissi e prosciutti...non lamentatevi per queste baggianate.

baronemanfredri...

Sab, 27/01/2018 - 09:35

MA POI CHE C'ENTRANO GLI EBREI CON QUESTA CANZONE

giovanni PERINCIOLO

Sab, 27/01/2018 - 10:00

A quando un po' di resistenza al nazi-comunismo che si diffonde sempre più???

giovanni PERINCIOLO

Sab, 27/01/2018 - 10:05

Il "giorno della memoria", se fosse cosa seria, dovrebbe ricordare tutti i genicidi come quello dei nativi americani, quello dei vandeani, quello degli armeni. Quando si parla di genicidio non cis ono genicidi di seria A e genocidi di serie B e, una volta tanto, non stonerebbe sentire da parte delle comunità ebraiche non dico un urlo ma almeno un gridolino di allarme per attirare l'attenzione sul genocidio dei curdi attualmente in atto da parte del nazista ergogan!

Cheyenne

Sab, 27/01/2018 - 10:27

non ne possiamo più di questa canzonaccia comunista che tra l'altro falsifica anche la storia

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 27/01/2018 - 10:28

In fondo il pd fa quello che contesta alle dittature nazista e fascista. Indottrinamento dalla piccola età.

SAMING

Sab, 27/01/2018 - 10:42

Camilla Buitoni, si dice stupita "proprio perché la stragrande maggioranza della comunità dei genitori è a favore della canzone e la scuola Franchetti è una splendida comunità aperta, plurale, progressista e libera".Questo nel testo dell'estensore dell'articolo. Cara signora Camilla Buitoni lei dovrebbe sapere che la frangia comunista dei partigiani non combatteva per liberare l'Italia ma per consegnarla in parte a Tito (Fiuli) e l'altra parte a Stalin. Bella ciao la cantavano i partigiani rossi della strage di Porzus (Friuli)ed la cantvano i partigiano del "triangolo rosso"dove continuarono ad assassinare anche dopo la fine della guerra. Studi la storia, liberi il suo cervello e, nel frattempo, si vergogni.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 27/01/2018 - 10:43

Non posso postare, sto vomitando.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 27/01/2018 - 11:05

Invece "bandiera rossa" è consentita?.

Anonimo (non verificato)

vottorio

Sab, 27/01/2018 - 11:24

solo l'Inno di Mameli con rispettosa moderazione basta e avanza per tutti.

Ritratto di Burumaru

Burumaru

Sab, 27/01/2018 - 11:24

Ma basta con ste idiozie, la favola dei partigiani che hanno liberato l'Italia e altre fake news d'epoca. Col tempo finiranno tutti nel dimenticatoio, assassini compresi che con la foglia di fico dell'antifascismo hanno massacrato tanti italiani, e con loro anche queste canzonette mediocri e divisive.

steacanessa

Sab, 27/01/2018 - 11:39

L’impudicizia sinistra di merenda trinariciuta è immane. Parlateci dei milioni di esseri umani assassinati dai comunisti. Oltretutto i comunisti continuano ad ammazzare, mentre per nostra fortuna nazismo e fascismo sono scomparsi dal 1945.

Holmert

Sab, 27/01/2018 - 11:41

Bella ciao la cantava anche il celebrato Don Gallo in chiesa,tra una funzione e l'altra, con sciarpa rossa intorno al collo con l'assemblea appresso. Ed il papa non disse nulla. Se le così dette destre non vinceranno le elezioni, l'Italia cadrà del tutto nelle mani di rossi ed africani con annessi musulmani.

Ritratto di faustopaolo

Anonimo (non verificato)

baronemanfredri...

Sab, 27/01/2018 - 11:55

QUAND'ERO PICCOLO INVECE NOI IN SICILIA CANTAVAMO LE CANZONI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE TRA LE PIU' CANTATE L'EPOPEA DEL PIAVE, LA CANTAVAMO NEI GIOCHI DI PALLONE NELLE PIAZZE E NELLE STRADE SI CANTAVA A VOCE ALTA. SI NOTAVANO I REDUCI CHE RIDEVANO DI GIOIA E SODDISFAZIONE. MIO PADRE AVEVA CLIENTI CHE AVEVANO FATTO LA GUERRA, QUALCUNO LA GUERRA DI LIBIA. MOLTI, NON CERTO POCHI, ERANO GLI EROICI RAGAZZINI DEL '99, MA QUESTA CRETINATA MAI. ANZI DIRO' CHE QUALCUNO CI AVEVA INSEGNATO A CANTARE LA CANZONE DEI PARACADUTISTI E CANTAVAMO A VOCE ALTA A CALCIO VENIAMO DALL'INFERNO ANDREMO IN PARADISO SE NON CI CONOSCETE GUARDATECI DALL'ALTO. QUESTE ERANO LE CANZONI IL PIAVE E LA TRADOTTA. CANTAVAMO LE VERE CANZONI

lento

Sab, 27/01/2018 - 12:04

Il giorno della memoria x i morti nei campi nazisti... Zingari,omosessuali,diversamente abili , traditori e ebrei!

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Sab, 27/01/2018 - 12:15

Camilla Buitoni un nome una garanzia...per la sinistra.VERGOGNA,lasciate stare la scuola con questa schifosa canzone.

Ritratto di perSilvio46

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 27/01/2018 - 12:41

Ancora con sti ping pong? Se proprio si vuole cantare si canti l'inno di Mameli. E morta là.

Ritratto di Turzo

Turzo

Sab, 27/01/2018 - 13:06

a quando pure il pugno chiuso e le molotov? Razza di delinquenti lobotomizati! Lasciate stare questi bambini alla loro innocente infanzia!

uberalles

Sab, 27/01/2018 - 13:33

Perché a scuola non si insegna l'Inno di Mameli? Oppure il libertismo è solo per chi viene dalla sinistra?

tosco1

Sab, 27/01/2018 - 13:45

Quindi, niente canzoni di Natale e niente "bella ciao.!"Adoro la reciprocita'.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Sab, 27/01/2018 - 14:01

BELLA CIAO sarebbe patrimonio storico comune ?? Patrimonio stòrico comunista vorrete dire ! Ma purtroppo non c'è limite alla fabbrica dell'odio e alla imbecillità della scuola ........

Happy1937

Sab, 27/01/2018 - 14:43

Fra l'altro "Bella Ciao" con l'Olocausto c'entra come i cavoli a merenda.

krgferr

Sab, 27/01/2018 - 14:49

@giovanni PERINCIOLO-(10,05)--Per quanto possa valere il mio consenso, condivido in pieno quanto da lei scritto, mi permetto solo di aggiungere una constatazione sul livello della deriva ipocrita cui si è potuto giungere, spero solo in Italia, nel ricordo dell’abominio che la bestialità nazista e la stupidità fascista hanno perpetrato nei confronti della Comunità Ebraica italiana.Trovo intollerabile, ad esempio, che in occasione della celebrazione dell’anniversario della liberazione d'Italia si ripeta costantemente lo squallido spettacolo della cacciata dal corteo dei vessilli della brigata ebraica da parte di sedicenti “Partigiani” o dagli allievi di molti fra coloro che, per l’occasione, si stracciano le vesti sui palchi celebrando libertà e democrazia. Chiedo perdono alla comunità ebraica, nella quale conto amici sinceri, anche per questa vergogna non storica ma drammaticamente attuale. Saluti. Piero.

treumann

Sab, 27/01/2018 - 14:51

Tutta la mia approvazione, e gratitudine, ai genitori di quella scuola romana che hanno avuto il coraggio di ribellarsi a questa omologazione dittatoriale, che tutto strumentalizza; fanno il bene dei loro figli.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 27/01/2018 - 15:33

ahh camilla,ottimo nome per una ruminante,capisco che parteggi per i comunistardi, ma nun te ne approfittà,il vento sta girando..