Quando scattano le nuove misure: le date da segnare sul calendario

Nell’ultimo mese sono entrate in vigore nuove normative per cercare di frenare l’impennata di contagi registrata in tutta Italia

Quando scattano le nuove misure: le date da segnare sul calendario

Nuove normative entreranno in vigore per cercare di frenare l’impennata del numero di positivi registrati negli ultimi giorni in tutto il Paese. Il Consiglio dei ministri ha infatti esteso i luoghi dove verrà richiesto il Green pass, sia quello base ottenibile in seguito a tampone negativo, sia quello rafforzato. Ma non solo, novità riguardano anche le vaccinazioni.

Dal 6 gennaio 2022

Da oggi, giovedì 6 gennaio 2022 tutti i cittadini che hanno un’età superiore ai 50 anni saranno obbligati a ricevere il vaccino anti-Covid. Chi non provvederà a mettersi in regola entro il primo febbraio incorrerà in una sanzione di 100 euro. Obbligo vaccinale anche per il personale universitario che va ad aggiungersi a quello scolastico.

Sblocco automatico del Green pass per chi è guarito dal virus. Sempre da oggi infatti non sarà più necessario recarsi dal medico di base per avere il certificato di guarigione dal Covid e conseguente super Green pass. Tutto avverrà in modo assolutamente automatico. Il ministero della Salute ha infatti modificato la procedura per i soggetti positivi al virus, dopo i problemi e i ritardi che si sono verificati nei giorni scorsi sulla piattaforma nazionale dove si immettono i dati relativi ai vaccini e ai tamponi. Da oggi scatterà il ‘doppio automatismo’: così come il tampone positivo blocca il Green pass, quello negativo potrà sbloccarlo, e quindi riattivare il certificato verde.

Dal 10 gennaio 2022

Da lunedì prossimo, fino al termine dello stato di emergenza fissato al 31 marzo, sarà esteso l’obbligo di super Green pass ad alcune attività. Sarà necessario avere il certificato verde rafforzato per accedere ad alberghi e strutture ricettive, feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, sagre e fiere, centri congressi, servizi di ristorazione all’aperto, impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se si trovano in comprensori sciistici, palestre, piscine, centri natatori, sport di squadra e i centri benessere anche all’aperto, centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto. Necessario il super Green pass anche per salire a bordo di aerei, treni, navi e trasporto pubblico locale.

Dal 20 gennaio 2022

Dal 20 gennaio non sarà più possibile andare dal parrucchiere, dal barbiere o al centro estetico senza il Green pass base che si ottiene con tampone antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore.

Dall’1 febbraio 2022

I lavoratori, sia quelli pubblici che quelli privati, con età superiore ai 50 anni, dovranno aver ricevuto almeno una dose di vaccino anti-Covid. Infatti dal 15 febbraio 2022 sarà obbligatorio essere in possesso della certificazione verde rafforzata per poter accedere ai luoghi di lavoro fino al 15 giugno 2022.

Il green pass base è esteso a tutti i clienti di: uffici pubblici, servizi postali, bancari e finanziari e attività commerciali. Con esclusione di quelle attività che serviranno per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona. Ma queste ultime verranno individuate solo in seguito.

Commenti